Idronefrosi (gonfiore renale con ostruzione urinaria)


I reni sono i due organi a forma di fagiolo situati su entrambi i lati della cavità addominale. È responsabile dell'espulsione di sostanze di rifiuto dal corpo e ha anche un effetto sulla pressione sanguigna e su altre funzioni vitali. I reni umani filtrano il sangue durante il giorno e la notte, producendo in media da 1 a 2 litri di urina al giorno. L'urina viene quindi fatta passare attraverso gli ureteri su entrambi i lati e drena nella vescica urinaria. Qui è memorizzato fino a quando non vi è la necessità di espellere questa urina.

La vescica umana può contenere circa 500 ml di urina e una volta pieno, il corpo viene segnalato che questa urina accumulata deve essere trasferita nell'ambiente. Quando l'impostazione è appropriata, gli sfinteri si aprono e la parete muscolare della vescica si contrae strettamente, spingendo così l'urina nell'uretra e verso l'esterno. Qualsiasi ostruzione nel tratto urinario superiore o inferiore può ostacolare il passaggio dell'urina. Se l'urina prodotta si accumula in misura significativa, può causare l'espansione del tratto urinario sopra il sito dell'ostruzione.

Cos'è l'idronefrosi?

idronefrosi è la distensione di alcune parti del rene a causa dell'accumulo di urina derivante da un'ostruzione al suo deflusso. Un altro termine correlato - idrouretere - è la distensione dell'uretere a causa di quantità eccessive di raccolta di urina all'interno. La stasi di urina aumenta il rischio di infezioni del tratto urinario o di calcoli renali. Casi gravi o non trattati di idronefrosi possono causare danni permanenti ai reni e portare a insufficienza renale. Idronefrosi e idrourometro possono verificarsi negli adulti, nei bambini, nei neonati e persino nel feto, spesso per motivi diversi. La maggior parte delle istanze di idronefrosi sono unilaterali nel senso che colpisce solo un rene anche se può verificarsi su entrambi i lati (bilaterale).

Ragioni per idronefrosi

I reni producono costantemente piccole quantità di urina filtrando il sangue. L'acqua e le diverse sostanze nel sangue passano nel glomerulo del nefrone, l'unità funzionale di base del rene. Questo fluido glomerulare inizia quindi il suo passaggio lungo il tubulo del nefrone. Sostanze diverse vengono spinte nel tubulo o estratte dal fluido tubolare fino a quando il fluido risultante passa nel calice renale. Questo fluido è noto come urina. I calici (singular ~ calyx) convergono per formare la pelvi renale - una singola area di raccolta delle urine all'interno del rene. Si svuota poi nell'uretere. Questo passaggio di urina è aiutato da contrazioni muscolari ritmiche nella parete di queste strutture.

Idronefrosi (gonfiore renale con ostruzione urinaria)

Se si verifica un'ostruzione, di solito all'interno delle parti superiori dell'uretere, il passaggio dell'urina viene ostacolato. L'urina si raccoglie poi sopra il sito dell'ostruzione. Alla fine, la pressione all'indietro delle urine fa sì che l'uretere, la pelvi renale e il calice si stirino (distensione). Con il progredire della condizione, l'accumulo di pressione si estende nel nefrone ostacolando così la normale filtrazione glomerulare. Ciò continua ad avere un effetto "knock on" se non viene trattato e alla fine danneggia l'apparato funzionale del rene. Nei casi gravi il tessuto renale è irreversibilmente danneggiato.

Tuttavia, l'uretere e la pelvi renale sono in grado di distendersi in misura significativa prima che si verifichi questo danno al tessuto renale. Le parti gonfie possono diventare tortuose (torsione) e possono ulteriormente complicare l'ostruzione esistente.

Cause di idronefrosi

Le cause di idronefrosi possono essere classificate come intrinseco (all'interno del tratto urinario) o estrinseco (causa bugie al di fuori del tratto urinario). La maggior parte delle cause si trova nelle parti superiori dell'uretere, ma l'idronefrosi può sollevarsi con un blocco in qualsiasi parte del tratto urinario, anche all'interno dell'uretra.

  • Calcoli renali che si insinuano nella giunzione ureteropelvica (dove l'uretere si unisce al rene) o nell'uretere.
  • Coagulo di sangue nella pelvi renale o nell'uretere.
  • stenosi (restringimento) dell'uretere sia a causa di un problema all'interno dell'uretere o intorno ad esso. Il tessuto cicatriziale è una causa comune delle stenosi ureterali.
  • tumori nell'uretere (causa intrinseca) o nelle strutture attorno all'uretere che lo comprimono (causa estrinseca).
  • Gravidanza dove l'utero in crescita preme contro l'uretere.

