Trovare la tua auto in un parcheggio - Uomini contro donne


Se c'è una cosa di cui gli psicologi comportamentali sono sempre stati affascinati, sono le differenze tra uomini e donne e i diversi modi in cui affrontano compiti simili. Nel corso degli anni, ad esempio, una quantità significativa di ricerche ha indicato che uomini e donne hanno prestazioni diverse quando risolvono problemi di riconoscimento spaziale e di navigazione. In generale, gli uomini fanno meglio delle donne, e questo non è limitato agli umani; in molti mammiferi, i maschi superano le femmine nei compiti di navigazione.

Così è non un esempio di misoginia o sciovinismo maschile per i ricercatori che conducono un esperimento che mette gli uomini contro le donne in un problema di riconoscimento spaziale e di navigazione del mondo reale - trovando le loro auto in un grande parcheggio affollato.

Nessuna auto è stata persa per sempre come risultato di questo esperimento

Trovare la tua auto in un parcheggio - Uomini contro donne

Gli psicologi (due uomini e due donne, nel caso ve lo stavate chiedendo) che hanno messo questo "gli uomini sono più bravi nelle missioni di navigazione spaziale rispetto alle donne" lo hanno fatto in un grande parcheggio fuori da un centro commerciale olandese. Hanno scelto 115 acquirenti (59 uomini e 56 donne) a caso mentre uscivano dal centro commerciale, e tra coloro che si sono offerti volontari, hanno trascorso alcuni minuti intervistandoli sul loro comportamento generale di parcheggio. Le domande includevano se erano solitamente abbastanza bravi a trovare la propria auto di nuovo, e se avevano qualche trucco particolare che usano per ricordare la sua posizione. Poi chiesero a ciascuno degli uomini e delle donne di guardare una mappa del parcheggio, stimare dove si trovava la loro macchina su quella mappa e poi stimare quanto lontano pensavano che fosse. L'ultima domanda è stata: "Possiamo seguirti alla tua auto?"

I risultati di questo studio, pubblicati in Psicologia cognitiva applicata, indicano che sebbene entrambi i sessi siano riusciti a trovare le loro auto, gli uomini hanno usato strategie molto diverse quando facevano ciò rispetto alle donne. Quando descrivevano dove pensavano che fossero le loro auto, gli uomini tendevano a parlare in termini di distanze, mentre le donne parlavano in termini di punti di riferimento fisici che ricordavano.

Ed entrambe le strategie sembravano aver funzionato, perché prima o poi tutti hanno trovato le loro macchine. Ma non tutti hanno preso la strada più diretta per loro. Come previsto (ancora una volta, sulla base di ricerche precedenti, non sulla misoginia) gli uomini hanno trovato le loro auto più velocemente e utilizzando le rotte più dirette. Sono anche stati bravi a "pre-localizzare" dove le loro auto erano su una mappa. Ma il 14% dei partecipanti allo studio, la maggior parte di loro donne, ha preso deviazioni sostanziali cercando di individuare il punto in cui avevano lasciato le loro macchine.

Che cosa significa tutto questo?

Beh, almeno secondo i ricercatori, ciò non significa che le strategie usate dagli uomini fossero "migliori" di quelle usate dalle donne, solo che erano diverso. La ricerca olandese rafforza in una situazione di vita reale ciò che altri ricercatori hanno trovato negli esperimenti eseguiti nei laboratori. In uno studio precedente, gli psicologi hanno scoperto che gli uomini e le donne tendevano a utilizzare diversi spunti quando si risolvono problemi spaziali.

Le donne tendevano a fare affidamento sulle caratteristiche visive di un oggetto o di un ambiente quando eseguivano i compiti, mentre gli uomini potevano usare segnali visivi, ma in aggiunta usavano più informazioni specifiche sulla distanza e sulla posizione. Per quanto riguarda il problema del parcheggio, gli uomini tendevano a fare affidamento sulla sensazione in quale direzione si sentivano che la loro auto era parcheggiata, e su quanto fosse distante, mentre le donne facevano più affidamento su ciò che l'auto era parcheggiata vicino, e quali oggetti o punti di riferimento avrebbero incontrato durante il viaggio di ritorno.

In questo studio precedente, pubblicato nel Atti della Royal Society in Inghilterra, i ricercatori sono stati in grado di determinare che sia gli uomini che le donne erano ugualmente capaci di riconoscere e ricordare le caratteristiche visive e di usarle per risolvere problemi spaziali. Ma nei loro esperimenti gli uomini erano superiori nel ricordare posizioni spaziali in cui nessuna caratteristica visiva era utile per risolvere il problema. Dati i compiti che eliminavano l'uno o l'altro di questi tipi di segnali, gli uomini non mostravano alcuna preferenza per una strategia di risoluzione sull'altra. Se gli elementi visivi sono stati rimossi dall'equazione, sono passati a una strategia utilizzando informazioni puramente spaziali e sono riusciti a eseguire correttamente le attività. Quando i segnali visivi non erano presenti e solo le informazioni spaziali potevano essere utilizzate, le donne tendevano a non esibirsi altrettanto bene su compiti che richiedevano competenze puramente di navigazione o spaziali.

Quindi alla fine non sappiamo ancora cosa questi risultati significare, tranne quello che sospettavamo già. Cioè, che in molti modi gli uomini e le donne sono diversi, e che usano abilità diverse quando si affrontano gli stessi problemi. E vive la différrence.


Link A Importanti Pubblicazioni
">
">