Periodi dopo la gravidanza, parto - durata, cambiamenti nel ciclo


Qualunque sia la durata della gravidanza - che porti alla consegna di un bambino sano a pieno termine, parto pretermine o che finisca in natimortalità - certi cambiamenti sono destinati a svolgersi nel corpo di una donna.

Indipendentemente da quanto dura la gravidanza, ne consegue la soppressione dell'ovulazione. La ripresa dei periodi dopo la gravidanza dipenderà dal tempo necessario per ricominciare l'ovulazione, che varia considerevolmente tra le donne.

È difficile prevedere l'inizio del primo periodo mestruale dopo il parto poiché non è mai lo stesso in tutte le donne o anche in diverse gravidanze per la stessa donna.

lochi

Una secrezione vaginale macchiata di sangue conosciuta come lochi è normale dopo il parto, continua per una settimana o due e di solito scompare di circa 6 settimane. Può essere confuso da alcune donne come le mestruazioni.

La lochia è in realtà il tessuto asportato dal rivestimento endometriale dell'utero mescolato con sangue e muco, che viene fuori dopo il parto. Nei primi giorni può essere di colore rosso vivo e sembra sangue mestruale, ma la scarica lochiale diminuisce gradualmente e diventa più chiara a colori fino a quando non si arresta completamente. Lochia non è un periodo.

Periodi dopo il parto

È possibile per una donna ottenere i suoi periodi da 6 a 8 settimane dopo il parto o può arrivare dopo 6 mesi o anche più tardi.

L'inizio del primo periodo dopo il parto dipende da vari fattori, il più importante dei quali è se la donna sta allattando o meno. Se sta allattando al seno, la prossima considerazione è se sta alimentando il suo bambino esclusivamente sul latte materno o se sta dando anche altri alimenti supplementari.

Solo biberon

Una donna che non allatta affatto suo figlio, per qualsiasi ragione, può aspettarsi che i suoi periodi riprendano prima delle donne che allattano. Questo potrebbe avvenire tra le 6 e le 8 settimane dopo la consegna.

Solo allattamento al seno

Se una donna allatta il suo bambino in modo esclusivo senza alcuna alimentazione supplementare, potrebbe non ricevere i suoi periodi fintanto che sta alimentando il bambino. È probabile che prenda i suoi periodi non appena si ferma o entro 6 mesi dall'interruzione dell'allattamento al seno o dall'iniziare l'alimentazione supplementare insieme al latte materno. Questo, tuttavia, non è una regola dura e veloce poiché è possibile per una donna ottenere i suoi periodi anche durante l'allattamento.

Seno e biberon

Nella maggior parte dei casi, una donna può ottenere i suoi periodi da tre a quattro mesi dopo il parto se sta allattando alternativamente al seno del bambino, alternandosi con alimentazione artificiale o altra alimentazione supplementare.

Cambiamenti nelle mestruazioni dopo la gravidanza e il parto

Una variazione significativa può essere osservata da periodi normali nei primi cicli dopo il parto. Di solito dopo uno o due cicli, i periodi tornano allo stato pre-gravidanza, ma a volte le modifiche continuano per un periodo di tempo più lungo.

Alcune delle seguenti modifiche potrebbero verificarsi ma non dovrebbero essere permanenti.

  • I periodi iniziali possono presentarsi come spotting o leggero sanguinamento, specialmente quando la madre allatta in modo intermittente il bambino (allattamento al seno e al biberon).
  • Il sanguinamento può essere più pesante nei primi cicli dopo il parto. Tuttavia, se il sanguinamento continua a essere pesante, è consigliabile consultare un ginecologo
  • I periodi possono diventare irregolari.
  • I cicli possono essere di durata più o meno lunga.
  • Possono verificarsi mestruazioni dolorose (dismenorrea) laddove prima non si manifestava dolore durante i periodi.
  • La sindrome premestruale (PMS) può verificarsi in alcune donne, riconosciute da nausea, ritenzione di liquidi ed edema (gonfiore del corpo), capogiri e cambiamenti emotivi prima dell'inizio dei periodi.

Motivi per i cambiamenti post-gravidanza nei periodi

I cambiamenti ormonali dopo la gravidanza, il parto e l'allattamento al seno si traducono nei cambiamenti di periodo intorno a questo periodo.

  • La prolattina è secreto dalla ghiandola pituitaria, che aiuta nella secrezione del latte materno e nella soppressione dell'ovulazione.
  • estrogeni la soppressione da prolattina provoca periodi irregolari o cessazione delle mestruazioni durante l'allattamento (amenorrea lattatica).

Si consiglia di utilizzare una qualche forma di contraccezione dopo il parto una volta che inizia un periodo. Sebbene l'allattamento dia una certa protezione contro la gravidanza, è possibile concepire anche durante l'allattamento. Va anche tenuto presente che l'ovulazione può verificarsi nonostante amenorrea allattamento. È quindi possibile che una donna rimanga incinta anche se non ha avuto i suoi periodi dopo il parto (parto).


Link A Importanti Pubblicazioni
">
">