Ci sono varie altre cause di a uretere bloccato questo può portare a idronefrosi. Meno comunemente l'ostruzione si trova all'interno delle parti inferiori del tratto urinario come l'uretere distale, la vescica e l'uretra.

  • Cancro della vescica
  • Cancro della prostata (uomini) o cervice e utero (donne).
  • Prostata ingrandita (uomini) o retto con impaction fecale.
  • Calcoli alla vescica
  • Vescica neurogena
  • ureterocele
  • cistocele
  • Stenosi uretrali (stretta uretra)

Un'ostruzione nella vescica o nell'uretra è più probabile che causi idronefrosi bilaterale (entrambi i reni).

Gravidanza

Idronefrosi della gravidanza si verifica a seguito della crescita dell'utero comprimendo gli ureteri. Può portare a idronefrosi bilaterale. I cambiamenti ormonali che si verificano durante la gravidanza riducono anche le contrazioni muscolari dell'uretere che aiutano il movimento o l'urina nella vescica

neonati

Ci sono diverse ragioni per idronefrosi nei neonati (idronefrosi pediatrica). La causa più comune è l'ostruzione della giunzione ureteropelvica (UPJ) dovuta a un difetto dello sviluppo.

Feto

L'idronefrosi fetale si verifica nel nascituro e può rimanere inosservata fino alla nascita. Tuttavia, le moderne tecniche diagnostiche potrebbero essere in grado di rilevare questo problema nel feto. Si manifesta con condizioni diverse come il piegamento dell'uretere o il riflusso dell'urina dalla vescica all'uretere (reflusso vescico-ureterale).

Segni e sintomi

I segni e i sintomi dell'idronefrosi dipendono dal grado di ostruzione, dal fatto che uno o entrambi i reni siano interessati e dalla durata della condizione. Potrebbe essere asintomatico nelle prime fasi. Segni e sintomi di idronefrosi comprendono:

  • Dolore al fianco (fianco superiore) sul lato interessato che correlano con la posizione del rene. Maggiori informazioni sulla localizzazione del dolore ai reni. Il dolore può essere grave, costante o intermittente.
  • oliguria (ridotto flusso di urina) o raramente anuria (completa assenza di urina) se entrambi gli ureteri sono affetti (idronefrosi bilaterale). Quando è unilaterale (unilaterale), il flusso urinario rimane normale.
  • Nausea e vomito (a volte).
  • Dolore addominale (centrale o generalizzato).
  • Gonfiore delle gambe se c'è idronefrosi bilaterale.
  • Sangue nelle urine che si pone con determinate cause di idronefrosi.

Potrebbero esserci altri sintomi come spasmi muscolari e ritmo cardiaco irregolare (aritmia) con idronefrosi cronica che altrimenti rimane abbastanza asintomatica fino a quando la condizione diventa grave.

Diagnosi

Varie tecniche diagnostiche possono essere impiegate quando si sospetta idronefrosi o se vi sono sintomi urinari di causa sconosciuta. Questo può includere:

  • ultrasuono
  • Cateterizzazione della vescica
  • Pielografia endovenosa (IVP)
  • Scansione TC (tomografia computerizzata)
  • RM (risonanza magnetica)
  • Esami del sangue e delle urine

Trattamento di idronefrosi

Le misure terapeutiche dovrebbero essere indirizzate alla causa dell'ostruzione. Una volta risolto, il flusso di urina tornerà alla normalità. Il danno irreversibile al rene di solito avviene dopo diverse settimane e solo quando entrambi i reni sono colpiti (idronefrosi bilaterale). Ciò consente un certo margine di manovra nel trattare la causa e in attesa del ripristino della normale produzione di urina.

Le varie cause devono essere trattate di conseguenza, ad esempio può essere necessario rimuovere i calcoli renali con procedure come la litotripsia. Potrebbero essere necessarie procedure specifiche per ripristinare il flusso delle urine quando la causa persiste, i sintomi sono gravi o vi è il rischio di complicanze come l'insufficienza renale. Ciò riguarda principalmente una delle due procedure:

  • nefrostomia dove un tubo viene inserito attraverso la pelle nel rene per il drenaggio delle urine.
  • Stent ureterale dove viene usato un tubo per collegare il rene alla vescica, passando così l'uretere.

Riferimenti

Idronefrosi e idrourometro. Emedicine Medscape

Idronefrosi. Manuali di Merck


Link A Importanti Pubblicazioni
">
">