Paura della pipì pubblica


L'ansia assume molte forme - dall'incapacità di mangiare in pubblico, alla difficoltà a parlare in gruppo. Una forma particolarmente imbarazzante che serve a molti uomini è la capacità di fare pipì in pubblico. Ovviamente a nessuno piace urinare di fronte ad altre persone, ma quando si trova in un bagno pubblico, questo è qualcosa che gli uomini devono fare e qualcosa che può essere piuttosto stressante - l'incapacità di fare pipì in pubblico significa che tu può andare serate intere a disagio, o stare per anni davanti a un orinatoio senza nulla uscire.

La mia esperienza personale

Ho intenzione di scrivere questo articolo in prima persona, perch√© questo √® in realt√† qualcosa che ho sperimentato personalmente e che ho imparato a conoscere le terapie quando ho conseguito la laurea in psicologia. Ci fu un periodo in cui ero un pisello nervoso anch'io - e mi scuserei in un pub o in un ristorante e starei l√¨ senza riuscire a urinare per cinque minuti prima piuttosto spesso arrendendomi e lasciandomi non andare in bagno. Ovviamente non sono riuscito a rialzarmi e tornare due minuti pi√Ļ tardi, visto che i miei compagni avrebbero pensato che avevo una vite allentata o che non aveva funzionato, quindi avrei dovuto tenerlo per un'altra ora, almeno prima che potessi andare ancora. Non era il modo di comportarsi, ma fortunatamente conoscere la CBT cos√¨ come i disturbi d'ansia in generale durante la mia laurea significava che questo era un problema che era scomparso quando colpii i miei vent'anni e ora posso fare pip√¨ liberamente alla goccia di un cappello in ogni situazione data. Condivider√≤ il segreto con te, quindi non dovrai seguire un corso di quattro anni per curare il problema...

Paura della pipì pubblica

Il modello di pensiero

Tutti questi comportamenti ansiosi sono causati dalla stessa cosa - rimuginando sull'argomento e iniziando gradualmente ad avere pensieri irrazionali. Ecco il dialogo interno che vorrei avere con me stesso:

'Spero che questo acceleri'

'Se questo non ha fretta inizierò a sembrare strano e la gente si chiederà cosa sto facendo'

'Non posso andare'

"Ormai sono anni e io aspetto ufficialmente strano"

'La gente penserà che io venga qui per dare un'occhiata agli uomini'

'Ora devo fingere di fare pipì perché non sta ancora succedendo'

'Ora fingi una scossa, chiudi la cerniera e vattene!'

Quindi nella mia testa ero davvero preoccupato di essere giudicato per aver impiegato troppo tempo. L'ironia era che era la mia paura di impiegare troppo tempo, il che significava che non potevo andare. Era una profezia che si autoavverava: ero così occupato a preoccuparmi che non potevo concentrarmi sulla pipì.

E le cattive notizie? Come ogni psicologo comportamentale te lo dir√† - ogni volta che mi sono fatto da solo e sono uscito di l√¨, sarebbe solo peggiorato e avrei rafforzato le mie convinzioni. Se fossi uscito di l√¨ allora dev'essere stato imbarazzante vero? Sembra che avevo ragione di uscire da l√¨ e dovrei farlo in futuro! Pi√Ļ avanti i miei pensieri sarebbero peggiorati e in generale avrei progredito al punto in cui non sarei stato in grado di andare da nessuna parte per pi√Ļ di due ore...

Potrei anche risalire a questo punto di partenza - o piuttosto a due catalizzatori che si sono verificati entrambi quando ero alle elementari. La prima √® stata la prima volta che ho usato gli orinatoi pubblici dopo che la mia classe √® passata ai "bagni per ragazzi". Non li avevo mai usati con i miei genitori perch√© ero sempre andato in bagno con mia mamma (ehi avevo quattro anni!). Cos√¨ entrai l√†, stavo sull'orinale e mi tirai gi√Ļ i pantaloni e tutti risero. Piuttosto imbarazzante.

Ciò è passato, ma poi c'è stato un altro problema: l'irritante abitudine dei bambini nell'anno 1-4 di spingerti mentre stavi usando gli orinatoi in modo che tu dovessi alzare la mano e toccare il muro e probabilmente bagnarti i pantaloni e le scarpe anche nella festa splash che ovviamente seguirà. Questi due episodi significavano che probabilmente ero un po 'troppo sensibile a quello che stavano facendo gli altri e pensavo a quando avrei dovuto occuparmi dei fatti miei, e la natura del cervello umano significava che alla fine mi sono guadagnato terreno fino a quando non riuscivo a fare pipì a fondo negli orinatoi e dovevo pregare che ci fosse un cubico libero.

L'approccio CBT

Questo √® ci√≤ che insegnano nella CBT - o "Terapia cognitiva comportamentale" come √® noto - per ascoltare il contenuto dei propri pensieri e identificare i pensieri negativi che si stanno causando. √ą molto popolare qui sul NHS perch√© √® economico e richiede solo al paziente di seguire una serie di istruzioni - possono persino farlo a casa tramite un account di posta elettronica.

Quello che poi devi fare √® sostituire quei pensieri negativi con quelli positivi che diluiranno il problema - quasi come se stessi riprogrammando la tua mente. Questi non devono essere "affermazioni positive" come "Io posso farlo - ero un piscio nato", ma piuttosto solo uno sguardo pi√Ļ logico e appassionato alla situazione.

Fortunatamente per me il modo in cui l'ho superato è stato quello di realizzare una realizzazione: la maggior parte del tempo che facevo pipì in pubblico era in un pub o in un club. E questo significava che la maggior parte della gente era ubriaca, visto che non mi guardavano e certamente non tenevano d'occhio esattamente per quanto tempo ero stato nel bagno. Quindi pensavo solo a me stesso mentre stavo lì 'sono tutti ubriachi e non guardano, sono tutti ubriachi e non si ricorderanno' - e questo ha funzionato.

Ciò ha portato ad altri pensieri positivi, come il fatto che molte persone hanno il problema e una buona percentuale delle persone presenti sarebbe sensibile alla mia situazione e quindi non giudicherebbe. E comunque potrei avere una condizione che rende difficile pisciare e questo è perfettamente accettabile.

E poi la grande svolta - se pensano che io sia qui per guardare i loro nobili... e allora? Non ho intenzione di vederli di nuovo, loro non si preoccupano di me e non mi importa di loro.Oggi quei pensieri hanno superato in modo permanente le vecchie preoccupazioni negative, quindi non ho bisogno di fare uno sforzo cosciente per pensarle. Tuttavia, allo stesso tempo, se mai dovessi incontrare un singhiozzo, ne scelgo uno e penso 'a chi importa quanto tempo prendo una pipì? Sul serio… '.

Test dell'ipotesi

Il motivo per cui hanno funzionato così bene non è solo perché li ho ripetuti abbastanza spesso. Sono stato anche aiutato dal semplice fatto che ciò che stavo pensando era credibile. Stavo pensando "sono ubriachi" in un pub... e probabilmente lo erano.

Sai logicamente che le persone non ti guardano quando sei piccolo e non ti importa di quello che fai, ma probabilmente non lo senti. Quindi prova a gestire e testare lo scenario peggiore: entra lì quando non hai bisogno di stare a letto e resta lì per venti minuti. Quello che noterai è come nessuno ti dice nulla su di esso, e come non ci siano assolutamente conseguenze negative. Una volta che hai visto il peggio che può accadere e hai capito che non è poi così male... allora sarai senza paura.


Link A Importanti Pubblicazioni
">
">