Come fare un esame del seno - Visivo, in piedi, sdraiato


Introduzione all'esame Self Breast

L'auto-esame del seno regolare per le donne è spesso raccomandato dai medici come mezzo per controllare i segni di cancro al seno. La mammografia è il modo più efficace per rilevare il cancro al seno, ma insieme al controllo clinico del seno da parte del medico, un esame di auto-seno è importante per rilevare eventuali segni di anormalità e per richiedere assistenza medica. Un esame del seno a domicilio rende anche le donne più consapevoli del proprio seno, in particolare l'aspetto e il tatto del seno sano, che contribuirà ulteriormente alla diagnosi precoce di qualsiasi anomalia.

Se hai deciso di eseguire regolarmente l'esame del tuo seno, è consigliabile parlare prima con il tuo medico o il ginecologo per sapere come farlo correttamente e cosa cercare. Per le donne di età superiore ai 40 anni, un esame di auto-seno non dovrebbe sostituire un esame clinico da parte di un medico e di una mammografia, che devono essere condotte su base regolare.

Cos'è un auto-esame del seno?

Come fare un esame del seno - Visivo, in piedi, sdraiato

L'autoesame del seno è un metodo che consiste in vari passaggi affinché una donna rilevi eventuali cambiamenti nell'aspetto e nella struttura del suo seno. Ha lo scopo di aiutare le donne a:

  • familiarizzare con l'aspetto e il tatto normali del seno,
  • rilevare eventuali anomalie del seno il prima possibile,
  • ricerca di cure mediche per anomalie.

Quando fare un auto-esame del seno?

Ogni donna è incoraggiata a condurre un auto-esame del seno di routine sin dalla prima età adulta a partire dagli anni venti. Questo dovrebbe essere fatto su base mensile e dovrebbe essere seguito da un esame clinico del seno da un medico o ginecologo almeno una volta all'anno. Le donne con una storia familiare di cancro al seno o uno qualsiasi dei fattori di rischio associati al cancro al seno dovrebbero avere una mammografia all'anno, indipendentemente dall'età.

Un esame di auto-seno è fatto meglio circa una settimana dopo il primo giorno del ciclo mestruale, quando il seno è meno probabile che sia tenero o gonfio. Le donne in menopausa dovrebbero avere una data fissa ogni mese per condurre un autoesame del seno poiché non hanno un ciclo mestruale che avviserà il giorno esatto dell'esame. Per le madri che allattano al seno è meglio fare l'esame dopo aver dato da mangiare al bambino o dopo aver espresso il latte con l'uso di un tiralatte.

Procedura d'esame e passaggi

Ci sono due passaggi principali coinvolti nel fare un autoesame del seno - l'esame visivo e l'esame fisico. Il seno deve essere valutato anche stando in piedi e sdraiandosi durante l'esame fisico.

video

Il video sotto riporta in dettaglio tutti i punti citati in questo articolo per quanto riguarda l'esame di auto-seno.

Step 1 - Ispezione visiva

Nel primo passo, dovresti stare di fronte a uno specchio con le braccia appese al tuo fianco.

  • Osserva la forma e le dimensioni del tuo seno. Entrambi i seni potrebbero non essere simmetrici ed è abbastanza normale che il seno sia disuguale per dimensioni e forma, sebbene ciò non sia estremamente pronunciato.
  • Prendi nota della pelle del seno. Identifica eventuali arricciature o increspature della pelle. Cerca anche qualsiasi scolorimento o rossore.
  • Controlla per qualsiasi secrezione dal capezzolo. Questo scarico, se presente, può variare tra latte, mucinoso (limpido e acquoso), sieroso (giallastro), purulento (con pus) o sanguinolento. Piaghe, peeling, croste o altro anomalie dei capezzoli dovrebbe essere notato, come pure qualsiasi inversione dei capezzoli (il capezzolo è "dentro e fuori").

Il seno deve essere ulteriormente osservato in diverse posizioni.

  • Metti le braccia sui fianchi e afferra saldamente i fianchi. Prendi nota della forma, delle dimensioni, del colore della pelle e della consistenza, nonché di qualsiasi scarico dei capezzoli, piaghe dei capezzoli, peeling o croste.
  • Ruota lentamente verso ciascun lato un orologio per questi segni di nuovo. Puoi anche provare a piegarti in avanti per osservare il seno in questa posizione. Ruotando su ciascun lato è possibile osservare i lati o i quadranti esterni del seno.
  • Puoi anche esaminare il seno posizionando saldamente le mani giunte dietro la testa. Anche estendere le mani verso l'alto e cercare gli stessi segni è utile.

