Malattia epatica alcolica (fegato grasso, epatite e cirrosi)


Il fegato è il punto centrale di elaborazione delle sostanze nutritive e dei rifiuti nel corpo. Filtra e immagazzina il sangue, regola il modo in cui i nutrienti vengono metabolizzati e immagazzina l'eccesso di micro e macroutrienti, forma la bile per eliminare i rifiuti dal corpo e contribuisce alla coagulazione del sangue. Il fegato è in grado di contrastare una serie di sostanze chimiche irritanti, ma alcuni composti più tossici possono avere un effetto dannoso se consumati in eccesso o per un lungo periodo. L'alcol è uno dei composti e il suo uso diffuso a livello globale è una delle principali cause di malattia del fegato.

Nella maggior parte dei casi l'alcol e i suoi sottoprodotti sono suddivisi dagli enzimi epatici. L'80% di alcol viene metabolizzato dall'enzima alcol deidrogenasi (ADH) e il restante 20% dall'enzima citocromo CYP2E1. Questo produce sostanze innocue che possono essere facilmente espulse dal sistema. Con la malattia alcolica del fegato, l'incapacità di metabolizzare l'alcol e i suoi sottoprodotti consentono a questi composti di danneggiare il tessuto epatico.

Cos'è l'epatite alcolica?

Malattia epatica alcolica (ALD) è un danno al tessuto epatico indotto dall'alcol che porta a cambiamenti reversibili o irreversibili acuti o cronici che compromettono la funzionalità epatica. Nonostante il termine "alcolizzato", questo tipo di malattia del fegato non è visto solo in quelli con un dipendenza da alcol. Molti consumatori di alcolici superano la tolleranza massima tollerabile dal fegato senza causare tossicità o danni significativi al tessuto epatico. Ciò porterà a tre modelli di danno epatico che possono essere simili e si sovrappongono in una certa misura - malattia del fegato grasso (steatosi epatica), epatite alcolica e cirrosi.

Diversi tipi di malattia epatica alcolica

È importante notare che queste diverse forme di malattia epatica alcolica non sono isolate dall'abuso di alcol o dall'abuso. Si tratta semplicemente di modelli di lesioni che possono essere visti anche con altre cause patologiche come infezioni, droghe e tossine, malattie del sangue e malattie autoimmuni.

Malattia di fegato grasso Di solito sono i primi cambiamenti a essere visti con abuso di alcool a lungo termine. Con grave abuso, il fegato grasso può progredire epatite alcolica che è l'infiammazione acuta del fegato indotta dall'alcol. Tuttavia, l'epatite alcolica può anche insorgere nel fegato precedentemente normale in caso di grave abuso di alcol.

Sono entrambe le malattie del fegato grasso e l'epatite alcolica reversibile. L'astinenza da alcol può vedere il fegato tornare alla normalità. Una persona che ha una malattia del fegato grasso con esposizione continua ad alcol alla fine soffrirà cirrosi. Allo stesso modo, ripetuti attacchi di epatite alcolica possono anche portare alla cirrosi. Questo stadio della malattia alcolica è irreversibile.

Malattia epatica alcolica (fegato grasso, epatite e cirrosi)

Malattia epatica grassa alcolica

Conosciuto anche come steatosi epatica, questo modello di danno epatico può verificarsi anche con una moderata assunzione di alcol. Goccioline di lipidi (grassi) si accumulano nelle cellule del fegato (epatociti). Inizialmente inizia come piccole vescicole microscopiche che si allargano con l'uso continuato di alcol. Alla fine diventa abbastanza grande da essere visto macroscopicamente come un fegato più grande del normale, che è giallo e untuoso. Di solito c'è poca o nessuna fibrosi in questa fase della malattia epatica alcolica, ma con l'uso continuato di alcol, si possono vedere cicatrici fibrotiche soprattutto intorno alle vene epatiche.

Epatite alcolica

Nella malattia epatica alcolica, vi è un'infiammazione acuta contrassegnata da epatociti gonfiati (cellule epatiche) e morte di alcune cellule epatiche. L'accumulo di filamenti proteici in gruppi all'interno della cellula (corpi di Mallory) viene quindi visto, ma questo cambiamento è visto in molti tipi di lesioni epatiche. Alla fine un gran numero di neutrofili, un tipo di globuli bianchi, si riuniscono nei lobuli di fegato intorno alle cellule epatiche danneggiate e morenti. La cicatrizzazione fibrotica del fegato può quindi insorgere specialmente se vi sono ripetuti attacchi di epatite alcolica. Bile il flusso può essere inibito a vari livelli.

