Vaccinazioni per viaggi in India (consigliato da CDC)


About Vaccinations (Immunizations) Per i viaggi in India

Un gran numero di viaggiatori visita paesi in via di sviluppo, come l'India, dai paesi sviluppati (Europa, Nord America). Gli studi dimostrano che il 50-75% dei viaggiatori verso i tropici e i subtropicali (inclusa l'India) riportano alcuni problemi di salute durante la loro permanenza o dopo aver lasciato il paese visitato, sebbene la maggior parte dei problemi di salute siano minori e solo il 5% circa richieda cure mediche attenzione e meno dell'1% richiede il ricovero in ospedale (1). Le malattie infettive sono il principale colpevole per i problemi di salute tra i viaggiatori. Ma raramente causano la morte tra i viaggiatori.

√ą il tuo medico personale (o immunologo o infettologo) che ti dir√† quali vaccinazioni ti servono prima di partire e se la vaccinazione √® sicura per te. Se viaggi in India, dovresti fissare un appuntamento dal medico 4-6 settimane prima del viaggio, poich√© in questo momento la maggior parte dei vaccini ha effetto (2).

Le vaccinazioni (vaccinazioni) per i viaggiatori possono essere classificate in tre categorie:

a) Vaccinazioni di routine

Vaccinazioni di routine come influenza, varicella, poliomielite, morbillo / parotite / rosolia (MMR) e difterite / pertosse / tetano (DPT), anche per rotavirus, sono per i bambini e per le dosi di vaccino per adulti e questi sono indipendentemente dai viaggi requisiti (2).

b) Vaccinazioni richieste

Vaccinazione contro la febbre gialla

Febbre gialla è causato dal virus della febbre gialla e trasmesso agli esseri umani attraverso il morso delle zanzare infette. I sintomi di una lieve infezione durano 3-4 giorni e includono febbre, dolori muscolari, mal di testa, nausea e vomito. In alcuni pazienti, dopo alcuni giorni di recupero, può seguire una fase tossica con sanguinamento da naso, bocca e occhi, problemi cardiaci, ittero, diminuzione della minzione e shock con coscienza affetta e può essere fatale. Al momento non sono disponibili trattamenti per la febbre gialla.

Un ingresso in India richiede la vaccinazione per la febbre gialla per viaggiatori provenienti da determinati paesi dove la febbre gialla è endemica (alcuni paesi africani, sudamericani e caraibici). I viaggiatori provenienti da Europa, Nord America, Australia e Asia continentale non hanno bisogno di essere vaccinati contro la febbre gialla per poter entrare in India. Il vaccino contro la febbre gialla è per il paese (in questo caso l'India) in modo tale che la febbre gialla non venga introdotta in India (la febbre gialla è assente in India).

Vaccino della febbre gialla. Una persona che ha bisogno di essere vaccinata contro la febbre gialla deve visitare un medico almeno 10 giorni prima del viaggio. Una dose singola di preparazione del virus vivo attenuata (indebolita) subcutaneamente ha effetto entro 10 giorni (4); l'immunità dura per almeno 10 anni. Dopo la vaccinazione, tutti devono attendere 30 minuti presso la clinica, in modo che possa essere trattata una eventuale (rara) reazione allergica.

La vaccinazione è richiesta per tutti i viaggiatori che entrano in India da paesi endemici (arrivo o transito attraverso una zona endemica nei 6 giorni precedenti), ad eccezione dei bambini di età inferiore ai 6 mesi.

La vaccinazione contro la febbre gialla è generalmente efficace e sicura, ma devono essere considerate controindicazioni ed effetti collaterali.

Controindicazioni per il vaccino contro la febbre gialla sono:

  • Et√† inferiore a sei mesi
  • Recente malattia del timo o timo rimosso
  • Allergia alle uova
  • Immunit√† alterata: pazienti con AIDS (persone HIV positive senza sintomi possono essere vaccinati se c'√® un alto rischio di infezione), quelli che ricevono chemioterapia o radioterapia, leucemia, linfoma e altre malattie con bassa immunit√†

Le donne incinte dovrebbero evitare le vaccinazioni contro la febbre gialla, poiché non sono noti effetti avversi sul feto. Se le esigenze di viaggio internazionali sono l'unica ragione per la vaccinazione, una donna incinta dovrebbe ottenere una lettera di rinuncia dal medico del viaggiatore per evitare la vaccinazione.

