Occhi acquosi e lacrimazione eccessiva (Epiphora)


Le lacrime sono un fluido chiaro che serve per idratare le parti esterne dell'occhio, prevenire l'invasione del tessuto oculare da parte di qualsiasi microrganismo, lavare via lo sporco e detriti che possono irritare gli occhi e fornire lubrificazione per il movimento del bulbo oculare contro la palpebra. È composto dalle secrezioni di tre diverse ghiandole associate all'occhio e forma un film sottile sopra l'area dell'occhio esposta. La quantità di lacrime è bilanciata da una sufficiente e non eccessiva produzione e secrezione lacrimale e da un adeguato drenaggio delle lacrime secrete. Tuttavia, qualsiasi interruzione della secrezione o del drenaggio può portare ad un eccesso o una carenza di lacrime che portano rispettivamente ad occhi lacrimosi o ad occhi asciutti.

Cos'è epifora?

Epifora è il trabocco di lacrime associate a produzione eccessiva e / o drenaggio inadeguato. Non è raro sperimentare un trabocco di lacrime con eccessiva produzione lacrimale in certi casi come le emozioni, il pianto, lo sbadiglio, il vomito e l'irritazione agli occhi. In questi casi l'eccesso di lacrime è di breve durata che passa in pochi minuti e non causa alcun problema in corso. Tuttavia, con epifora l'eccesso di lacrime negli occhi è continuo e la maggior parte dei casi è associata a un blocco del sistema di drenaggio lacrimale. A seconda della causa, può anche essere associato a prurito agli occhi, bruciore, dolore e / o arrossamento degli occhi.

Il componente principale delle lacrime è il liquido lacrimale secreto dalla ghiandola lacrimale. È un fluido acquoso sottile carico di determinate proteine ​​ed enzimi che aiutano a proteggere l'occhio. Piccole quantità di muco e oli provengono dalle cellule caliciformi secernenti muco della congiuntiva e dalle ghiandole di Meibomio sul bordo delle palpebre, rispettivamente. Il liquido lacrimale è passato dalla ghiandola lacrimale tra i bulbi oculari e le palpebre. Si diffonde poi sopra l'occhio sbattendo le palpebre. Il liquido viene quindi drenato entrando nel canale lacrimale attraverso il punto e poi passa nel sacco lacrimale. Viene gradualmente drenato attraverso il dotto nasolacrimale nella cavità nasale.

Occhi acquosi e lacrimazione eccessiva (Epiphora)

Segni e sintomi

Lacerazione anormale ed eccessiva è la caratteristica principale e può essere lieve o raggiungere il punto in cui il trabocco fa scorrere le lacrime lungo le guance. A volte c'è una scarica che può essere più simile a muco o pus rispetto al fluido lacrimale normalmente sottile e trasparente. La crostosità degli occhi è anche più probabile con un mucoide o una secrezione purulenta. In rari casi potrebbe esserci anche sangue.

Gli occhi possono apparire rossi e gonfi. Le sensazioni quando presenti possono variare da bruciore a dolore o sensazione di prurito. La visione offuscata temporanea può anche essere presente come risultato delle lacrime che colpiscono la normale entrata e rifrazione della luce. Ci può essere tenerezza intorno agli occhi e persino un gonfiore doloroso al canto interno (angolo dell'occhio vicino al naso). Poiché le lacrime si riversano nella cavità nasale, un naso che cola è spesso presente se non c'è ostruzione del sistema di drenaggio. Una scarica sanguigna nasale (epistassi) può anche essere una possibilità ed è più probabile che sia associata al cancro.

Cause di Epiphora

È importante distinguere tra eccessiva secrezione lacrimale e inadeguato drenaggio lacrimale. L'eccessiva produzione e secrezione lacrimale può essere associata a una serie di cause acute e croniche. L'irritazione congiuntivale e palpebrale è una delle cause più comuni associate a lacrimazione eccessiva. È tipicamente acuto e può essere associato a infezioni, lesioni, meccanici (di solito le ciglia incarnite) o irritazioni chimiche e allergie. Di solito la causa è ovvia o la presentazione e le modalità della condizione sono tali da indicare la causa più probabile.

È importante ricordare che queste stesse cause quando affezionano // www.healthhype / wp-admin / post.php? Post = 19096 e action = editcting la cavità nasale e i seni paranasali possono anche portare a lacrimazione eccessiva. Cause più croniche possono essere associate a lesioni del nervo cranio V, infiammazione persistente delle palpebre (blefarite) e congiuntivite (congiuntivite), anomalie anatomiche della palpebra (come ectropion o entropion) e varie cause croniche di secchezza oculare. Un corpo estraneo ha più probabilità di essere acuto in natura, ma se lasciato inosservato, può dare origine a lacrimazione persistente.

La causa più comune, tuttavia, è un'ostruzione del dotto nasolacrimale che impedisce il normale drenaggio delle lacrime. Sebbene le cause possano in qualche misura coincidere con un'eccessiva produzione di lacrime, giustifica ulteriori discussioni.

L'ostruzione del dotto nasolacrimale (NLDO) può essere primaria o secondaria. Viene quindi definita ostruzione del dotto nasolacrimale primario acquisito (PANDO) o ostruzione del dotto lacrimale acquisito secondario (SALDO). PANDO è dovuto all'infiammazione del dotto nasolacrimale che si manifesta per ragioni sconosciute e non è correlato a malattie di base. L'infiammazione persistente porta a cicatrici fibrotiche del tessuto, con conseguente restringimento o addirittura ostruzione del dotto. L'ostruzione del dotto lacrimale acquisito secondario (SALDO) può essere dovuta a infezioni, traumi inclusi precedenti interventi chirurgici, corpi estranei all'interno del condotto, compressione esterna sul condotto, varie cause infiammatorie e tumori.

Trattamento

La scelta del trattamento dipende dalla causa sottostante. I casi lievi potrebbero non richiedere alcun trattamento. Le infezioni possono essere trattate con un numero di agenti antimicrobici topici e sistemici. Antistaminici e corticosteroidi possono essere richiesti per allergie e altre cause infiammatorie. La chirurgia può essere indicata in base alla causa. Una dacriocistorinostomia è una procedura chirurgica per ripristinare il drenaggio lacrimale dal sacco lacrimale nella cavità nasale quando il dotto nasolacrimale viene bloccato.


Link A Importanti Pubblicazioni
">
">