Osteonecrosi dell'anca (morte ossea della testa del femore)


Definizione

L'osteonecrosi dell'anca √® una condizione in cui √® presente la morte dell'osso che comprende l'articolazione dell'anca. La lesione e la successiva morte del tessuto osseo sono dovute a un'interruzione dell'erogazione di sangue all'osso. Pertanto √® anche noto come necrosi avascolare dell'anca. Poich√© la morte ossea non √® dovuta a un'infezione, una delle cause pi√Ļ comuni di malattia ossea, √® quindi anche nota come necrosi asettica dell'anca. Nelle fasi iniziali la condizione pu√≤ essere gestita in una certa misura con i farmaci, ma di solito √® necessario un intervento chirurgico e potrebbe essere necessario un certo grado di distruzione articolare nelle fasi successive.

Incidenza

Negli Stati Uniti vengono diagnosticati ogni anno fino a 20.000 nuovi casi di osteonecrosi dell'anca. Mentre il trauma tende a colpire solo un lato, le cause non traumatiche colpiscono entrambe le articolazioni dell'anca in circa la met√† di tutti i casi. Gli uomini hanno 4 volte pi√Ļ probabilit√† di soffrire di osteonecrosi dell'anca come donne. In cause non traumatiche, anche altre articolazioni sono colpite insieme all'articolazione dell'anca.

Posizione

L'articolazione dell'anca è costituita da una cavità arrotondata cava nell'osso pelvico (acetabolo) e dalla testa arrotondata del femore (femore). Pertanto l'acetabolo e la testa del femore formano un'articolazione palla-incavo. L'osteonecrosi dell'anca si verifica quando si verifica la morte del tessuto della testa del femore. Come l'osso interessato del femore collassa. Tra la testa del femore e l'acetabolo dell'osso pelvico si trova la cartilagine articolare. Riduce l'attrito tra le due ossa che si articolano per formare l'articolazione dell'anca. La cartilagine è ferma e flessibile e si modella sulle superfici articolari. Quindi collassa anche quando la parte interessata della testa del femore collassa.

fisiopatologia

L'osso ha un abbondante apporto di sangue e non è tessuto morto come si pensa comunemente. I vasi sanguigni all'interno dell'osso assicurano che il tessuto vivente abbia ossigeno e sostanze nutritive sufficienti attraverso le arterie e gli scarichi e l'uscita di anidride carbonica attraverso le vene. Come con qualsiasi parte del corpo, se il flusso di sangue viene interrotto, il tessuto subisce prima una lesione nota come ischemia e quindi la morte del tessuto nota come infarto. Una volta che le cellule muoiono (necrosi), c'è una rottura nella struttura dell'osso e la cartilagine sovrastante viene anche interrotta.

Ci sono diversi motivi per cui il rifornimento di sangue all'osso può essere influenzato:

  • La ferita pu√≤ danneggiare i vasi sanguigni.
  • L'allargamento del tessuto grasso intorno ai vasi sanguigni lo comprime.
  • Ostruzione del vaso sanguigno con un'embolia - gas o grassi emobli.
  • Le cellule del sangue a forma anomala possono aderire e bloccare la nave.
  • L'aumento della coagulabilit√† del sangue predispone alla formazione di coaguli all'interno della nave.
  • L'aumento della pressione all'interno dell'articolazione per qualsiasi motivo comprime il vaso sanguigno.

Il nuovo tessuto osseo sostituisce gradualmente l'osso morto. Tuttavia, durante questo processo di riparazione ossea naturale, l'articolazione dell'anca diventa instabile. Il movimento non è solo doloroso, ma l'articolazione è anormale. L'uso normale dell'articolazione può aumentare la pressione sull'osso danneggiato e giuntura già instabile e può peggiorare il danno articolare.

Sintomi

Dolore e difficoltà a camminare o stare in piedi sono i principali sintomi dell'osteonecrosi dell'anca. Entrambe le articolazioni dell'anca sono solitamente colpite.

Dolore

Il dolore profondo all'anca √® il primo sintomo dell'osteonecrosi dell'anca. L'esordio pu√≤ essere improvviso in cause acute o graduale in cause che procedono pi√Ļ lentamente. Stare in piedi e camminare peggiora il dolore. Di solito √® peggio di notte e viene percepito come un dolore profondo e opaco o un dolore pulsante. Il dolore all'osteonecrosi dell'anca si fa sentire all'inguine e talvolta ai glutei.

