Olio di oliva VS olio di colza


Se attualmente usi molto olio nella tua cucina, stai consapevolmente aggiungendo grassi alla tua dieta, e questa è ovviamente un'area in cui potresti migliorare la tua salute. Un suggerimento che molti siti Web e fan entusiasmano è "olio di canola", ma cos'è esattamente l'olio di canola? È sicuro? E come si misura contro l'olio d'oliva vecchio stile?

Cos'è l'olio di canola?

Il colza proviene dalla cultivar di colza o mostarda. I semi vengono quindi utilizzati per produrre un olio commestibile che può essere utilizzato in cucina, o interessante come biodiesel. Il nome "olio di canola" deriva in realtà dal fatto che l'olio di canola è così povero di acido erucico - con la canola che sta per "olio canadese, a basso contenuto di acido". L'olio di canola viene prodotto dalla frantumazione dei semi di cui il 43% è olio.

Benefici alla salute

Olio di oliva VS olio di colza

L'olio di colza ha un basso contenuto di grassi saturi (meno del 7%) e grassi trans (meno dello 0,4%) oltre ad essere basso in vari altri acidi. Tuttavia include ancora l'acido grasso omega 3 benefico che è un importante antiossidante in grado di proteggere le nostre cellule e quindi prevenire il cancro e gli effetti dell'invecchiamento. È alto tuttavia in acido oleico e acido linoleico rispettivamente al 61% e al 21%.

L'olio di canola è riconosciuto per i suoi benefici per la salute dall'American Dietetic Association, dall'American Heart Association e dalla US Food and Drug Administration. Poiché l'olio di canola contiene meno grassi saturi che possono ostruire le nostre arterie, questo significa che è meno probabile che aumenti il ​​cattivo colesterolo LDL e quindi causi problemi cardiaci e stokes. L'olio di colza è quindi particolarmente utile per chi ha un alto livello di colesterolo, ma per chiunque può essere un buon modo per evitare di ottenere il colesterolo alto in primo luogo.

Come funziona l'olio d'oliva?

La domanda però, quando si sceglie l'olio con cui cucinare, è come l'olio d'oliva rispetto in termini di indice di grasso. Bene, la buona notizia per l'olio d'oliva è che contiene in realtà molto più degli acidi grassi sani come l'omega 3, che può comportare una maggiore durata della vita e vari altri benefici per la salute. Le cattive notizie? Contiene anche più grassi "cattivi" - il grasso saturo - circa 3 volte tanto in effetti. Quindi se ne stai utilizzando un sacco ne vale la pena fare il cambio dell'olio di canola e ottenere i tuoi antiossidanti altrove (si trovano ovunque dai pomodori ai tonni).

Preoccupazioni per la salute

Mentre l'olio di colza è generalmente considerato un'alternativa più salutare all'olio d'oliva e ad altri grassi alimentari, vi è anche qualche preoccupazione riguardo alla quantità di acido erucico che è una tossina conosciuta. Questa preoccupazione deriva dal fatto che l'olio di colza nella sua forma naturale contiene questo olio in quantità elevate - tuttavia la cultivar usata per creare olio di canola commerciale è stata allevata per contenere meno del 2% di acido erucico che non si ritiene possa causare alcun danno agli esseri umani. La ricerca finora non ha trovato prove che ciò possa causare problemi, e quindi, nonostante alcune voci, non c'è motivo di sospettare che l'olio di canola sia nocivo a questo punto.


Link A Importanti Pubblicazioni
">
">