Ghiandola ipofisaria iperattiva (iperpituitarismo), adenomi ipofisari


La ghiandola pituitaria si trova nella cavità cranica in un solco alla base del cranio noto come sella turnica. È una ghiandola di dimensioni molto ridotte, che pesa raramente più di 1 grammo. Situato sopra e appena dietro la ghiandola pituitaria è l'ipotalamo che è ugualmente importante in quanto monitora vari segnali e dà alla ghiandola pituitaria i messaggi necessari per controllare il rilascio di diversi ormoni. La ghiandola pituitaria può essere divisa in una parte anteriore e posteriore, mentre la ghiandola pituitaria anteriore è la più attiva nella funzione pituitaria.

Nonostante le sue dimensioni e il suo peso, la ghiandola pituitaria è un organo estremamente versatile e il principale regolatore della maggior parte del sistema endocrino. Viene spesso definita ghiandola maestra poiché rilascia la maggior parte degli ormoni trofici - questi sono messaggeri chimici che agiscono su altre ghiandole stimolando o sopprimendo l'attività della ghiandola bersaglio.

Tipi di cellule ipofisarie

Ci sono cinque tipi di celle nel ghiandola pituitaria che producono e secernono ormoni diversi:

  • somatotrophs - ormone della crescita (GH)
  • cellule lattotropiche (mammotropi) - prolattina
  • corticotropi - ormone adrenocorticotropo (ACTH), pro-opiomelanocortina (POMC), ormone stimolante i melanociti (MSH), endorfine e lipotropina.
  • thyrotrophs - ormone stimolante la tiroide (TSH).
  • gonadotrope - ormone follicolo-stimolante (FSH) e ormone luteinizzante (LH)
Qualsiasi malattia che colpisce la ghiandola pituitaria avrà un impatto su una o più altre ghiandole endocrine nel corpo. Questo può causare una serie di disturbi ormonali con una vasta gamma di segni e sintomi. La maggior parte delle malattie ipofisarie può causare un'iperattività o una scarsa attività della ghiandola pituitaria.

Ghiandola ipofisaria iperattiva (iperpituitarismo), adenomi ipofisari

Cos'è l'iperpituitarismo?

hyperpituitarism è l'iperattività della ghiandola pituitaria che porta a un eccesso di ormoni trofici. Un adenoma pituitario (crescita benigna) è la causa più comune di iperpituitarismo e quindi l'iperpituitarismo è quasi sinonimo di adenoma pituitario. Questi adenomi possono essere entrambi funzionamento in quanto secerne ormoni in eccesso o non funzionante in quanto non ci sono sintomi clinici di eccesso di ormone. Altre cause di iperpituitarismo non sono comuni - questo include carcinoma pituitario (cancro) e disfunzione ipotalamica. Il cancro o anche un grande adenoma, anche non funzionante, può causare l'ipopituitarismo (ghiandola pituitaria iperattiva) poiché distrugge il tessuto ipofisario.

Adenomi ipofisari

Poiché è la causa significativa di iperattività ipofisaria, gli adenomi pituitari meritano di essere considerati da soli. Un adenoma ipofisario è un tumore benigno della ghiandola pituitaria solitamente predominante in un tipo specifico di cellule. La maggior parte degli adenomi si osserva nel gruppo di età compresa tra 30 e 60 anni ed è rara nei bambini.

Questi tumori benigni possono essere definiti a microadenoma se è inferiore a 10 mm di diametro o macroadenoma se più grande di 10 mm di diametro. Gli adenomi sono principalmente dovuti a alterazioni genetiche, ma meno comunemente possono essere causati da iperattività dell'ipotalamo che stimola l'ipofisi in una misura in cui vi è una crescita eccessiva di tessuto.

Diversi tipi di adenomi ipofisari

Gli adenomi sono classificati in base all'ormone rilasciato dalle cellule. Quasi tutti secernono un ormone, ma alcuni possono secernne due. Raramente ci sono adenomi che possono secernere più di due ormoni (pluriormonali).

  • prolattinoma - adenoma secernente la prolattina
  • somatotropinoma - adenoma secernente ormone della crescita
  • Corticotropinoma - Adenoma che secerne ACTH
  • Thyrotropinoma - Adenoma secernente il TSH
  • Adenoma gonadotropico - adenoma secernente LSH e FSH

Prolactioma

Il più comune degli adenomi pituitari è a prolattinoma e come suggerisce il nome, secerne principalmente l'ormone prolattina. Questo causa alti livelli di prolattina conosciuto come iperprolattinemia e può colpire sia i maschi che le femmine. La prolattina è principalmente responsabile della stimolazione della crescita del tessuto mammario e della stimolazione della produzione di latte materno. Nelle femmine questo provoca l'allattamento anche quando non è incinta (galattorrea). Lo stesso può succedere negli uomini, ma è raro. Il gonfiore e l'allargamento del seno possono essere visti in entrambi i sessi e negli uomini questo è noto come ginecomastia.

