Anemia in gravidanza, cause, sintomi, dieta, trattamento


L'anemia √® una malattia del sangue comune in cui viene ridotta la capacit√† del sangue di trasportare l'ossigeno. La maggior parte dei casi √® dovuta ad anemia sideropenica. √ą particolarmente comune nelle donne in et√† riproduttiva a causa delle mestruazioni. Il rischio di anemia aumenta notevolmente durante la gravidanza. Fortunatamente √® facilmente trattato e prevenuto con cambiamenti e integrazioni alimentari. In rari casi di grave anemia, altre opzioni mediche devono essere prese in considerazione durante la gravidanza.

Cos'è l'anemia di gravidanza?

L'anemia in gravidanza √® il luogo in cui la capacit√† di trasportare ossigeno nel sangue viene ridotta durante il corso della gravidanza. A volte l'anemia √® iniziata prima del concepimento e pu√≤ continuare per un lungo periodo dopo il parto. In questo caso la gravidanza ha semplicemente peggiorato l'anemia preesistente. √ą principalmente una conseguenza delle crescenti esigenze del feto in crescita sul corpo della madre che porta a carenze nutrizionali se le necessarie precauzioni non vengono prese attraverso il cambiamento della dieta e la supplementazione.

L'anemia è un problema con i globuli rossi, le cellule che trasportano i gas nel sangue. La quantità, la forma e la struttura dei globuli rossi svolgono un ruolo nella capacità di trasportare ossigeno del sangue e l'anemia è un termine ampio che si riferisce a tali anomalie. Nell'anemia di gravidanza, il disturbo con i globuli rossi è principalmente dovuto a carenze di ferro, acido folico e vitamina B12. Tuttavia, le donne con altri tipi di anemia possono anche avere problemi di sangue durante la gravidanza.

Globuli rossi

Tipi di anemia in gravidanza

Ci sono tre tipi di anemia che possono verificarsi in gravidanza:

  1. Anemia da carenza di ferro dove c'è una mancanza di ferro, una componente importante dell'emoglobina che è una parte dei globuli rossi.
  2. Anemia da carenza di folato dove c'è insufficiente folato (acido folico) che porta a globuli rossi anormalmente grandi.
  3. Anemia da carenza di vitamina B12 dove ci sono bassi livelli di vitamina B12 che porta a un ridotto numero di globuli rossi.

Questi tipi di anemia si sviluppano durante il corso dell'anemia o possono essere stati presenti prima della gravidanza. Una significativa perdita di sangue durante il parto può anche portare all'anemia.

Cause di anemia in gravidanza

L'anemia correlata alla gravidanza si manifesta per diverse ragioni. Innanzitutto c'è una maggiore domanda nutrizionale sul corpo della madre da parte del feto in crescita. Il feto richiede micronutrienti come ferro, acido folico e vitamina B12. Di solito una donna perde ovunque tra 4 e 100 mg di ferro con ogni periodo, ma in caso di perdita della gravidanza è pari a 500 mg di ferro. Queste carenze nutrizionali non solo hanno conseguenze per la madre, come l'anemia, ma possono anche avere un impatto sulla crescita e sullo sviluppo del feto, come nel caso dei difetti del tubo neurale dovuti a una carenza di acido folico.

Il secondo fattore che contribuisce è che una serie di disturbi gastrointestinali può portare ad una perdita di appetito, come nel caso della nausea mattutina. Ciò è associato all'aumento di determinati livelli ormonali durante la gravidanza, in particolare all'inizio della gravidanza e ulteriormente complicato dall'utero allargato nella successiva gravidanza. L'assunzione di cibo ridotta soprattutto in un momento in cui vi è un aumento delle esigenze nutrizionali porterà rapidamente a carenze nutrizionali.

