Tipi di sarcomi cardiaci (cancro cardiaco), sintomi, trattamento


Non tutti i tumori sono cancerogeni (maligni). Alcuni cancri possono essere benigni (non cancerosi). La maggior parte dei tumori del cuore non sono cancerogeni (benigni). Il cancro è la seconda causa più comune di morte negli Stati Uniti dopo le malattie cardiache. Alcuni organi hanno maggiori probabilità di essere affetti da cancro, come i polmoni, il colon, il retto, la prostata (uomini) e il seno (donne). Altri organi, come il cuore, hanno meno probabilità di sviluppare il cancro.

È importante distinguere tra cancro primario e secondario (metastatico). Un tumore maligno primario è dove il cancro sorge dalle cellule dell'organo dove si trova, in questo caso il cuore. Tuttavia, a volte le cellule cancerose possono staccarsi da un altro organo e alloggiare nel cuore dove forma quindi un tumore maligno (canceroso). Questi tumori sono indicati come carcinoma secondario o metastatico.

Leggi di più sui tumori cardiaci.

Cos'è il sarcoma cardiaco?

Il sarcoma cardiaco è un tumore che origina dal cuore e dal rivestimento che lo avvolge (pericardio). È il più comune tumore al cuore che si sviluppa dal tessuto cardiaco (cancro primario). Complessivamente un sarcoma cardiaco è un tipo raro di cancro e viene scoperto principalmente durante l'autopsia. I segni e i sintomi dei sarcomi cardiaci sono aspecifici e quindi facilmente trascurabili.

Inoltre la rarità di questo tipo di cancro significa anche che non è spesso considerata come una possibile causa dei sintomi. Non sono state identificate cause specifiche di sarcomi cardiaci. Anche il mesotelioma pericardico (intorno al cuore), il terzo tipo più comune di sarcoma cardiaco, non è associato all'esposizione all'amianto come nel caso del mesotelioma pleurico (attorno ai polmoni).

Tipi di sarcomi cardiaci

Esistono diversi sottotipi di sarcomi cardiaci. Ciò comprende:

  1. angiosarcoma
  2. rabdomiosarcoma
  3. Mesotelioma
  4. Fibrosarcoma e istiocitoma fibroso maligno
  5. Schwannoma maligno
  6. Sarcoma cardiaco metastatico

L'elenco sopra è di sarcomi cardiaci in ordine decrescente di frequenza tra gli adulti. I tre tipi più comuni di sarcomi cardiaci - angiosarcoma, rabdomiosarcoma e mesotelioma - sono stati discussi in dettaglio di seguito.

angiosarcoma

Gli angiosarcomi sono i sarcomi cardiaci più comuni. Questi tumori sono di solito sintomatici e possono portare alla morte entro un breve periodo di tempo. Si verifica principalmente nell'atrio destro, di solito derivante dallo strato interno del cuore dove riempie la camera e distrugge le strutture vicine come la vena cava e la valvola cardiaca.

rabdomiosarcoma

Il rabdomiosarcoma è il secondo tipo più comune di sarcoma cardiaco. Questo tipo di tumore al cuore può verificarsi in tutte le fasce di età ed è la forma più comune di sarcoma cardiaco nei bambini. Diversamente dall'angiosarcoma, può verificarsi in qualsiasi parte del cuore e spesso colpisce il muscolo cardiaco (miocardio).

Mesotelioma

Questi tipi di tumori derivano dal rivestimento attorno al cuore noto come pericadio ma di solito non si estendono nel muscolo cardiaco (miocardio). Può estendersi alla pleura (rivestimento intorno ai polmoni), al diaframma e persino al peritoneo (rivestimento dell'addome).

Segni e sintomi

I segni e i sintomi di un sarcoma cardiaco possono variare a seconda del tipo e della posizione del tumore. Non c'è una presentazione tipica. Affaticamento, dolore toracico e difficoltà respiratoria sono alcuni dei sintomi che possono verificarsi. Tuttavia, questi sintomi sono aspecifici e più probabilmente dovuti ad altre condizioni cardiache e / o respiratorie più comuni.

