Ischemia miocardica (basso apporto di ossigeno al muscolo cardiaco)


Definizione di ischemia miocardica

L'ischemia miocardica è una lesione del muscolo cardiaco a seguito di un afflusso di sangue diminuito o interrotto alla parete cardiaca. La condizione deve essere differenziata dall'infarto del miocardio (attacco cardiaco). Nell'ischemia miocardica il muscolo cardiaco subisce lesioni a causa di una insufficiente apporto di ossigeno ma il tessuto non muore. Questa lesione tissutale è in gran parte reversibile nella maggior parte dei casi, ma per un lungo periodo di tempo può danneggiare permanentemente la funzionalità cardiaca. In un infarto miocardico si verifica la morte improvvisa di una porzione del tessuto muscolare cardiaco che può portare a insufficienza cardiaca in casi gravi e morte. L'ischemia miocardica provoca un tipico dolore al petto cardiaco noto come angina pectoris.

Incidenza di ischemia miocardica

A livello globale, la malattia cardiaca √® in aumento e l'ischemia miocardica √® diventata pi√Ļ diffusa. La diagnosi precoce e le migliori misure e gestione del trattamento hanno drasticamente ridotto il tasso di mortalit√†. Vicino a 10 milioni di americani ogni anno sperimentano ischemia miocardica nella misura in cui si presenta con angina. L'incidenza dell'ischemia miocardica, tuttavia, √® difficile da stimare nei pazienti che sono asintomatici e non sottoposti a screening di routine. Per quanto riguarda l'angina, √® leggermente pi√Ļ comune tra le donne rispetto agli uomini, ma l'infarto del miocardio (attacchi di cuore) √® pi√Ļ frequente negli uomini.

Fisiopatologia dell'ischemia miocardica

Il cuore √® in continua azione per tutta la vita, riceve sangue di ossigeno basso dal corpo, lo invia ai polmoni per la riossigenazione e poi lo pompa in tutto il corpo. Ci sono tre strati della parete del cuore - il pi√Ļ interno endocardio che include le valvole cardiache, lo spesso strato muscolare medio noto come miocardio e il pi√Ļ esterno epicardium.

Il miocardio ha bisogno di un adeguato apporto di sangue carico di ossigeno e sostanze nutritive per continuare a funzionare in modo ottimale e questo è noto come richiesta miocardica. Riceve il sangue attraverso le arterie coronarie che provengono dall'aorta. Le arterie coronarie possono allargarsi o restringersi a seconda delle necessità per controllare il flusso sanguigno per situazioni specifiche e in determinati momenti.

La coronaropatia (CAD) √® una delle cause pi√Ļ comuni di ischemia miocardica e infarto del miocardio. Qui le arterie si restringono nel tempo a causa dell'accumulo di placche di grasso (ateromi) nella parete arteriosa. Questo processo √® noto come aterosclerosi. Il restringimento pu√≤ essere in gran parte asintomatico nelle fasi iniziali poich√© il flusso sanguigno attraverso le arterie coronarie √® sufficiente per la domanda miocardica.

Tuttavia, durante i periodi di maggiore attività fisica, può insorgere ischemia miocardica poiché il flusso sanguigno potrebbe non essere sufficiente per la domanda miocardica. Questo si presenta con l'angina pectoris nella maggior parte dei casi, ma non in tutti. Se le placche grasse si rompono e si forma un coagulo di sangue nel sito, l'arteria coronaria può essere completamente occlusa. L'ischemia progredisce fino a un infarto se lasciato incustodito. Questo è noto come un attacco di cuore.

Sintomi di ischemia miocardica

La gravità dei sintomi è strettamente correlata al grado di ischemia. Non è raro che molte persone non abbiano sintomi (ischemia silente), ignorino i sintomi quando sono molto miti o li attribuiscono a condizioni come dolore alle braccia muscolari o stanchezza dovuta a sforzi eccessivi.

Dolore al petto

Il caratteristico dolore toracico nell'ischemia miocardica, noto come angina pectoris, è un dolore o una oppressione schiacciante al centro del torace, solitamente sentito dietro lo sterno. Tuttavia, non è sempre tipico in quanto a volte può essere un dolore bruciante, simile al bruciore di stomaco, o semplicemente una sensazione di pressione al petto. Il dolore spesso si irradia al braccio sinistro, alla spalla e al collo e / o alla mascella. A volte il dolore può verificarsi sul lato destro. Sebbene il dolore al petto sia considerato il segno cardinale dell'ischemia miocardica, a volte può essere assente anche quando sono presenti altri sintomi.

Altri sintomi

Molti dei sintomi diversi dal dolore toracico possono essere vaghi e non specifici. Questi sintomi includono:

  • Pelle umida e sudorazione raramente profusa
  • Nausea e vomito
  • Difficolt√† di respirazione segnata da mancanza di respiro
  • A volte affaticamento e persino vertigini

L'ischemia miocardica tende a verificarsi nei periodi di maggiore attività fisica. I sintomi sono quindi spesso interpretati erroneamente a causa dell'eccessivo sforzo fisico.