Le donne che hanno due gravidanze vicine tra loro, hanno feti multipli (gemelli, triplette e così via) e stanno digiunando per periodi prolungati durante la gravidanza hanno maggiori probabilità di sviluppare anemia. Anche le madri adolescenti sono a maggior rischio. Le persone con disturbi alimentari sono anche ad aumentato rischio di sviluppare anemia correlata alla gravidanza. Vegetariani e vegani possono anche essere a rischio se evitano i latticini, non assumono integratori e non mantengono una dieta equilibrata.

Segni e sintomi

La presenza di segni e sintomi di anemia dipende dalla gravità della condizione. L'anemia lieve può essere asintomatica. Uno dei problemi con l'anemia di gravidanza è che i sintomi possono essere mascherati dai cambiamenti fisiologici che si verificano nel corpo durante questo periodo. I segni e i sintomi dell'anemia generale includono:
  • Pelle pallida, compreso il pallore delle labbra e delle unghie
  • Vertigini che sono peggio dell'attivit√† fisica
  • Mancanza di respiro a volte anche con una leggera attivit√†
  • Sentirsi stanco e debole
  • Difficolt√† di concentrazione
  • Frequenza cardiaca rapida a volte con bassa pressione sanguigna

Come √® evidente dai sintomi sopra, la maggior parte di questi sintomi √® considerata come una parte normale della gravidanza. √ą quindi importante che le donne in gravidanza abbiano esami del sangue per confermare o escludere l'anemia in gravidanza. Questo di solito √® fatto come parte del monitoraggio prenatale. Gli effetti dell'anemia non sono limitati alla madre. Pu√≤ anche influenzare la crescita e lo sviluppo del feto. Questo pu√≤ includere basso peso alla nascita, parto prematuro, difetti del tubo neurale, bambino con anemia e ritardi nello sviluppo.

Dieta per la gravidanza Anemia

La maggior parte delle anemie legate alla gravidanza può essere facilmente risolta con pasti bilanciati. Gli alimenti ricchi di nutrienti carenti dovrebbero essere consumati in quantità maggiori. Fortunatamente molti degli stessi alimenti sono ricchi dei micronutrienti richiesti.

  • Ortaggi a foglia
  • Fagioli e lenticchie
  • Cereali e pane fortificati
  • Semi e noci
  • agrume
  • Carne (carne rossa, pollame, pesce) e uova

La vitamina B12 si trova in carne e latticini e in particolare i vegani devono quindi considerare l'integrazione. Anche gli alimenti ricchi di vitamina C dovrebbero essere inclusi in quanto la vitamina C aiuta l'assorbimento del ferro. √ą stato dimostrato che alcune bevande, come il t√®, possono compromettere l'assorbimento del ferro, specialmente se vengono consumate poco prima e dopo i pasti. Dovrebbe quindi essere evitato.

Trattamento per l'anemia in gravidanza

L'anemia da lieve a moderata di solito non richiede cure mediche.Le vitamine prenatali contenenti la maggior parte dei micronutrienti richiesti sono sempre consigliabili per ogni donna incinta, anche se non ci sono carenze o complicazioni correlate. Questi supplementi insieme ad una dieta equilibrata sono solitamente sufficienti per prevenire le carenze e lo sviluppo dell'anemia. Idealmente le vitamine prenatali dovrebbero essere iniziate prima del concepimento per accumulare depositi dei micronutrienti necessari.

L'anemia severa richiede un trattamento medico immediato. Nei casi gravi che non rispondono alla supplementazione nel tempo desiderato, le trasfusioni di sangue possono essere una considerazione. Questo di solito viene fatto per una significativa perdita di sangue al momento della consegna. Iniezioni di vitamina B12 possono essere necessarie in particolare per i vegani. Fattori che contribuiscono come una grave nausea mattutina dovrebbero essere trattati medicalmente per aiutare la madre a ritornare a una dieta normale. Le donne che stanno pianificando una gravidanza dovrebbero assicurarsi che tutte le carenze nutrizionali vengano trattate prima del concepimento.

Riferimenti:

www.webmd/baby/guide/anemia-in-pregnancy

emedicine.medscape/article/202333-overview


Link A Importanti Pubblicazioni
">
">