Periodi irregolari dopo l'interruzione della pillola anticoncezionale contraccettiva


Mary Alice ha chiesto:

Sono uscito dal controllo delle nascite a dicembre, per iniziare a provare a concepire a febbraio. A gennaio, ho saltato il mio periodo, e poi ho avuto il mio periodo a febbraio ed è durato per 2 settimane e mezzo. A marzo è durato ancora 2 settimane. Ora è aprile e sono il giorno 13 del mio periodo. È normale?

Non ci sono crampi importanti, solo quello che avrei normalmente durante un periodo. Ho fatto test di gravidanza pensando che potesse avere qualcosa a che fare con esso, ma era negativo.

Potrebbe essere normale per me quando non sono sulla pillola?


Questa domanda è stata pubblicata sotto l'articolo Anomali di sanguinamento vaginale, periodi.

Qualsiasi risposta da parte del team Health Hype non costituisce una consultazione medica e il consiglio deve essere considerato puramente come una guida. Consultare sempre il proprio medico prima di apportare modifiche al programma di trattamento in corso. Le informazioni fornite in questo articolo non sono una risorsa autorevole sull'argomento e intendono unicamente guidare il lettore in base alle domande poste e alle informazioni fornite.


Il dott. Chris ha risposto:

C'è molta confusione sui tuoi periodi quando sei sulla pillola anticoncezionale. Questo non è un periodo naturale in quanto tale, ma piuttosto innescato dalla fase di placebo dei contraccettivi orali. La pillola anticoncezionale agisce somministrando dosi più elevate del normale ormone femminile, estrogeno. Questo "inganna" il corpo facendogli credere di essere incinta, in modo che l'ovulazione non si verifichi. Quando raggiungi la fase del placebo, i livelli di estrogeni nel tuo corpo diminuiscono e il periodo viene attivato.

Quindi non confondere il periodo che hai vissuto mentre stavi usando la pillola contraccettiva orale con il periodo che hai vissuto come parte del tuo ciclo mestruale normale e naturale.

Molte donne perdono un periodo o due (a volte anche tre) dopo aver interrotto il contraccettivo orale. Questo è noto come amenorrea. Tuttavia, se persiste per più di 3 cicli, dovresti vedere il tuo ginecologo.

Una volta che il ciclo ricomincia, non è insolito sperimentare periodi anomali. Il tuo ciclo potrebbe richiedere alcuni mesi per ristabilire se stesso e, idealmente, dovresti interrompere il contraccettivo orale almeno 6 mesi (non 3 mesi) prima di pianificare il concepimento. Anche se si hanno le mestruazioni entro i primi 3 mesi dalla sospensione della pillola, non vi è alcuna garanzia che si stia ovulando (anovulazione), motivo per cui si consigliano 6 mesi.

Sanguinamento prolungato, periodi pesanti e cicli irregolari sono alcune delle lamentele comuni che le donne provano dopo aver fermato la pillola. Questo non è "normale", ma alcune donne lo sperimentano. Tuttavia il sanguinamento prolungato dopo il periodo di 3 mesi successivo alla sospensione della pillola contraccettiva orale non deve essere ignorato.

Ci sono molti fattori che devono essere presi in considerazione qui a parte l'uso della pillola. Il periodo di tempo in cui hai usato i contraccettivi, la tua età, le pre-esistenti condizioni mediche e la storia familiare potrebbe significare che questo sanguinamento che stai vivendo è legato a un altro disturbo che veniva soppresso dai contraccettivi orali che stavi usando. Devi vedere il tuo ginecologo a questo punto.


Link A Importanti Pubblicazioni
">
">