Movimento

Inizialmente il movimento è ostacolato a causa del dolore, ma man mano che la condizione progredisce, l'articolazione diventa instabile. Oltre al dolore con camminare e stare in piedi, il normale range di movimento dell'articolazione dell'anca diventa limitato. Una persona può sentire una sensazione di schiocco dell'articolazione dell'anca mentre cammina e la normale "scorrevolezza" dell'articolazione è compromessa.

Le cause

Le cause dell'osteonecrosi dell'anca sono simili all'osteonecrosi in altre parti del corpo, come l'osteoporosi del ginocchio. pu√≤ essere diviso in fattori traumatici e non traumatici (atraumatici). Qualsiasi lesione dell'articolazione dell'anca, in particolare in caso di frattura o lussazione, pu√≤ interrompere l'afflusso di sangue alla testa del femore. La morte dei tessuti pu√≤ verificarsi in poche ore o giorni e l'insorgenza √® acuta. Le cause dell'osteonecrosi dell'anca atraumatica sono pi√Ļ ampie e includono:

  • Uso di corticosteroidi (comune)
  • Abuso di alcol (comune)
  • Anemia falciforme
  • Malattia di Caisson
  • Malattia di Gaucher
  • Lupus eritematoso sistemico (LES)
  • iperlipidemia
  • vasculite
  • Morbo di Crohn
  • Embolia arteriosa e trombosi

La terza causa atraumatica pi√Ļ comune √® sconosciuta (idiopatica) dopo l'uso di corticosteroidi e l'abuso di alcool.

Diagnosi

I pazienti con osteonecrosi hanno dolore all'anca, hanno difficoltà a camminare e stare in piedi e hanno un modo anormale di camminare noto come andatura di Trendelenburg. Tuttavia, sono necessari ulteriori studi poiché questi sintomi non sono specifici per l'osteonecrosi dell'anca. Le principali indagini diagnostiche per identificare in modo definitivo l'osteonecrosi dell'anca includono:

  • Raggi X
  • Risonanza magnetica (MRI)
  • Scansioni ossee
  • Biopsia di base
  • venografia

Una risonanza magnetica è il metodo migliore per visualizzare il disagio nella struttura ossea. La scansione ossea è un'alternativa quando una risonanza magnetica non è facilmente disponibile. Test di laboratorio possono essere condotti per identificare la causa dell'osteonecrosi dell'anca. L'estensione della condizione è determinata dalla classificazione Ficat (stadio da 0 a IV) in base ai risultati di queste indagini diagnostiche.

Trattamento

Il trattamento deve essere diretto alla causa dell'osteonecrosi e al ripristino della struttura ossea e della stabilità articolare.La chirurgia è solitamente necessaria.

Non chirurgico

Le misure non chirurgiche hanno uno scopo limitato nel trattamento dell'osteonecrosi dell'anca ed è efficace solo nelle prime fasi. Queste misure includono:

  • Stimolazione elettrica
  • Terapia extracorporea con onde d'urto
  • Farmaci antinfiammatori non steroidei (FANS) per alleviare il dolore.
  • Fisioterapia
  • La mobilit√† aiuta come le stampelle

Chirurgia

Esistono diverse procedure chirurgiche che possono essere utilizzate nel trattamento dell'osteonecrosi. La scelta della procedura dipende da diversi fattori, tra cui la causa sottostante, lo stadio della malattia, la gravità della morte ossea e il grado di interessamento dell'articolazione dell'anca. Alcune di queste procedure includono:

  • Decompressione del nucleo per ridurre la pressione all'interno dell'osso e stimolare la formazione di nuovi vasi sanguigni.
  • L'innesto osseo che spesso segue la decompressione comporta il riempimento dell'area da cui viene rimosso il tessuto osseo morto.
  • L'artrodesi √® il luogo in cui viene rimossa la cartilagine dell'articolazione e la testa del femore viene fusa con l'acetabolo dell'osso pelvico.
  • L'artroplastica √® una procedura in cui il tessuto osseo morto viene rimosso (resezione), la testa del femore riemersa o sostituita con una protesi insieme alla cartilagine.

Riferimenti :

//emedicine.medscape/article/1247804-overview

//www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmedhealth/PMH0004519/

//orthoinfo.aaos.org/topic.cfm?topic=a00216


Link A Importanti Pubblicazioni
">
">