La prolattina ha anche un altro effetto importante - influenza la secrezione di ormone luteinizzante (LH) e ormone che stimola i follicoli (FSH). Entrambi questi ormoni influenzano la crescita delle gonadi (organi sessuali) nei maschi e nelle femmine e promuovono la produzione e la secrezione degli ormoni sessuali (ipogonadismo). Nelle femmine questo si presenterà come amenorrea (cessazione dei periodi) o oligomenorrea (scarsi periodi irregolari) e nei maschi potrebbe presentarsi come disfunzione erettile e basso numero di spermatozoi. La perdita di libido e infertilità può essere presente sia nei maschi che nelle femmine.

somatotropinoma

UN somatotropinoma è una crescita benigna (adenoma) delle cellule somatotrope nella ghiandola pituitaria e il secondo tipo più comune di adenoma pituitario. Le cellule somatotrope sono responsabili della sintesi e della secrezione ormone della crescita (GH). Questo ormone versatile è importante per promuovere la crescita nel corpo. Influisce anche sul metabolismo aumentando la sintesi proteica, diminuendo le riserve di grasso promuovendo l'uso di acidi grassi per l'energia e regolando i livelli di glucosio nel sangue. Un eccesso di ormone della crescita contribuirà a squilibri nei tessuti bersaglio in modi leggermente diversi nei bambini e negli adulti.

In bambiniun eccesso di ormone della crescita porta al gigantismo. Questo fa sì che un bambino cresca ad un'altezza insolita con una lunghezza sproporzionata delle braccia e delle gambe.L'eccesso di ormone della crescita influenza anche lo sviluppo dei genitali e la pubertà può essere ritardata. I tumori che secernono ormone della crescita sono una condizione rara nei bambini, pertanto il gigantismo non è visto molto spesso.

In adulti, l'eccesso di ormone della crescita provoca acromegalia che si sviluppa lentamente nel corso degli anni. Le ossa a questa età non possono crescere di lunghezza e invece deformarsi. C'è una crescita eccessiva della mascella che poi sporge, mani e piedi si gonfiano, la voce diventa rauca e l'ispessimento delle costole causa un torace di canna. Le disfunzioni sessuali con irregolarità mestruale nelle donne sono altre caratteristiche che possono essere viste. Va notato che un adenoma della combinazione di ormone della crescita e prolattina può svilupparsi contribuendo così ad alcune di queste caratteristiche cliniche.

Corticotropinoma

Corticotropinomas o adenomi corticotropi sono tumori benigni della ghiandola pituitaria che portano ad un eccesso dell'ormone ormone adrenocorticotropinico (ACTH). Questo ormone agisce sulla corteccia surrenale e a causa di effetti secondari può causare un ghiandola surrenale iperattiva. Mentre l'ACTH stimola la secrezione di cortisolo dalla corteccia surrenale, potrebbe esserci un leggero aumento degli altri ormoni adrenocorticali come gli androgeni. Alti livelli di cortisolo nel flusso sanguigno è noto come ipercortisolismo che porta a caratteristiche cliniche conosciute come sindrome di Cushing.

Il cortisolo ha una varietà di funzioni nel corpo compreso la regolazione del metabolismo di carboidrati, proteine ​​e grassi. Colpisce anche i processi infiammatori e l'immunità del corpo. Nella sindrome di Cushing, esiste una serie di segni e sintomi non specifici, ma la condizione è più spesso rilevata da caratteristiche fisiche come l'accumulo di grasso nella parte superiore del corpo, le smagliature da viola a marrone (striature), eccessiva crescita dei capelli sul viso, in particolare donne (irsutismo), diradamento dei capelli e lividi facili. Maggiori informazioni sui segni e sintomi della sindrome di Cushing per un elenco completo delle caratteristiche cliniche.

Thyrotropinoma

UN thyrotropinoma è una crescita eccessiva delle cellule ipofisarie che secernono ormone stimolante la tiroide (TSH). Questo ormone regola l'attività della ghiandola tiroidea e lo stimola a secernere gli ormoni tiroidei, tiroxina (T4) e triiodotironina (T3). Questi ormoni a loro volta regolano il metabolismo. Un tireotropinoma aumenta i livelli di TSH circolante che a sua volta stimola la tiroide a rilasciare più ormoni tiroidei. Ciò causa ipertiroidismo.

Le caratteristiche cliniche dell'ipertiroidismo possono includere perdita di peso inspiegabile, intolleranza al calore, sudorazione eccessiva, ansia, diarrea, battito cardiaco accelerato, difficoltà a dormire e affaticamento. Potrebbe esserci anche un allargamento della ghiandola tiroide noto come a gozzo.

Adenoma gonadotropo

Adenomi gonadotropi coinvolgere le cellule ipofisarie che secernono ormone luteinizzante (LH) e ormone che stimola i follicoli (FSH). Questi due ormoni svolgono un ruolo fondamentale nella regolazione della funzione riproduttiva. L'ormone follicolo-stimolante (FSH) contribuisce alla crescita e allo sviluppo degli organi sessuali, mentre l'LH stimola questi organi a secernere i diversi ormoni sessuali.

Le caratteristiche cliniche dell'ormone luteinizzante in eccesso (LH) e dell'ormone follicolo-stimolante (FSH) non sono sempre così chiaramente definite come è con l'eccesso di ormone in altri adenomi pituitari. L'irregolarità mestruale nelle donne e la disfunzione erettile e il basso numero di spermatozoi negli uomini possono essere presenti ma possono essere variabili. Possono essere riportati infertilità, bassi livelli di energia e perdita di libido. Altri sintomi non specifici includono visione offuscata o doppia e mal di testa.


Link A Importanti Pubblicazioni
">
">