Bassa saliva (iposalivazione) cause, sintomi, trattamento


La saliva ha diverse funzioni. Idrata la cavità orale, lubrifica il movimento del cibo intorno alla bocca e in fondo alla gola e contiene anche enzimi che aiutano la digestione. Non diamo molto pensiero alla saliva a meno che non ci siano problemi come troppi o troppo poco. Quest'ultimo può causare una miriade di sintomi oltre la semplice bocca secca. Può anche influenzare il gusto, rendere difficile la masticazione e la deglutizione e aumentare il rischio di infezioni della bocca e dentali.

Cos'è l'iposalivazione?

Iposalivazione significa che non c'è saliva insufficiente o bassa produzione di saliva. Ci sono molte ragioni per cui può verificarsi l'iposalivazione e può essere di breve durata (acuta) o persistere per lunghi periodi di tempo (cronica). Il problema sorge quando le ghiandole salivari non producono o secernono saliva sufficiente. Tuttavia, la causa principale potrebbe non essere sempre con la ghiandola salivare stessa in quanto la sua attività è influenzata da una serie di fattori. Il sintomo principale di iposalivazione è una bocca secca, anche se può avere una miriade di altri effetti a causa della funzione della saliva.

La saliva è prodotta da tre ghiandole salivari accoppiate (sublinguale, sottomandibolare e parotide) e da molte piccole ghiandole e cellule produttrici di muco che rivestono l'interno della bocca. Collettivamente vengono prodotti giornalmente circa 800 ml a 2 litri di saliva. Una leggera diminuzione del volume di saliva non è di solito un problema. Tuttavia, una volta che insorgono sintomi e complicanze di iposalivazione, è necessario un trattamento. A seconda della causa di iposalivazione, sono necessari farmaci e talvolta anche interventi chirurgici.

saliva

Sintomi della bassa produzione di saliva

Una bocca secca (xerostomia) √® il sintomo pi√Ļ evidente di iposalivazione. √ą importante notare che la secchezza della bocca non √® sempre dovuta a iposalivazione. La respirazione della bocca, ad esempio, pu√≤ portare a secchezza della bocca a causa del flusso d'aria, sebbene la produzione giornaliera di saliva rientri nell'intervallo di normalit√†.

Ci sono molti altri sintomi che possono essere presenti anche con iposalivazione. Alcuni possono non essere così evidenti come la secchezza della bocca e sorgere solo dopo un periodo di tempo. Altri sintomi possono essere presenti immediatamente ma dipendono dal grado di iposalivazione. I seguenti sintomi possono essere presenti con iposalivazione come risultato diretto del basso volume di saliva:

  • Gusto decente
  • Difficolt√† a masticare e deglutire
  • Disturbo della parola, a volte slanging o sensazione di una lingua spessa
  • Carie dentaria
  • Aumento del rischio di infezioni alla bocca

Molte persone scambiano la bocca secca per sete e possono bere grandi quantità di acqua. Tuttavia, non aumenta la sete ei sintomi urinari successivi, come la minzione frequente, non sono dovuti a nessuna malattia ma solo a causa dell'aumento del consumo di acqua.

Cause di Iposalivazione

Disidratazione

La disidratazione √® una delle cause pi√Ļ comuni di riduzione della produzione di saliva. Poich√© il volume del liquido nel corpo √® basso, il corpo riduce la produzione di secrezioni come la saliva. La disidratazione pu√≤ verificarsi per vari motivi. Il pi√Ļ delle volte √® dovuto alla perdita di liquidi ed elettroliti dovuta al vomito e ad una abbondante diarrea come si √® visto con la gastroenterite. Un'eccessiva sudorazione con insufficiente reintegro di liquidi √® un'altra causa cos√¨ come la perdita di sangue. A volte la disidratazione si verifica con l'uso di alcuni farmaci che promuovono la perdita di liquidi (diuretici).

