Problemi di sostituzione dell'anca


Sostituzione dell'anca gli ambulatori sono sempre pi√Ļ comuni in questi giorni. La crescente popolarit√† di questa chirurgia non ha solo aumentato la sofisticazione della sua procedura, ma ci ha anche reso conto delle sue carenze. Per un periodo di pochi anni, una volta un'articolazione artificiale dell'anca, una volta buona, pu√≤ trasformarsi in un incubo. Questa chirurgia pu√≤ essere una necessit√† per alcuni pazienti, come quelli che soffrono di frattura del collo del femore o necrosi avascolare. Ma molte persone anziane optano per questo intervento, solo per continuare uno stile di vita attivo. La seguente discussione mira a far capire a una persona alcune delle conseguenze disastrose di una protesi d'anca.

Problemi di dislocazione dopo la sostituzione dell'anca

Normalmente, un'articolazione artificiale √® altamente stabile e supporta molti tipi di movimenti come sedersi, stare in piedi, camminare, correre e cos√¨ via. Ma ci sono alcuni movimenti come accovacciarsi, seduti a gambe incrociate o seduti a terra, che devono essere evitati dopo una sostituzione dell'anca. Questa √® la causa pi√Ļ importante di dislocazione in una persona con un'articolazione dell'anca artificiale. Un'articolazione artificiale pu√≤ solo fornire una gamma limitata di movimento. Superato questo limite, il giunto si disloca. Una dislocazione √® percepita come un'incapacit√† a muovere l'articolazione in questione, insieme al dolore e al gonfiore attorno all'articolazione. Dopo la dislocazione, √® molto importante correggerla immediatamente per evitare il problema delle dislocazioni ricorrenti. Una sostituzione dell'anca lussata dovrebbe essere preferibilmente trattata dallo stesso chirurgo, che ha eseguito l'intervento chirurgico sostitutivo, poich√© conosce l'orientamento dell'articolazione meglio. Tuttavia, deve essere fatto in caso di emergenza!

Problemi di sostituzione dell'anca

Immagine 1: Sostituzione dell'anca lussata
(fonte: Wikimedia)

La seconda ragione per la lussazione di un'articolazione artificiale, è l'allineamento improprio delle parti durante l'intervento chirurgico. Questo può essere facilmente riconosciuto da una sensazione di scioltezza nell'articolazione dell'anca dopo l'intervento. Normalmente, i muscoli intorno all'articolazione dell'anca lo tengono in posizione e ne impediscono la dislocazione. Se le misurazioni dell'articolazione artificiale (compreso l'orientamento angolare), non sono simili all'articolazione dell'anca originale, i muscoli intorno a esso non sono in grado di contrarsi e diventare rilassati. Questo apre la strada a una dislocazione dopo un trauma triviale oa volte anche durante il sonno. Pertanto, qualsiasi sensazione di articolazione dell'anca libera deve essere prontamente trasmessa al chirurgo, che può quindi adottare le misure appropriate per correggere il problema.

Usura e strappo

Un giunto artificiale pu√≤ essere considerato come una macchina. Proprio come nel corso degli anni una macchina subisce usura, cos√¨ fanno le parti di un giunto artificiale. Le superfici di un giunto artificiale sono fatte da una gamma di materiali come polietilene (plastica), o ceramica, e cos√¨ via. Questi materiali subiscono l'usura a causa del costante movimento tra di loro. Normalmente, questi interventi chirurgici sono eseguiti negli anziani per i quali la durata della vita dell'articolazione √® maggiore della durata della vita. Ma a causa della crescente popolarit√†, la chirurgia ora a un giorno viene eseguita a un'et√† molto pi√Ļ giovane. Questo gruppo di pazienti √® anche colui che conduce una vita pi√Ļ attiva, portando a una precedente usura del giunto.

In media, un'articolazione artificiale ha una durata di vita di 7 anni dopo di che deve essere sostituito. Pertanto, è naturale per una persona sottoporsi a un intervento chirurgico ripetuto per lo stesso. La ri-sostituzione dell'anca è una procedura semplice e può comportare la sostituzione di soli componenti in plastica o ceramica. Questo è possibile solo se uno ha scelto a componibile articolazione artificiale al momento dell'intervento. Giunti modulari hanno parti separate che sono collegate tra loro. Pertanto, solo le parti problematiche possono essere rimosse e il resto continua a rimanere in posizione. Quindi, considerando le varie opzioni di tipi di articolazioni artificiali al momento dell'intervento, è importante scegliere un giunto modulare.

Allentamento articolare

Le parti metalliche di un'articolazione artificiale sono fissate saldamente all'anca e al femore al momento dell'intervento. In un periodo di anni queste ossa subiscono cambiamenti a causa dell'invecchiamento. Inoltre, le particelle di plastica o di ceramica generate dall'usura del giunto causano una reazione allergica. Questo provoca il rilascio di enzimi distruttivi vicino alle ossa, che erodono le ossa in una certa misura. Tutti questi processi fanno sì che le parti saldamente fissate si allentino. Allentamento articolare può verificarsi in qualsiasi momento tra 3-5 anni dopo la sostituzione dell'articolazione o potrebbe non verificarsi affatto. Una volta che si verifica, porta a ulteriori problemi come dolore, frequenti dislocazioni o anche fratture. Simile a un giunto usurato, un giunto libero deve essere sostituito nuovamente. Anche qui un giunto artificiale modulare è di aiuto in quanto solo le parti allentate possono essere rimosse mantenendo il resto in posizione.

Ossificazione eterotopica

L'ossificazione eterotopica è la formazione di ossa nei tessuti dove normalmente l'osso non è presente (come i muscoli). Alcune regioni del corpo mostrano questa caratteristica in risposta a traumi ripetuti sotto forma di attrito. Ciò è utile in modo da impedire la distruzione del tessuto, ma ostacola la mobilità della parte in quanto perde la sua flessibilità.

Problemi di sostituzione dell'anca

Immagine 2: Ossificazione eterotopica
(fonte: Wikimedia)

Lo stress chirurgico, insieme al continuo attrito del tessuto muscolare con l'articolazione artificiale, porta alla formazione dell'osso all'interno dei muscoli dell'anca. Questa inversione porta a rigidità e diminuzione dei movimenti dell'articolazione dell'anca e del dolore. Una semplice radiografia dell'anca mostra l'osso appena formato. Questo può essere prevenuto con un semplice corso di 10 giorni di indometacina, oppure può essere trattato con radioterapia. Questa è seguita dalla terapia fisica, che migliora la mobilità dell'articolazione in maniera graduale.

Quindi, si deve capire correttamente il destino di un'articolazione dell'anca artificiale, prima di andare al coltello per sacrificare il proprio.

articoli Correlati

  • Complicazioni della sostituzione dell'anca
  • Sostituzione dell'anca - tempi di recupero e restrizioni


Link A Importanti Pubblicazioni
">
">