Effetti collaterali del vaccino contro la febbre gialla sono rari e possono includere:

  • Lievi mal di testa, mialgia, febbre bassa, a partire da pochi giorni dopo la vaccinazione e la durata di 5-10 giorni
  • Complicazioni neurologiche (rare): encefalite (osservata solo in pazienti neofiti, per lo pi√Ļ bambini), sindrome di Guillian-Barr√© e encefalomielite acuta disseminata (5)
  • Malattia viscerotropa associata al vaccino contro la febbre gialla (YEL-AVD), una reazione pericolosa che colpisce gli organi interni
  • Reazione allergica con eruzioni cutanee, prurito, difficolt√† a respirare, vertigini

Se i viaggiatori provenienti da alcuni paesi non sono stati vaccinati per la febbre gialla, rischiano di rimandare nel loro paese o saranno vaccinati al punto di ingresso e messi in quarantena per 6 giorni. Il periodo di incubazione della febbre gialla √® di 3-6 giorni e il regolamento internazionale accetta la quarantena come il pi√Ļ lungo periodo di incubazione per quella particolare malattia, in questo caso la febbre gialla ed √® di sei giorni.

A proposito di vaccinazione colerica

Coleraè una malattia acuta da diarrea causata dal batterio Vibrio cholerae. Solitamente provoca una lieve diarrea, ma a volte può causare diarrea grave che porta alla morte per disidratazione, se la persona infetta non viene reidratata immediatamente. Fonti comuni di infezione sono acqua contaminata o frutti di mare crudi o scarsamente cotti, frutta e verdura crude. Chiunque perde una grande quantità di liquidi a causa della diarrea dovrebbe consultare immediatamente un medico per essere adeguatamente idratato. L'azitromicina antibiotica può essere utilizzata per ridurre il decorso della malattia (6).

Vaccini contro il colera attualmente disponibili non prevenire la trasmissione di infezioni. L'Organizzazione Mondiale della Sanit√† (OMS) non raccomanda pi√Ļ la vaccinazione contro il colera per i viaggi da o verso aree infette da colera.

Secondo Centri di controllo e prevenzione delle malattie (CDC) e Organizzazione mondiale della sanità (OMS), attualmente nessun paese richiede ufficialmente la vaccinazione per il colera per i viaggiatori in arrivo ai sensi delle norme sanitarie internazionali. In alcuni paesi, i funzionari di frontiera possono occasionalmente chiedere prove di vaccinazione se arrivano da zone infette (3).

c) Vaccinazioni raccomandate (da CDC)

Vaccinazioni raccomandate da CDC (Center of Disease Control and Prevention) sono le vaccinazioni che un viaggiatore dovrebbe intraprendere prima di entrare in un paese, sebbene non siano obbligatorie. Questi sono per la sicurezza del viaggiatore e fortemente raccomandato.

Vaccino tifoide

Tifo, causato dal batterio Salmonella typhi, √® un'infezione febbrile pericolosa per la vita, acquisita per via oro-fecale. Vaccinazione tifoide √® raccomandato per coloro che intendono viaggiare in piccole citt√† e aree rurali. Orale vivo attenuato, in capsule, dose 1 capsula di giorno alterno per quattro dosi, deve essere assunto una settimana prima dell'esposizione (solo dopo i 6 anni di et√†), l'immunit√† dura per 5 anni. Polisaccaride capsulare del tifoide, singolo intramuscolare l'iniezione deve essere assunta almeno due settimane prima dell'esposizione (solo dopo i 2 anni di et√†), l'immunit√† dura per 2 anni. NOTA: i vaccini antifungini sono efficaci solo dal 50% al 80%, cos√¨ misure di prevenzione riguardanti il ‚Äč‚Äčcibo dovrebbe essere tenuto presente

Vaccino contro l'epatite

Epatite A, causata dal virus dell'epatite A, è un'infezione fecale-orale del fegato, che di solito provoca alcune settimane di febbre, nausea, urine scure e ittero. UNvaccino contro l'epatite A (per via intramuscolare) deve essere assunto due settimane prima del viaggio (solo dopo 1 anno di età). UN vaccino combinato contro l'epatite A / B (solo dopo i 18 anni di età) consiste di 3 dosi per via intramuscolare a 0, 1 e 6 mesi. L'immunizzazione dopo la vaccinazione contro l'epatite dura per 5-12 anni. I viaggiatori di età inferiore a 1 anno o allergici al vaccino devono ricevere una singola dose di immunoglobuline (0,02 ml / kg), che fornisce protezione contro l'epatite A fino a 3 mesi. Gli effetti collaterali, se presenti sono miti.

Vaccino contro la rabbia

Rabbia è un'encefalite fatale causata da virus della rabbia. Dopo un periodo di incubazione (1-3 mesi) seguono progressiva paralisi muscolare e morte. Vaccino contro la rabbiaè raccomandato per i viaggiatori che intendono frequentare attività all'aria aperta come il campeggio o il ciclismo, dove è aumentata l'esposizione al morso di rabbia che trasmette animali come procioni, moffette, pipistrelli, volpi, gatti, bovini e cani. Devono essere somministrate tre dosi per via intramuscolare al giorno 0, 7, 21 o 28. Gli effetti avversi del vaccino antirabbico sono generalmente lievi. Il vaccino contro la rabbia non può causare la rabbia. Il vaccino post-esposizione può essere somministrato indipendentemente dall'intervallo dal morso di animale. In questo caso, anche il sistema immunitario della rabbia (RIB) dovrebbe essere sempre somministrato. La dose di richiamo è consigliata ogni 2 anni, se necessario.

