Morbillo - Diffusione, sintomi, immagini, trattamento, prevenzione


Tra le comuni infezioni infantili che si verificano solo una volta nella vita, il morbillo è tra i primi tre. Tuttavia, è stato eliminato dagli Stati Uniti a causa di programmi di immunizzazione. Eppure si verifica ancora negli americani che non sono immunizzati in gran parte a causa di viaggiatori infetti che portano il virus negli Stati Uniti. Per la maggior parte delle persone questo non è un problema, ma il morbillo può portare a complicazioni gravi e persino pericolose per la vita in alcuni casi.

Cos'è il morbillo?

Il morbillo è un'infezione virale altamente contagiosa. È anche conosciuto come rubeola e non deve essere confuso con la rosolia (morbillo tedesco). Sebbene il morbillo sia considerato un'infezione infantile, può infettare qualsiasi persona di qualsiasi età. Tuttavia, poiché la maggior parte delle persone è stata vaccinata contro il morbillo o ha avuto morbillo durante l'infanzia, è improbabile che acquisisca l'infezione in età adulta come immunizzazione e una precedente infezione fornisce immunità per tutta la vita.

Il numero di nuovi casi di morbillo negli Stati Uniti è diminuito drasticamente dagli anni '60 a causa dell'immunizzazione. Tuttavia, c'è stata una ripresa negli ultimi decenni a causa di individui non vaccinati e di viaggi internazionali. Non esiste un trattamento per sradicare un'infezione da morbillo esistente. Il trattamento medico può ridurre la gravità e la durata dell'infezione e minimizzare le complicanze.

Cause del morbillo

I pasti sono causati da un virus. È un virus a RNA a filamento singolo del genere Morbillivirus che è dentro il Paramyxoviridae famiglia di virus. Il virus si diffonde attraverso le secrezioni come la saliva e il muco, in particolare tosse e starnuti. È altamente contagioso e il virus è attivo fino a 2 ore in particelle sospese nell'aria o goccioline sulle superfici. Stretti contatti con una persona infetta sono ad alto rischio di contrarre l'infezione se non hanno avuto il morbillo in precedenza o non erano adeguatamente immunizzati.

Una volta che il virus entra nelle vie aeree, inizia a replicarsi all'interno delle cellule epiteliali che rivestono le vie respiratorie come la trachea e i bronchi. Dopo 2 o 4 giorni il virus si diffonde poi ai linfonodi nella regione e successivamente si diffonde in tutto il corpo. È solo allora che si vede una caratteristica eruzione del morbillo. Il virus può sopprimere diversi meccanismi del sistema immunitario e questo può persistere per settimane o addirittura mesi. Aumenta quindi anche la possibilità di contrarre infezioni opportunistiche secondarie, che potrebbero essere altrimenti prevenute con un sistema immunitario sano.

Quanto dura una persona contagiosa?

Il virus del morbillo può essere diffuso per circa 8 giorni, che comprende 4 giorni prima che compaia l'eruzione cutanea e 4 giorni dopo. L'assenza di un'eruzione cutanea non significa che una persona non sia contagiosa. Pertanto è difficile guardare una persona e determinare se sono contagiose o meno.

Segni e sintomi

I segni e i sintomi del morbillo non compaiono immediatamente dopo che il virus infetta una persona. Il periodo di incubazione è di circa 10 a 14 giorni. Durante questo periodo una persona può non avere sintomi anche se sono infetti e il virus si sta replicando all'interno del proprio corpo.

Primi sintomi

Nascono i primi sintomi non specifici che vengono spesso scambiati per influenza o raffreddore. Questi sintomi includono:

  • Febbre (generalmente alta e superiore a 40ºC / 104ºF)
  • Malessere (sensazione generale di malessere)
  • Perdita di appetito

Questi sintomi sono anche accompagnati dalle tre C:

  • Coryza (naso che cola)
  • Tosse (di solito persistente)
  • Congiuntivite ("occhio rosa")

Di solito persiste da 2 a 4 giorni, ma a volte può verificarsi fino a 7 giorni. Solo in seguito appare l'eruzione del morbillo.

Rash di morbillo

La caratteristica eruzione del morbillo è spesso preceduta da macchie di Koplik, che sono macchie bianche all'interno della bocca circondate da arrossamento, e può anche esserci prurito. Può verificarsi da 1 a 2 giorni prima dell'eruzione del morbillo. Da allora in poi l'eruzione del morbillo appare con un aumento della febbre. Appare come minuscole macchie rosse e può verificarsi nei cluster. L'attaccatura dei capelli e il viso sono dapprima colpiti e durante i giorni l'eruzione si diffonde verso il basso alle braccia, al tronco, alle cosce e infine alle gambe e ai piedi inferiori.

Che aspetto ha l'eruzione del morbillo?

eruzione da morbillo

Immagine dell'eruzione del morbillo

macchie di morbillo Koplik

Immagine di spot Koplik

Quanto dura l'eruzione del morbillo?

La durata dell'eruzione del morbillo può variare da alcuni giorni a una settimana. Di solito il morbillo sintomatico, nel momento in cui insorgono i primi sintomi non specifici, si risolve entro 7-10 giorni se non ci sono complicanze. La tosse può persistere più a lungo, ma alla fine si risolve in seguito.

Trattamento del morbillo

Il morbillo di solito non richiede alcun trattamento medico specifico. Il focus è sulla cura di supporto come l'idratazione e il riposo a letto. L'infezione si risolverà da sola entro due settimane. La supplementazione di vitamina A può aiutare a ridurre la gravità dell'infezione e minimizzare le complicanze in particolare in una persona con bassi livelli di vitamina A.

Gli antibiotici non funzionano per un'infezione virale ma possono essere prescritti se una persona con morbillo contrae infezioni batteriche secondarie come la polmonite. I farmaci per la febbre, come paracetamolo o ibuprofene, possono essere raccomandati anche in caso di febbre alta.

Tuttavia, in alcuni casi è necessario un intervento medico, come nei casi gravi di morbillo, dove c'è un alto rischio di complicazioni o una persona significativamente immunocompromessa (sistema immunitario indebolito). In questi casi viene prescritta la immunoglobulina che aiuta il sistema immunitario a combattere l'infezione. Se somministrato entro 6 giorni dall'esposizione a una persona infetta, può aiutare a prevenire l'infezione o almeno a ridurre la gravità del morbillo. La immunoglobulina è principalmente considerata per le donne in gravidanza, i neonati o le persone con un sistema immunitario indebolito.

Prevenzione del morbillo

L'unico modo per prevenire il morbillo è quello di immunizzarsi con il vaccino contro il morbillo. Questa vaccinazione viene somministrata come parte dei programmi di immunizzazione nella maggior parte delle nazioni. Tuttavia, non tutti sono vaccinati come parte di questi programmi di immunizzazione e alcune persone rifiutano la vaccinazione a causa di preoccupazioni relative agli effetti collaterali. L'infezione precedente fornisce immunità permanente.

Le persone infette dovrebbero anche metterle in quarantena per evitare di contagiare altre persone. Questo non deve essere fatto all'interno di un'istituzione medica, ma semplicemente non uscire in pubblico mentre è contagioso, sia che si lavori, sia a scuola o in un centro commerciale. È anche importante non permettere ad altri di entrare in una stanza o in una casa dove una persona è isolata. I familiari stretti e gli altri residenti non possono evitare la stessa zona giorno, ma altri dovrebbero essere scoraggiati dall'entrare nella casa o nella stanza in cui si trova una persona infetta.


Link A Importanti Pubblicazioni
">
">