Cirrosi alcolica

Questo è l'ultimo stadio della malattia epatica alcolica. I cambiamenti irreversibili osservati con la cirrosi alcolica si osservano dopo una malattia alcolica a lungo termine alcolica e / o attacchi ripetuti di epatite alcolica. Si sviluppa lentamente e si restringe da un grande fegato grasso a un piccolo fegato nodulare bruno. Le bande fibrose (setti) si estendono nel tessuto epatico specialmente nelle aree di morte delle cellule del fegato (necrosi) e noduli. Questo alla fine crea un modello di aree pallide e dure di tessuto cicatriziale. Anche la produzione e il rilascio di bile dal fegato sono significativamente compromessi.

Cause della malattia epatica alcolica

Come accennato in precedenza, i modelli di danno epatico osservati con malattia epatica alcolica non si vedono solo con il consumo di alcol. Tuttavia, per quanto riguarda la malattia alcolica del fegato, la lesione è vista non appena 5 anni con bere eccessivo con cirrosi in media entro l'ottavo anno. Bere da moderati a pesanti può portare anche a malattie del fegato alcoliche con 10 a 20 anni. Una leggera forma di steatosi epatica alcolica può persino essere osservata in pochi giorni se si beve estremamente eccessivamente su base giornaliera.

Quanto di alcol prima delle malattie del fegato?

È improbabile che si verifichi una malattia epatica alcolica in una persona che beve sotto la soglia settimanale di:

  • 28 unità per uomo
  • 21 unità per le donne

Si consiglia agli uomini di non superare le 21 unità alcoliche a settimana o non più di 4 unità al giorno, mentre alle donne è consigliato non superare le 14 unità a settimana con non più di 3 unità al giorno.

Il numero di unità dipende dalla percentuale del volume di alcol e dalla quantità di alcol. Una semplice ripartizione delle popolari bevande alcoliche è la seguente:

  • Birra chiara (1 pinta) = 2 unità
  • Birra regolare (1 pinta) = da 3 a 4 unità
  • Vino (1 bottiglia) = 9 unità
  • Sherry (1 bottiglia) = da 12 a 13 unità
  • Vodka / rum / gin (1 bottiglia) = da 28 a 30 unità
  • Whisky / brandy = 28 unità

rischi

Anche la tolleranza individuale e i fattori di rischio sottostanti devono essere presi in considerazione e possono spiegare perché la malattia epatica alcolica insorge così presto in alcuni pazienti e molto più tardi o per niente in altri. Questi fattori di rischio possono includere:

  • Genere. Le donne sono più sensibili e questo potrebbe essere associato alla massa corporea femminile inferiore. Nonostante questo, la maggior parte dei pazienti con malattia epatica alcolica sono uomini. Può anche essere associato a fattori sociali e culturali associati all'abuso di alcool tra uomini e donne.
  • Genetica. Nonostante il forte legame familiare e la malattia alcolica del fegato siano più frequentemente osservate nei gemelli monozigoti (identici) rispetto ai gemelli dizigoti (fraterni), non ci sono prove conclusive che indichino ancora un legame genetico. Si ritiene che una variante genetica dell'aldeide deidrogenasi (ALDH) possa compromettere la capacità del fegato di decomporre i sottoprodotti dell'alcool. Questi sottoprodotti sono estremamente tossici per il tessuto epatico.
  • Nutrizione. Quelli con una dieta carente di colina hanno maggiori probabilità di sviluppare una malattia epatica alcolica. Gli alimenti ricchi di colina includono carne, pesce, uova, noci, germe di grano, brocolli e cavoletti di Bruxelles.
  • Condizioni pre esistenti piace Epatite virale (HBV e HCV in particolare) e / o emocromatosi (sovraccarico di ferro).

Il tipo di alcol consumato non cambia il rischio ma la malattia epatica alcolica è più probabile che si verifichi in coloro che bevono continuamente rispetto ai binge bevitori.

Segni e sintomi

Le caratteristiche cliniche della malattia epatica alcolica possono variare in modo significativo. La diagnosi precoce dipende quindi principalmente dai test di funzionalità epatica in soggetti con abuso alcolico noto.

  • Malattia epatica grassa alcolica (Steatosi epatica)
    • Questo stadio è solitamente asintomatico e i pazienti non sono quasi mai consapevoli di eventuali cambiamenti nel tessuto epatico.
    • L'epatomegalia (ingrossamento del fegato) potrebbe non essere presente.
    • Solitamente viene scoperto solo mediante test di funzionalità epatica (LFT) di routine che indica l'aumento degli enzimi epatici.
  • Epatite alcolica (Sintomi che si sviluppano rapidamente)
    • itterizia
    • epatomegalia
    • I casi lievi sono spesso asintomatici.
    • Casi gravi possono anche manifestarsi con sanguinamento improvviso del tratto gastrointestinale, disturbi della coagulazione del sangue (tempo protrombinico prolungato), confusione mentale e coma (encefalopatia epatica).
  • Cirrosi alcolica (Segni e sintomi che si sviluppano lentamente)
    • itterizia
    • epatomegalia
    • Disturbi della coagulazione del sangue
    • Confusione mentale
    • Coma


Link A Importanti Pubblicazioni
">
">