Lo sciroppo di mais è peggio per l'obesità dello zucchero


Non c'è dubbio che il consumo di grandi quantità di zucchero si impacchetta sui chili, che è qualcosa di cui essere consapevoli con la crescente epidemia di obesità negli Stati Uniti. Tuttavia, non importa quanto possa essere cattivo lo zucchero per noi, lo sciroppo di mais ad alto fruttosio (HFCS) è peggiore. Un recente studio pubblicato nel Journal of American Medical Association (JAMA) ha scoperto che il corpo e il cervello reagiscono al fruttosio in modo diverso dal glucosio, facendoci mangiare di più e immagazzinare quelle calorie dolci come grassi. Quindi meglio razziare la zuccheriera rispetto allo sciroppo di zia Jemima per la tua farina d'avena mattutina!

L'effetto del fruttosio sul cervello

Lo sciroppo di mais è peggio per l'obesità dello zucchero

Lo studio è stato condotto da ricercatori della Yale University School of Medicine, che hanno reclutato 20 persone di peso normale per testare l'effetto che il fruttosio ha sul cervello. La risonanza magnetica funzionale (FMRI) è stata utilizzata per misurare la risposta dell'ipotalamo dei soggetti mentre consumavano bevande zuccherate. L'ipotalamo è coinvolto nell'elaborazione della ricompensa e della motivazione, oltre ad aiutare a regolare l'appetito.

A ciascun volontario è stata somministrata una bevanda aromatizzata alla ciliegia da 300 ml che è stata addolcita con 75 grammi (circa 300 calorie) di fruttosio o con la stessa quantità di glucosio. Le bevande sono state fornite a sessioni da uno a otto mesi l'una dall'altra e sono state date in ordine casuale, così i soggetti non erano a conoscenza di quale bevanda stavano ricevendo. I ricercatori hanno anche prelevato campioni del sangue dei volontari e chiesto loro di valutare quanto si sentissero affamati o pieni.

Gli FMRI hanno dimostrato che l'ipotalamo registrava un'attività significativamente diversa entro 15 minuti dall'ingestione in base al fatto che il soggetto avesse assunto la bevanda a base di fruttosio o la bevanda glucosata. Il fruttosio ha causato un piccolo picco all'attività dell'ipotalamo, mentre il glucosio ha comportato una riduzione dell'attività in questa zona. Solo la bevanda al glucosio ha suscitato sensazioni di pienezza, quindi le persone che mangiavano un pasto con una bevanda a base di fruttosio avevano più probabilità di continuare a mangiare rispetto a quelle con la bevanda al glucosio.

Come viene metabolizzato il fruttosio

Sebbene a livello molecolare, il fruttosio e il glucosio siano simili, sono metabolizzati in modo diverso dall'organismo. Il rilascio di insulina dal pancreas quando mangiamo un pasto o beviamo una bevanda zuccherata è ciò che aiuta a dire al nostro corpo che è pieno e riduce i sentimenti di soddisfazione dal mangiare. Il fruttosio stimola un rilascio inferiore di insulina rispetto al glucosio. Il fruttosio riduce anche la quantità di ghrelin circolante inferiore a quella del glucosio. La grelina è un ormone che ci fa sentire affamati.

Quando il fruttosio viene consumato, viene metabolizzato direttamente dal fegato, che immagazzina immediatamente il composto sotto forma di grasso. Finiremo bloccati in un circolo vizioso, mangiando cibo e bevande che vanno direttamente al nostro girovita e non ci sentiamo mai soddisfatti perché non riceviamo segnali di sazietà da parte della fame sia dalla ridotta grelina che da un sufficiente rilascio di insulina. Questo ci fa desiderare ancora più cibo nel tentativo di sentirci pieni.

Gli HFC contengono circa il 55% di fruttosio e il 45% di glucosio. Nel frattempo, il saccarosio (zucchero da tavola semplice) è equamente diviso al 50 percento di fruttosio e al 50 percento di glucosio. Potrebbe non sembrare un'enorme differenza, ma può sommarsi nei chili accumulati nel tempo.

Soddisfa la tua fame

Scienziati della Oregon Health & Sciences University di Portland, Jonathan Purnell, della Divisione di Endocrinologia, Diabete e Nutrizione Clinica, e Damien Fair, del Dipartimento di Neuroscienze comportamentali, sono stati coautori di un articolo sull'argomento che è apparso nello stesso numero di JAMA. Hanno scritto: "Un controprogetto comune è che sono le calorie in eccesso che sono importanti, non il cibo. In poche parole: basta mangiare di meno." Hanno continuato, "La realtà, tuttavia, è che la fame e la pienezza sono i principali fattori determinanti di quanto gli esseri umani mangiano, proprio come la sete determina la quantità di esseri umani che bevono. Queste sensazioni non possono essere semplicemente ignorate o ignorate." Hanno consigliato ai consumatori di mangiare cibo che soddisfa la fame se vogliono controllare il loro peso ed evitare quei cibi e ingredienti che non lo fanno. Pertanto, se si decide di mangiare o bere qualcosa di dolce, scegliere il glucosio sul fruttosio.

I ricercatori stanno ora conducendo uno studio sulle persone in sovrappeso per vedere se il loro cervello funziona in modo diverso in relazione a fruttosio e glucosio. La cosa migliore è evitare cibi trasformati e bevande zuccherate. Nel corso del tempo, probabilmente vedrai una riduzione del tuo peso.


Link A Importanti Pubblicazioni
">
">