Il tipo più comune, un angiosarcoma, di solito coinvolge l'atrio giusto dove può occupare la maggior parte della camera. Ciò influisce sul ritorno del sangue al cuore. Questo causa sintomi come:

  • Gonfiore delle gambe
  • Distensione addominale
  • Distensione della vena del collo

Quando il muscolo cardiaco viene infiltrato come nel caso di un rabdomiosarcoma, la contrazione e il rilassamento del cuore ne risentono. Ciò potrebbe causare sintomi come:

  • palpitazioni
  • Frequenza cardiaca eccessivamente lenta o rapida
  • Battito cardiaco irregolare (aritmia)

Se è coinvolto il pericardio (rivestimento attorno al cuore), potrebbe esserci un accumulo di liquido intorno al cuore. Questo è noto come un tamponamento cardiaco e può presentare sintomi come:

  • Minori suoni cardiaci
  • Sfregamento a frizione

È importante notare che questi sintomi tra i diversi tumori cardiaci non sono così specifici per ciascun tipo. Il cancro non è solitamente limitato a una specifica area o strato del cuore e spesso si infiltrerà in tutti gli strati in un breve periodo di tempo. Altri segni e sintomi di sarcomi cardiaci includono:

  • Emottisi - vomito sanguinante
  • Malessere
  • Febbre
  • Sudorazioni notturne
  • Perdita di peso

Inoltre, possono verificarsi emboli in cui piccole porzioni dei tumori possono staccarsi dal cuore e viaggiare attraverso il flusso sanguigno verso altre parti del corpo. Questi emboli possono bloccare il flusso di sangue a diversi organi, ad esempio al cervello, che può causare un ictus.

Diagnosi di sarcomi cardiaci

Esistono varie tecniche di imaging per diagnosticare un tumore cardiaco. La diagnosi precoce è rara in quanto molte persone cercano assistenza medica solo una volta che i sintomi si presentano. Di solito a questo punto la prognosi è scarsa. Le seguenti indagini possono essere utilizzate per diagnosticare i sarcomi cardiaci:

  • Ecocardiografia
  • Tomografia computerizzata (TC)
  • angiografia
  • Radiografia del torace
  • Risonanza magnetica (MRI)

L'elettrocardiografia (ECG) rivelerà anomalie nell'attività elettrica del cuore, che è comune nei sarcomi cardiaci. Tuttavia, questo non è specifico e non può essere utilizzato per diagnosticare un sarcoma cardiaco.

Trattamento dei sarcomi cardiaci

Questi tumori non sono solitamente curati. Una volta che ci sono sintomi evidenti, il tumore di solito si è già diffuso (metastasi).La prognosi è quindi scarsa a questo punto. Tuttavia, la rimozione chirurgica del tumore aiuta a migliorare la qualità della vita alleviando alcuni dei sintomi e prolungando la sopravvivenza. Il tumore può essere asportato ("ritagliato") parzialmente o completamente. Le radiazioni e la chemioterapia dopo l'intervento non sono sempre benefiche.

Quanto è mortale il sarcoma cardiaco?

Tutti i tumori sono gravi, soprattutto quando non viene diagnosticato precocemente. Questo è spesso il caso del cancro al cuore. Inoltre, con il rischio di emboli dovuto al fatto che il tumore si trova nel cuore, è più probabile che le cellule tumorali si diffondano in altre parti del corpo. La sopravvivenza mediana per tutti i tipi di sarcomi cardiaci è di circa 6 mesi. La sopravvivenza tende ad essere più lunga con i tumori sul lato sinistro del cuore.

Riferimento:

  1. emedicine.medscape/article/277297-overview


Link A Importanti Pubblicazioni
">
">