autoimmune

La sindrome di Sjogren √® una delle pi√Ļ comuni condizioni reumatologiche che colpisce le ghiandole come le ghiandole salivari e lacrimali. Sorge quando il sistema immunitario attacca queste ghiandole. Di conseguenza la produzione di saliva √® ridotta. La sindrome di Sjogren √® una malattia cronica e la causa esatta √® sconosciuta. Tuttavia, come con molte malattie autoimmuni, si ritiene che la causa sia dovuta a una precedente infezione virale o batterica. Le donne, in particolare quelle con una storia di artrite reumatoide o SLE, hanno maggiori probabilit√† di sviluppare la sindrome di Sjogren.

infezioni

Le infezioni delle ghiandole salivari si verificano pi√Ļ facilmente quando c'√® qualche ostruzione nella ghiandola o nel dotto che riduce la saliva. Come i batteri Staphylococcus aureus sono solitamente responsabili di queste infezioni. Queste infezioni sono localizzate alla ghiandola salivare e possono infettare il tessuto circostante. La parotite √® un'altra causa in quanto le ghiandole salivari si gonfiano con questa infezione virale. Tuttavia, le ghiandole salivari possono anche essere colpite da infezioni sistemiche come nell'HIV.

iatrogena

Diversi farmaci possono causare un malfunzionamento delle ghiandole salivari. Farmaci come antidepressivi, antistaminici, antipsicotici, sedativi, metildopa e diuretici sono noti per contribuire a un basso volume di saliva. A volte questi farmaci non influenzano direttamente la produzione di saliva, ma nel caso dei diuretici, ad esempio, la perdita di liquido porta ad una riduzione secondaria della produzione di saliva. La chemioterapia può anche influire sulle ghiandole salivari e compromettere la produzione di saliva.

Salivary Stones

Le pietre possono formarsi nelle ghiandole salivari per vari motivi. √ą pi√Ļ comunemente un risultato di precipitazione dei componenti della saliva spesso correlati alla disidratazione. L'infiammazione cronica e i detriti alimentari a volte colpiti possono anche dare origine alla formazione di calcoli salivari. Pu√≤ rimanere asintomatico finch√© non si deposita in un condotto che porta fuori dalla ghiandola salivare. Questo √® noto come sialolitiasi e la pietra pu√≤ quindi ostruire il deflusso della saliva.

pietra ghiandola salivare

Ghiandole gonfie

L'allargamento o gonfiore delle ghiandole salivari può anche essere associato a una diminuzione della produzione di saliva. Ci sono molte cause di gonfiore delle ghiandole salivari, tra cui infezioni, diabete, sindrome di Sjogren, AIDS e tumori. Quest'ultimo include tumori benigni (non cancerosi) e maligni (cancerosi). Non sono solo le tre grandi ghiandole associate a essere colpite.Anche le piccole ghiandole possono essere colpite da gonfiore come il trauma al labbro che fa gonfiare le piccole ghiandole del labbro (mucocele).

Trattamento della bassa saliva

Il trattamento per l'iposalivazione dipende in gran parte dalla causa sottostante. √ą quindi importante diagnosticare la causa esatta del malfunzionamento della ghiandola salivare. Le opzioni di trattamento possono variare e possono includere cambiamenti nella dieta o nello stile di vita, farmaci e / o chirurgia. Ad esempio, le pietre delle ghiandole salivari possono essere lavate con acqua extra e massaggiando le ghiandole. Le infezioni batteriche d'altra parte spesso richiedono antibiotici e i tumori possono richiedere un intervento chirurgico per la rimozione.

Alcuni farmaci come la pilocarpina e il cevimelina possono stimolare la produzione e la secrezione di saliva. Tuttavia, questi farmaci funzionano solo se la ghiandola salivare non è danneggiata. Inoltre fornirà sollievo sintomatico associato a iposalivazione e la causa alla radice deve ancora essere identificata e trattata.


Link A Importanti Pubblicazioni
">
">