Vaccino contro l'encefalite giapponese

encefalite giapponese è causato dal virus dell'encefalite giapponese trasmesso dalle zanzare; il rischio di esposizione è principalmente nelle zone rurali. Dopo un periodo di incubazione di 5 a 15 giorni di febbre, di solito compaiono sintomi gastrointestinali e mal di testa, seguiti da debolezza generalizzata, disturbi del movimento o convulsioni. Vaccino contro l'encefalite giapponese consiste di 3 dosi sottocutanee a distanza di 1 settimana, l'immunità dura 12-18 mesi. La reazione allergica al vaccino è rara ma può essere forte, quindi è necessaria l'osservazione per 30 minuti dopo l'iniezione.

Poliomielite Vaccino

Poliomielite, causato da poliovirus, √® un'infezione acuta che colpisce il tratto gastrointestinale e il sistema nervoso centrale, soprattutto nei bambini. √ą acquisito per trasmissione fecale-orale o orale. Vaccinazione poliomielite√® raccomandato a tutte le persone non vaccinate, compresi i bambini dopo le 6 settimane di et√†. La vaccinazione √® generalmente sicura (senza effetti collaterali gravi noti) ed efficace.

Durante un viaggio in India, un viaggiatore dovrebbe tenere a mente certe cose sull'India. Essendo un paese in via di sviluppo e vicino al tropico, l'India ha un grande fardello di malattie infettive. Malattie infettive come la malaria, la dengue, la febbre tifoide e la paratifo, le malattie diarroiche, l'epatite virale, la tubercolosi, il colera, la difterite e così via sono endemiche in India. Malattie come la peste, malattie trasmesse dall'acqua, encefalite giapponese non sono rare qui. Un viaggiatore straniero in visita in India dovrebbe ricordare quale malattia è endemica in quale area. Se una persona sta visitando Kolkata o parti vicine dell'India orientale, dovrebbe ricordare che queste aree sono endemiche per malattie come il colera, la febbre tifoide, la malaria, la filaria e altre infezioni. Nell'India del Nord, la dengue (trasmessa dalla zanzara aedes) e l'amebiasi sono prevalenti.

Vaccinazione contro Rotavirus per i bambini

A causa della diarrea da rotavirus, ogni anno circa mezzo milione di bambini muoiono in tutto il mondo e altri 2 milioni di bambini sono ricoverati in ospedale. Somministrare la prima dose di vaccino contro il rotavirus (per via orale) tra 6-12 settimane, non prima delle 6 settimane di età e non oltre 12 settimane. La seconda dose viene somministrata 4-10 settimane dopo la prima dose. E la dose finale 4-10 settimane dopo la seconda dose, prima di 32 settimane e mai dopo 32 settimane. I dati di sicurezza non sono sufficienti oltre questo intervallo di 6-32 settimane.

Precauzioni per la diarrea del viaggiatore

La diarrea dei viaggiatori (TD) √® principalmente causata da Escherichia coli enterotossigenica (ETEC) (1). √ą visto tra il 20% -50% dei viaggiatori dai paesi sviluppati ai paesi in via di sviluppo. I sintomi della diarrea del viaggiatore comprendono l'insorgenza improvvisa, l'aumento della frequenza e il volume delle feci. Ci possono essere oltre quattro sgabelli acquosi al giorno. Altri sintomi includono nausea, vomito, febbre, crampi addominali e gonfiore. Il DT si risolve solitamente entro 2-3 giorni, anche se non vi √® alcun trattamento.Le persone dei paesi in via di sviluppo, inclusa l'India, sono gi√† immuni da esposizioni frequenti e raramente ricevono TD.

Alcune delle misure preventive che possono essere prese dai viaggiatori includono la prevenzione di cibi poco cotti e bevande dai venditori ambulanti, ecc. Un viaggiatore dovrebbe sbucciare i frutti come banane e arance da solo. Anche un viaggiatore dovrebbe portare la propria acqua potabile o bere sempre acqua minerale di marca.

Informazioni sanitarie per i viaggiatori in India (su malaria, febbre gialla, epatite A / B, poliomielite e altre infezioni, compresa la diarrea del viaggiatore).

Riferimenti:

  1. Rischio di contrarre infezioni nei paesi in via di sviluppo (pdrhealth)
  2. Raccomandazioni di vaccinazione per viaggiatori e operatori sanitari (cdc.gov/travel)
  3. Vaccino del colera non ufficialmente richiesto (healthlink.mcw.edu)
  4. Il vaccino contro la febbre gialla ha effetto entro 10 giorni (yellowfever.au)
  5. Complicazioni neurologiche della vaccinazione contro la febbre gialla (cdc.gov/travel)
  6. L'azitromicina antibiotica è efficace nel colera (mayoclinic)


Link A Importanti Pubblicazioni
">
">