Cause di ischemia miocardica

La malattia coronarica è la causa principale dell'ischemia miocardica. Pertanto l'ischemia miocardica, che viene anche chiamata cardiopatia ischemica, è considerata come sinonimo di malattia coronarica. Alcuni fattori di rischio sono stati associati alla condizione come:

  • Alta pressione sanguigna (ipertensione)
  • Lipidi del sangue alto (iperlipidemia)
  • Diabete mellito
  • Storia famigliare
  • Obesit√†
  • Fumare sigarette
  • Stile di vita sedentario

Nella maggior parte dei casi l'ischemia si manifesta con lo sforzo quando la domanda miocardica dovuta all'attività fisica non viene soddisfatta dall'afflusso di sangue. Tuttavia, ci sono forme instabili in cui la persona può sperimentare ischemia anche a riposo. Meno comunemente, i muscoli della parete dell'arteria coronaria possono andare in spasmo e costrizione. Il flusso di sangue al cuore può essere limitato. Può essere associato a una preesistente malattia coronarica o insorgere improvvisamente e senza una chiara ragione. Questo tipo di angina è noto come angina variante o angina di Prinzmetal.

La condizione può anche insorgere con gravi malattie in cui l'apporto di sangue è insufficiente, non solo per il cuore ma per tutto il corpo. Può essere visto con ipotensione (bassa pressione sanguigna) o con ossigeno e sostanze nutritive insufficienti per soddisfare i bisogni metabolici del corpo.Un coagulo di sangue può sorgere nel sito della restringente arteria coronaria (trombo) o anche altrove nel flusso sanguigno e viaggiare verso l'arteria coronaria (emboli). I coaguli di sangue possono causare un'occlusione parziale o addirittura totale dell'arteria coronaria e di solito portano a grave ischemia miocardica che può progredire fino a un infarto (infarto) in un breve periodo di tempo.

Diagnosi di ischemia miocardica

I pazienti ad alto rischio dovrebbero essere sottoposti a screening per ischemia miocardica, nonostante la mancanza di segni o sintomi in alcuni casi. Altri pazienti che manifestano sintomi dovrebbero subito sottoporsi alle necessarie indagini diagnostiche anche se alcuni sintomi possono essere correlati ad altre condizioni mediche meno gravi. Questi test includono:

  • Esami del sangue di enzimi cardiaci
  • Elettrocardiogramma (ECG) a riposo o ECG da sforzo per lo screening. Un monitor Holter pu√≤ anche essere consigliabile quando non vi √® una chiara indicazione con un ECG e altri test, ma si sospetta ischemia miocardica.
  • Angioraphy coronario (angiogramma)
  • ecocardiogramma
  • Tomografia computerizzata a emissione di fotone singolo per perfusione miocardica (SPECT)

Trattamento ischemico miocardico

L'ischemia miocardica deve essere gestita con farmaci e trattata con un intervento chirurgico dove necessario. Lo scopo principale del trattamento è di ripristinare il flusso di sangue alla parete del cuore e prevenire un attacco di cuore. I pazienti devono anche intraprendere cambiamenti nello stile di vita come perdere peso, ridurre gli acidi grassi saturi nella dieta, esercitare regolarmente e smettere di fumare sigarette per aiutare con la prognosi e prevenire eventuali complicazioni.

medicazione

  • Farmaci antipiastrinici come l'aspirina riducono la possibilit√† di formazione di coaguli di sangue all'interno delle arterie coronarie.
  • Nitroglicerina per rilassare il muscolo all'interno delle pareti delle arterie e allargare l'arteria coronaria durante un attacco di angina.
  • Antiipertensivi e altri farmaci anti-angina che riducono il carico di lavoro sul cuore e allargano i vasi sanguigni per diminuire la resistenza periferica.
  • Farmaci per abbassare il colesterolo per ridurre l'accumulo di placche di grasso nel muro dell'arteria coronaria.

Chirurgia

Esistono due procedure principali che possono essere prese in considerazione a seconda della gravità dell'ischemia miocardica.

  • Angioplastica e stenting dove l'arteria coronaria si allarga con un dispositivo a palloncino all'estremit√† di un catetere e viene inserita una rete metallica per mantenere l'arteria aperta.
  • Intervento di bypass con arteria coronaria in cui √® inserito un innesto per ri-instradare il sangue oltre il restringimento nell'arteria coronaria.

Riferimenti :

www.merckmanuals/professional/cardiovascular_disorders/coronary_artery_disease/angina_pectoris.html

www.mayoclinic/health/myocardial-ischemia/DS01179

emedicine.medscape/article/150215-overview


Link A Importanti Pubblicazioni
">
">