Nevralgia del trigemino (dolore alla faccia nervosa)


Definizione di nevralgia del trigemino

La nevralgia del trigemino è definita come una condizione dolorosa che coinvolge irritazione e infiammazione del nervo trigemino. Il nervo trigemino porta la sensazione dalla faccia al cervello. La nevralgia del trigemino, chiamata anche tic douloureux, provoca dolore facciale insopportabile su un lato. Anche le attività più blande possono scatenare questo dolore.

La nevralgia del trigemino inizia con attacchi più brevi e più miti, ma presto si trasforma in episodi più lunghi e frequenti di dolore severo. L'entità del dolore è nota per guidare i pazienti sull'orlo del suicidio. Il dolore inizia dal nervo trigemino e poi si diffonde alle mascelle superiore e inferiore di un lato del viso. Il dolore può anche causare un tic (spasmo facciale).

Incidenza di nevralgia del trigemino

La nevralgia del trigemino colpisce 3 persone su 20.000. Solo negli Stati Uniti, vengono registrati circa 15.000 casi ogni anno. La nevralgia del trigemino è più probabile che si verifichi nelle donne rispetto agli uomini e di solito colpisce anziani o persone sopra i 50 anni. La condizione è spesso associata a sclerosi multipla. Quasi l'1% al 2% dei pazienti con una malattia sviluppa l'altra condizione. I pazienti con entrambe le condizioni hanno spesso dolore facciale su entrambi i lati. Oltre alla sclerosi multipla, l'ipertensione (alta pressione sanguigna) è un noto fattore di rischio per questa sindrome. Data la prevalenza di ipertensione in tutto il mondo, questo può anche avere un impatto sull'incidenza della nevralgia del trigemino.

Nevralgia del trigemino (dolore alla faccia nervosa)

Immagine dell'anatomia del nervo trigemino da Wikimedia Commons

Nevralgia del trigemino fisiopatologia

L'esatta fisiopatologia della nevralgia del trigemino non è chiara. Il nervo trigemino è un nervo sensoriale che trasporta sensazioni come il tatto e il dolore dalla faccia al cervello. È una delle 12 coppie di nervi cranici che sorgono direttamente dal cervello senza comunicare attraverso il midollo spinale. Come un nervo sensoriale, fattori come il danno e l'aumento della pressione sul nervo possono provocare dolore.

I nervi hanno un rivestimento protettivo chiamato mielina, che è un isolante che aiuta anche il passaggio degli impulsi nervosi. La perdita di mielina (demielinizzazione) può causare irregolarità nella trasmissione di informazioni. In alcuni casi, può amplificare gli input sensoriali. In tale scenario, anche gli stimoli più piccoli possono provocare troppe sensazioni. Nella nevralgia del trigemino, ad esempio, una vibrazione può scatenare un attacco.

Posizione nevralgia del trigemino

Il nervo trigemino è il quinto nervo cranico (CN V) e ha tre rami principali:

  • V1 - ramo oftalmico
  • V2 - ramo mascellare
  • V3 - ramo mandibolare

Il ramo oftalmico del nervo trigemino fornisce il cuoio capelluto, la fronte, la palpebra superiore e il naso. Il ramo mascellare fornisce la guancia, la palpebra inferiore e il bordo esterno delle aperture al naso (narici). Il ramo mandibolare fornisce il labbro inferiore, il mento, la mascella e le parti dell'orecchio esterno.

Nevralgia del trigemino (dolore alla faccia nervosa)

Immagine dei rami del nervo trigemino di Wikimedia Commons

Pertanto i sintomi possono essere più evidenti in queste aree a seconda del ramo del nervo trigemino interessato. Di solito è interessato solo un nervo trigemino, sebbene entrambi i lati possano essere colpiti simultaneamente. I rami mascellari e mandibolari sono i più comunemente colpiti, pertanto i sintomi si trovano principalmente nelle regioni fornite da questi rami. Per qualche motivo sconosciuto, il lato destro del viso è più frequentemente colpito rispetto a quello sinistro.

Sintomi di nevralgia del trigemino

I sintomi della nevralgia del trigemino possono includere quanto segue:

  • Fitte irregolari di dolore lieve o forte jabbing o dolore lancinante
  • Sensazione di dolore da shock elettrico in luoghi specifici
  • Attacchi improvvisi di dolore scatenati da azioni di routine come sfregare il viso, radersi, parlare, masticare, sorridere o bere bevande fredde o calde, toccare, soffiare il naso, lavarsi i denti o affrontare l'aria fredda
  • Attacchi di dolore che durano per pochi secondi
  • Episodi frequenti per giorni, settimane o mesi o periodi più lunghi con periodi di assenza di dolore nel mezzo
  • Dolore che colpisce le guance, le mascelle, le gengive, i denti, le labbra o la fronte
  • Dolore che colpisce un lato del viso
  • Dolore focale o radiante

Gli attacchi aumentano di frequenza e intensità nel tempo. Ci sono contorsioni del volto delle espressioni durante un attacco. Durante gli attacchi, i pazienti possono aggrottare le sopracciglia, fare una smorfia o fare movimenti improvvisi della testa per sopportare il dolore - questo si traduce in tic.

Cause nevralgia del trigemino

  • Nella nevralgia del trigemino, un vaso sanguigno alla base del cervello può esercitare una pressione sul nervo trigemino. Questa pressione disturba la funzione del nervo.
  • La nevralgia del trigemino può essere correlata alla sclerosi multipla o può verificarsi a causa dell'invecchiamento.
  • Ha una forte associazione con ipertensione (pressione alta).
  • Disturbi che danneggiano la guaina mielinica, infiammazione delle meningi (membrane che coprono il cervello), o tumori che comprimono il nervo trigemino possono anche causare nevralgia del trigemino.
  • In molti casi, tuttavia, non è possibile trovare una causa.

