Periodo contagioso e durata dell'influenza stagionale, suina e aviaria


Periodo di incubazione vs Periodo contagioso

incubazione (Lat. incubationem = un sdraiato su uova) periodo è il tempo trascorso dall'esposizione a un microbo (come il virus dell'influenza) alla comparsa dei primi sintomi. È importante notare che anche se una persona può essere esposta a un microbo, potrebbe non essere infettata da esso e quindi ci sarà una malattia.

Contagioso (Lat. contingere = toccare da vicino) periodo è il tempo durante il quale una persona infetta è in grado di diffondere un'infezione ad altri. Ciò può avvenire attraverso il contatto fisico (tocco), la trasmissione sessuale, la diffusione di gocce (tosse / starnuti) o anche la condivisione di oggetti personali.

Una persona che ha una malattia contagiosa dovrebbe essere isolata (non necessariamente messa in quarantena) al fine di prevenire un'ulteriore diffusione. Altre persone che sono a rischio di contrarre l'infezione, come i bambini piccoli, gli anziani, le donne incinte o quelle con malattie croniche, dovrebbero limitare il contatto con la persona malata. La cura e l'assistenza dei membri della famiglia è necessaria per il recupero e questo dovrebbe essere intrapreso da coloro che non sono a rischio e in buona salute.

Tabella 1: Incubazione e periodo contagioso dell'influenza stagionale, suina e aviaria

TIPO DI FLUOPERIODO DI INCUBAZIONEPERIODO CONTAGIOSO
INFLUENZA STAGIONALECirca 2 giorni (1)Da 1 giorno prima dell'apparizione dei sintomi a 7 giorni (o più nei bambini) o 24 ore dopo la cessazione della febbre (2)
FLU DEL SENO - 2009 INFLUENZA PANDEMICA H1N11 - 7 giorni (3)Da 1 giorno prima dell'apparizione dei sintomi a 7 giorni (o fino a quando i sintomi durano) (3)
BIRD FLU - INFLUENZA AVIALE H5N12 - 17 giorni (4)*7 giorni (fino a 21 giorni nei bambini) dopo l'apparizione dei sintomi (5)*

* Nell'influenza aviaria, l'incubazione e il periodo contagioso non sono ancora esattamente determinati.

Tutti i tipi di influenza, quando non ci sono complicazioni, di solito durano fino a sette giorni. Se hai sintomi di influenza, dovresti stai a casa, evitare lo sforzo fisico (preferibilmente stare a letto)per almeno 24 ore dopo la cessazione della febbre.

L'igiene adeguata è anche importante per arginare la diffusione dell'infezione.

  • Gettare via la carta velina usata.
  • Lavati le mani regolarmente.
  • Blocca la bocca e il naso quando starnutisci o tossisci.
  • Non condividere cibi o bevande con altre persone.

Quanto tempo dura l'influenza stagionale, suina e aviaria?

Principali sintomi di tutti i tipi di influenza (influenza stagionale, influenza suina - influenza pandemica del 2009 H1N1 e influenza aviaria - influenza aviaria H5N1), come febbre, grave stanchezza, naso che cola e mal di gola, di solito durano per 5-10 giorni.

  • Il primo sintomo, la febbre, di solito dura 1-2 giorni, a volte fino a 5 giorni (1). Nota: la febbre può essere assente.
  • Grave stanchezza può essere presente nei primi 3-4 giorni.
  • Quando la febbre inizia a cadere, mal di gola, tosse secca, naso che cola e mal di testa appaiono o peggiorano e possono durare fino al 5 ° al 10 ° giorno di malattia.

Se i sintomi di cui sopra non cessano in 7-10 giorni, dovresti visitare il tuo medico per ottenere una diagnosi esatta e per verificare se si sono sviluppate eventuali complicazioni, come sinusite o polmonite.

Altri sintomi relativamente lievi, come tosse secca e affaticamento, possono durare fino a 2 settimane o più.

Puoi tornare a scuola o lavorare 24 ore dopo aver perso la febbre dopo l'ultima dose di un farmaco che ha2).

La durata dell'influenza dipende da:

  • Forza (virulenza) dei virus che ti attaccano. I virus in una epidemia possono essere forti, in un'altra settimana. Persino i virus all'interno di un'epidemia possono variare di intensità.
  • Età. In generale, nei bambini i sintomi dell'influenza tendono ad essere peggiori e durano più a lungo rispetto agli adulti.
  • La tua salute generale. Nelle persone con bassa immunità, malnutrizione, in pazienti cronici o alcolizzati, i sintomi tendono a durare più a lungo e le complicanze sono più probabili.
  • Trattamento. I farmaci anti-influenzali possono abbreviare la durata dell'influenza per un giorno o due epotrebbe prevenire le complicazioni (2), come la polmonite. Farmaci che abbassano la febbre, come Tylenol o Advil, di solito riducono la durata della febbre.

Altre infezioni con sintomi simil-influenzali della durata di circa una settimana:

  • Raffreddore
  • Groppa
  • Faringite virale
  • Laringite virale
  • Mal di gola
  • Influenza dello stomaco - infezione gastrointestinale causata da Rotavirus
  • Morbillo, varicella e altre infezioni infantili con eruzioni cutanee
  • Polmonite batterica (se trattata)

I sintomi durano per più di due settimane parlare sia per complicazioni di influenza (sinusite, polmonite, miosite, pericardite, miocardite, meningite, encefalite e così via) o per infezioni, causate da altri microbi, piace:

  • Mononucleosi infettiva, causata da Virus Epstein-Barr (EBV)
  • Sinusite acuta virale o batterica
  • Pertosse
  • Polmonite virale
  • Polmonite atipica
  • Tubercolosi
  • Malattia di Lyme, causata dal batterio Borrelia burgdorferi
  • Febbre Q.
  • Psittacosi


Link A Importanti Pubblicazioni
">
">