Questi cambiamenti di posizione possono sembrare noiosi, ma ti permetteranno un esame visivo completo della mammella in più orientamenti.

  • Il primo sintomo di cancro al seno può essere un nodulo indolore nel seno rilevato su auto-esame. Grumi mammari cancerosi si trovano più spesso nel quadrante superiore esterno del seno e nell'area dietro il capezzolo, quindi queste regioni dovrebbero essere esaminate con particolare cura.
  • Incrinature o increspature della pelle o "peau d'orange" (pelle di un'arancia) segno della pelle sopra il seno possono essere trovate in casi di cancro al seno.
  • Linfonodi delle ascelle gonfie (nodi ascellari) che sono duri, fissi (immobili) o opachi (incollati insieme) possono essere un segno di diffusione del cancro al seno.
  • I sintomi che presentano il morbo di Paget del capezzolo possono essere arrossamento, formazione di croste sui capezzoli e scariche dei capezzoli. Un nodulo al seno può essere sentito in una fase successiva.

Step 2 - Standing Exam

Dopo aver completato l'ispezione visiva, sarà necessario effettuare un esame fisico per sentire eventuali cambiamenti nel tessuto mammario o per rilevare la presenza di un nodulo. Questa parte dell'esame può essere fatta sotto la doccia (per facilitare i movimenti regolari della mano che esamina) o in posizione sdraiata.
  • Nella doccia, alza il braccio sinistro dietro la testa e con il lato palmo appiattito delle dita della mano destra esamina il seno sinistro premendo lentamente.
  • Muovi le dita verso l'alto gradualmente dalla parte inferiore del seno fino alla clavicola (osso del collo) e ripeti i movimenti fino a coprire tutto il seno.
  • Cambia le mani per esaminare l'altro seno.
  • I capezzoli dovrebbero essere controllati per qualsiasi scarico premendo delicatamente.
  • È importante esaminare l'ascella (ascelle) per eventuali grumi o ispessimenti. Questo viene fatto posizionando la mano sinistra sui fianchi ed esaminando l'ascella sinistra con la mano destra. La manovra viene ripetuta dall'altra parte per esaminare l'ascella opposta.
  • Anche l'area sopra e sotto l'osso del collo su entrambi i lati viene esaminata per i grumi.

Passaggio 3: posizione sdraiata

La seconda parte dell'esame obiettivo dovrebbe essere condotta mentre si è sdraiati.

  • Posiziona la mano sinistra dietro la testa e con il lato palmo appiattito delle dita della mano destra esamina il seno sinistro.
  • A partire dalla posizione delle 12 nella parte superiore del seno, muovi le dita in piccoli cerchi in senso orario.
  • Una volta raggiunta la posizione delle 12, muovere leggermente le dita verso l'interno del capezzolo e ripetere la procedura e in questo modo coprire l'intero seno.
  • Quindi, posizionare le dita piatte sui capezzoli ed esaminare eventuali anomalie.
  • Ripeti questa procedura sull'altro seno.

Tipi di anomalie del seno

Eventuali alterazioni del seno annotate durante lo svolgimento di un regolare esame del seno da parte del medico devono essere comunicate al medico. Di particolare importanza sono:

  • Qualsiasi cambiamento di dimensioni o forma del seno.
  • Qualsiasi scolorimento o arrossamento della pelle sopra il seno.
  • Cambiamento nell'aspetto della pelle sopra il seno, come ad esempio le fossette o il raggrinzimento.
  • Dolore e altri segni di infiammazione come arrossamento e calore sopra un nodulo o l'intero seno.
  • Scarica di qualsiasi tipo dai capezzoli.
  • Ulcerazione o formazione di croste sui capezzoli.
  • Un nodulo al seno, per quanto piccolo, non dovrebbe essere ignorato se è doloroso o no.
  • Un nodulo nell'ascella (ascella) o in qualsiasi parte intorno al seno.
  • Un'area di ispessimento all'interno o attorno al seno, compresa l'ascella (ascelle).

Sebbene l'auto-esame del seno sia eseguito con l'intenzione di verificare la presenza di segni che possano aiutare a individuare il tumore precoce del seno, va ricordato che molto spesso i cambiamenti che si osservano non sono dovuti al cancro al seno ma ad altre condizioni benigne. Tuttavia, la diagnosi precoce e il trattamento della condizione forniranno sicuramente buoni risultati e aumenteranno il tasso di sopravvivenza in caso di cancro al seno.


Link A Importanti Pubblicazioni
">
">