Leucoplachia orale (cerotti bianchi all'interno della bocca)


Alcuni disturbi della pelle e il rivestimento interno delle cavità come la bocca sembrano anomalie innocue che non richiedono molta attenzione medica. A parte il disagio moderato, non sembra causare alcun danno ai tessuti o compromettere il funzionamento. La leucoplachia orale è una di queste condizioni. Tuttavia, deve essere attentamente monitorato in quanto ha il potenziale per diventare maligno (canceroso).

Cos'è la leucoplachia orale?

La leucoplachia orale (OL) descrive l'aspetto di chiazze bianche o grigie sulla cavità orale - sulla guancia interna, sulla lingua e sulle gengive. Tipiche placche di leucoplachia possono apparire all'interno della bocca che non vengono facilmente rimosse. La causa della leucoplachia orale rimane poco chiara, ma sembra persistente irritazione del tessuto della bocca. Benché innocui, i cerotti leukoplakoici orali hanno un alto rischio di diventare maligni (cancerosi). È quindi considerato un segno clinico pre-maligno. Un'altra forma che appare come una peluria e chiazze pelose chiamata leucoplachia pelosa appare durante gravi infezioni virali come l'HIV. La leucoplachia orale colpisce l'1% della popolazione, principalmente persone sopra i 40 anni, e in particolare gli anziani.

Pathophysiology orale di Leukoplakia

Rivestimento interno della bocca

Il morbido tessuto sottile che copre la cavità orale è chiamato mucosa orale. Protegge i tessuti sottostanti come muscoli, grassi, nervi e vasi sanguigni da lesioni meccaniche. È sottile e quasi trasparente e ha un colore rosso a causa del flusso sanguigno nei vasi sanguigni superficiali appena sotto di esso. Anche se le ghiandole del muco secernono piccole quantità di muco, la membrana mucosa orale è in gran parte mantenuta umida dalla saliva secreta dalle principali ghiandole salivari.

Lesioni alla mucosa orale

Le ferite di qualsiasi forma causano l'infiammazione del tessuto, seguito poi dalla guarigione e dalla rigenerazione dei tessuti. Anche se la causa della leucoplachia orale è sconosciuta, sembra essere collegata al danno in corso. L'irritazione persistente della mucosa orale della mucosa di solito provoca lo sviluppo di lesioni leucoplachiche orali. Spesso diagnosticato negli utilizzatori di tabacco, sembra che il tabacco e la gamma di sostanze chimiche all'interno di esso agiscano come un importante irritante per la mucosa morale. Alcune malattie infettive come l'AIDS presentano anche lesioni insolite, pelose o pelose conosciute come leucoplachia pelosa. La leucoplachia pelosa indica spesso un sistema immunitario debole ed è tra i primi segni di infezioni virali incluso l'HIV. Anche se inizialmente innocui, i cerotti leucoplachici orali possono diventare maligni e svilupparsi in tumori orali.

Ciuffi di proteine ​​della pelle

La deposizione di cheratina o cheratinizzazione di solito segna la maturità delle cellule epidermiche della pelle che lo rende forte e resistente alle lesioni. Il rivestimento mucoso della bocca, a differenza delle cellule della pelle, è morbido e contiene relativamente meno cheratina. L'epitelio orale è frequentemente sottoposto a lesioni meccaniche, inclusi gli accessori per la masticazione e la protesi. I rapidi tassi di turnover e le abilità rigenerative compensano l'assenza di cheratinizzazione. Eccessiva deposizione di cheratina nell'epitelio della bocca appare spesso come placca bianca, una caratteristica del cerotto leucoplachico orale tipico che è marcatamente diverso dalla mucosa orale rossa circostante.

Cause di leucoplachia orale

Le cause della leucoplachia orale rimangono poco chiare. Tuttavia, alcuni eventi sono collegati al suo aspetto:

  • Uso eccessivo e prolungato del tabacco (fumo o masticazione).
  • Abrasioni da denti ruvidi o protesi malate, otturazioni o corona e dado di areca da masticare e foglie di betel.
  • Infezioni virali come HIV o AIDS.
  • Carenza di vitamine - A, B12, C e acido folico nel sangue.
  • Violazioni endocrine
  • Esposizione al sole

Sebbene il tabacco sia considerato il maggior contributore della leucoplachia orale, nessuno dei suoi singoli componenti biochimici è stato isolato come unico irritante che potrebbe causare queste lesioni. Gli uomini hanno il doppio del rischio di sviluppare la leucoplachia orale rispetto alle femmine.

Le placche leucoplachiche orali assomigliano al mughetto che appare comunemente nella bocca di pazienti affetti da diabete, HIV o cancro a causa dell'accumulo di funghi (candida). Il mughetto, come la leucoplachia pelosa, indica un sistema immunitario debole ottimale per ospitare le infezioni virali. A differenza delle lesioni leucoplachiche orali, il mughetto presenta chiazze cremose e dolorose che sanguinano sul raschiare.

La maggior parte delle lesioni leucoplachiche orali sono di origine sconosciuta (idiopatica). I cerotti leucoplachici orali idiopatici sono considerati precursori di tumori orali (lesioni pre-maligne) e richiedono un controllo regolare (biopsia) ogni 2 o 3 mesi. Eccessivo consumo di tabacco e alcol sono importanti fattori di rischio legati alla trasformazione della leucoplachia orale in tumori maligni. La leucoplachia orale contribuisce al 20% del totale dei cancri orali rilevati.

Sintomi di leucoplachia orale

Lo sviluppo di cerotti leucoplachici orali è progressivo a partire da una piccola macchia traslucida a una placca bianca opaca prominente, leggermente rialzata con struttura granulare.