Complicazioni della nevralgia del trigemino

L'uso prolungato di anticonvulsivi o farmaci antispasmodici per il trattamento della nevralgia del trigemino può produrre effetti collaterali e tossicità. Nel corso degli anni le medicine possono anche diventare sempre meno efficaci. In questi casi viene prescritto un nuovo anticonvulsivo, che può inavvertitamente produrre più effetti collaterali.

La chirurgia per trattare la nevralgia del trigemino può danneggiare i nervi vicini. Questo può causare condizioni come l'anestesia dolorosa o la disestesia facciale. L'anestesia dolorosa è una condizione non reversibile, che provoca dolore e intorpidimento del viso. La disestesia facciale comporta una sensazione anormale spiacevole.

La nevralgia del trigemino può causare depressione e può influenzare la qualità della vita nei pazienti. Nei casi più gravi, il dolore può portare al suicidio.

Diagnosi della nevralgia del trigemino

Una descrizione del dolore può aiutare a diagnosticare la nevralgia del trigemino. La descrizione comporta l'informazione sul tipo di dolore, la posizione in faccia e i trigger. Vari test usati per diagnosticare la nevralgia del trigemino possono includere i seguenti:

  • Gli esami neurologici forniscono informazioni sulla posizione del dolore e le possibili ragioni.
  • La risonanza magnetica (MRI) o la tomografia computerizzata (TC) possono rilevare la sclerosi multipla o i tumori.
  • L'angiografia a risonanza magnetica (MRA) può rilevare se un vaso sanguigno sta facendo pressione sul nervo trigemino.

Trattamento della nevralgia del trigemino

Il trattamento della nevralgia del trigemino comporta principalmente l'uso di alcuni farmaci. Altre opzioni come la chirurgia sono considerate quando i farmaci diventano inefficaci o iniziano a produrre effetti collaterali. Tuttavia, anche l'intervento chirurgico nei casi a lungo termine non preclude l'uso di medicinali per un periodo prolungato successivo. La nevralgia del trigemino può risolversi spontaneamente dopo alcuni mesi e rimanere in uno stato di remissione per un periodo di tempo. Tuttavia, tende a ripresentarsi più frequentemente e intensamente in futuro e i farmaci possono offrire un'efficacia limitata a lungo termine.

Farmaco della nevralgia del trigemino

Droghe orali

I farmaci mirano a ridurre o bloccare i segnali del dolore inviati al cervello. Anticonvulsivi come carbamazepina, oxcarbazepina, lamotrigina, fenitoina e gabapentin sono comunemente prescritti per la nevralgia del trigemino. Sebbene questi farmaci siano efficaci, possono causare effetti collaterali come vertigini, sonnolenza, confusione, nausea e visione doppia.

  • La carbamazepina è l'anticonvulsivante più efficace ma in alcune persone può innescare una reazione grave al farmaco.
  • Farmaci antispasmodici o rilassanti muscolari (come baclofen) possono essere usati da soli o in combinazione con fenitoina o carbamazepina.
  • Gli antidepressivi triciclici (come l'amitriptilina, la nortriptilina) possono essere raccomandati per il trattamento della depressione in pazienti con nevralgia del trigemino.

iniezioni

  • Le iniezioni di alcol possono intorpidire le aree del viso interessate e ridurre temporaneamente il dolore. Questo metodo può avere effetti collaterali come sanguinamento e infezioni nel sito di iniezione e danni ai nervi vicini.
  • Iniezioni di glicerolo danneggiano il nervo trigemino e bloccano i segnali di dolore. Gli effetti collaterali di queste iniezioni possono includere intorpidimento del viso o formicolio.

Chirurgia della nevralgia del trigemino

La chirurgia mira a rimuovere o alleviare la pressione o l'irritazione meccanica del nervo.

  • La radiochirurgia a raggi gamma (GKR) fornisce radiazioni alla radice del nervo trigemino. La procedura è più efficace e sicura rispetto ad altre opzioni chirurgiche.
  • Nella chirurgia di decompressione microvascolare (MVD), i vasi sanguigni che sono in contatto con la radice del trigemino vengono riposizionati o rimossi. Questo rimuove la pressione sul nervo trigemino. In rari casi, l'MVD può causare perdita dell'udito, visione doppia, debolezza del viso o intorpidimento, ictus o morte.
  • La compressione del palloncino comporta l'inserimento di un palloncino con l'aiuto di un ago attraverso il viso e nella base del cranio. Una volta gonfiato il palloncino, la pressione risultante danneggia il nervo e blocca i segnali di dolore.
  • La rizotomia trigeminale comporta il taglio di parte del nervo trigemino alla base del cervello. Questo blocca il dolore, ma la faccia sarà intorpidita in modo permanente.
  • Nella rizotomia termica a radiofrequenza, una corrente elettrica distrugge le fibre nervose associate al dolore. La procedura provoca un certo intorpidimento del viso.

Riferimenti :

//emedicine.medscape/article/1145144-overview

//www.ninds.nih.gov/disorders/trigeminal_neuralgia/detail_trigeminal_neuralgia.htm

//www.hopkinsmedicine.org/neurology_neurosurgery/specialty_areas/headache/conditions/trigeminal_neuralgia.html


Link A Importanti Pubblicazioni
">
">