Di solito senza sintomi, la leucoplachia orale si manifesta come:

  • Piaghe bianche o grigie sulla parete delle guance, sul pavimento e sul tetto della bocca o sulla lingua, sulle gengive e sulle labbra.
  • Massa spessa, leggermente rialzata, indurita delle cellule della pelle con una consistenza ruvida che non può essere raschiata.

Leucoplachia pelosa

Una variante della leucoplachia orale è la leucoplachia pelosa. Si manifesta come macchie di pelle pelose o sfocate in bocca. Di solito le chiazze leucoplachiche pelose compaiono durante infezioni virali come l'HIV / AIDS.

eritroplachia

Invece di macchie bianche o grigie, compaiono raramente piaghe rosse (eritroplakia). I cerotti eritroplakiani presentano anomalie nella maturazione delle cellule epidermiche (displasia).L'assenza di rivestimento epiteliale esterno, rivela i vasi sanguigni sottostanti rendendo queste lesioni appaiono di colore rosso. Sono molto potenti per diventare cancerogeni.

Immagini di Leukoplakia orale

Le immagini di leucoplachia orale sono tipiche presentazioni della condizione. Tuttavia, è importante notare che queste lesioni dovrebbero essere ulteriormente esaminate da un medico prima di raggiungere una diagnosi di leucoplakia orale. Varie condizioni o la bocca e la mucosa orale possono apparire in modo simile e queste immagini non devono essere utilizzate come guida per l'autodiagnosi.

Leucoplachia orale (cerotti bianchi all'interno della bocca)

Leucoplachia orale (cerotti bianchi all'interno della bocca)

Immagini di leucoplachia orale da Wikimedia Commons

Tipi di leucoplachia orale

Sulla base del loro potenziale maligno, clinicamente, la leucoplachia orale è suddivisa in due categorie:

  • Leucoplachia orale omogenea comprende placche bianche uniformi, prominenti nel rivestimento della bocca. Meno maligno.
  • Verrucuos o OL macchiato sono piccoli noduli bianchi su tessuto liscio, rosso di lingua, guancia o palato. È considerata una transizione tra la leucoplachia e l'eritroplakia (o eritroplasia), che è più incline a diventare maligna.

Diagnosi di leucoplachia orale

I tipici cerotti leucoplachici orali sono innocui e si sviluppano lentamente nell'arco di poche settimane o mesi. I cerotti sono solitamente indolori ma possono essere sensibili al tatto, al calore, al cibo piccante o ad altre cause di irritazione.

Un esame bioptico delle cellule dalla lesione orale di leucoplachia potrebbe confermare la natura della lesione e aiutare a escludere la possibilità di cancro orale. Le lesioni di leucoplachia orale idiopatica devono essere attentamente monitorate poiché potrebbero servire come un importante indicatore prognostico dei tumori orali. Studi indipendenti suggeriscono che un monitoraggio rigoroso per 2-3 anni, dopo la diagnosi iniziale di leucoplachia orale, può essere importante per lo studio degli sviluppi correlati alla malignità.

Diagnosi differenziale di leucoplachia orale

Le placche leucoplachiche orali sono clinicamente diverse dalle lesioni della bocca presenti in altre condizioni o malattie come:

  • Ustioni chimiche
  • Le tipiche ulcere della bocca indicano disturbi gastrointestinali
  • Altre leucoplachie si presentano durante infezioni come la leucoplachia candidale e sifilitica, compresa la leucoplachia pelosa che indica infezioni virali come l'HIV o il virus Epstein-Barr
  • Lesioni congenite (nevo bianco-spugnoso, discheratosi congenita, pachyonychia congenita)
  • Comuni problemi legati alla pelle che si presentano come condizioni predisponenti a cancri come cheratosi, fibrosi sottomucosa orale, lupus eritematoso o carcinomi sinceri.

Rischio di cancro alla leucoplachia orale

I criteri clinici che dimostrano un alto rischio di trasformazione maligna dei cerotti leucoplachici orali sono:

  • Aspetto del tipo verrucoso di leucoplachia orale
  • Formazione di ulcere all'interno delle lesioni
  • Presenza di noduli
  • Lesioni con periferia rigida che indicano una maturazione anormale delle cellule epidermiche (displasia)
  • Lesioni ai lati e sotto-superficie della lingua e del pavimento anteriore della bocca

Trattamento orale di leucoplachia

Solitamente la rimozione della fonte di irritazione offre il miglior trattamento per la leucoplachia orale.

  • Riparare la dentiera e le superfici dei denti ruvidi.
  • Ridurre il consumo di tabacco e alcol.
  • Il beta-carotene, come integratore orale, tende a migliorare e accelerare la guarigione dei cerotti leucoplachici orali.
  • I retinoidi che arrestano la crescita anormale delle cellule e sono potenti anti-acne, potrebbero ridurre la progressione delle lesioni da leucoplachia orale nei tumori maligni.
  • Il trattamento dei cerotti leucoplachici pelosi richiede un trattamento antivirale.

La leucoplachia orale si risolve spontaneamente nel giro di poche settimane o mesi dopo la rimozione della causa. Tuttavia, alcuni cerotti leucoplachici orali devono essere rimossi chirurgicamente.

Riferimenti :

//www.merckmanuals/home/mouth_and_dental_disorders/mouth_growths/precancerous_changes_in_the_mouth.html

//www.mayoclinic/health/leukoplakia/DS00458

//emedicine.medscape/article/853864-overview

//dermnetnz.org/site-age-specific/oral-leukoplakia.html


Link A Importanti Pubblicazioni
">
">