Leptospirosi (infezione da leptospira, malattia di Weil)


Cos'è la leptospirosi?

La leptospirosi, o malattia di Weil, è una malattia infettiva causata da Leptospira batteri. Si tratta di un'infezione zoonotica che significa che viene trasmessa dagli animali all'uomo. La leptospirosi nell'uomo è principalmente contratta attraverso il contatto diretto o indiretto con l'urina dell'animale infetto. Può anche essere diffuso attraverso il contatto con i reni dell'animale infetto o con i prodotti del concepimento. Gli animali infetti sono di solito asintomatici, ma la leptospirosi può essere una malattia infettiva molto grave negli esseri umani e persino portare all'insufficienza multiorgano. La leptospirosi globale è una infezione rara, ma l'incidenza è in aumento. Oltre ai rischi professionali tra gli operatori di animali, l'infezione può essere trasmessa attraverso animali domestici, parassiti come topi e fonti di acqua dolce contaminate.

Infezione da batteri Leptospira

La leptospirosi pu√≤ essere suddivisa in due sindromi distinte: anterteri e itterici. La sindrome anterterica √® auto-limitante dove il sistema immunitario √® in grado di affrontare l'infezione. Il trattamento pu√≤ essere prescritto, ma la malattia di solito non progredisce in complicazioni molto gravi. La sindrome iceterica √® la manifestazione pi√Ļ grave che pu√≤ portare al fallimento multi-organo. √ą anche nota come sindrome di Weil che non deve essere confusa con la malattia di Weil, un altro nome per la leptospirosi.

Sindrome anterterica

I batteri Leptospira entrano nel corpo umano attraverso:

  • una rottura della pelle o delle mucose
  • batteri inalati nei polmoni
  • placenta durante la gravidanza

I batteri entrano rapidamente nel flusso sanguigno e si diffondono in tutto il corpo. Si moltiplica all'interno di piccoli vasi sanguigni in vari siti nel corpo. Ciò può causare l'infiammazione della parete dei vasi sanguigni nota come vasculite. Il flusso di sangue verso l'area è influenzato in una certa misura che a sua volta può causare alcuni sintomi localizzati a seconda dell'organo interessato. Questo è il periodo di infezione acuta caratterizzato da sintomi generalizzati come febbre, brividi e dolori muscolari (mialgia). A questo punto non ci sono anticorpi nel sangue formato contro i batteri.

Durante la fase immunitaria, il sistema immunitario forma anticorpi contro i batteri moltiplicatori. Ci√≤ consente al sistema immunitario di lanciare un attacco pi√Ļ coordinato contro i batteri ed eliminarlo dal corpo. Alcuni batteri possono essere in grado di sfuggire all'azione immunitaria e continuare a risiedere in determinate aree come l'occhio, il rene e il cervello per periodi di tempo prolungati.

Sindrome di Weil

La sindrome di Weil, o la leptospirosi itterica, √® la forma pi√Ļ grave di leptospirosi. √ą contrassegnato da una grave disfunzione di diversi organi e potrebbe anche esserci un guasto multiorgano. I reni, il fegato e il cervello sono i pi√Ļ gravemente colpiti. Il tasso di mortalit√† aumenta significativamente nella sindrome di Weil.

I sintomi di leptospirosi

I sintomi della leptospirosi si sviluppano in media circa 10 giorni dopo l'infezione. Tuttavia, può insorgere già da 2 giorni o fino a 4 settimane dopo l'infezione. Le fasi iniziali, fase anicetric, tende a presentarsi con sintomi infettivi generalizzati e alcuni sintomi localizzati. Può risolversi completamente, ma può ripresentarsi con la sindrome di Weil (fase icterica) dove sono presenti anche i sintomi di insufficienza d'organo.

I principali sintomi della leptospirosi includono:

  • Febbre
  • Brividi
  • Mal di testa
  • Dolore muscolare
  • Tosse (a volte espettorato con sangue striato)
  • Dolore al petto
  • Nausea e vomito
  • Diarrea
  • Dolore addominale
  • Eruzione cutanea
  • Linfonodi ingranditi

Questi sintomi possono spesso essere scambiati per molte altre malattie infettive pi√Ļ comuni. Sintomi meno comuni all'inizio che possono essere pi√Ļ indicativi della leptospirosi includono:

  • occhi rossi
  • itterizia
  • Milza e / o fegato ingrossati
  • Coscienza alterata
  • Neuropatia periferica
  • Sangue nelle urine
  • Pus nelle urine (urina torbida)
  • Proteine ‚Äč‚Äčnelle urine (schiuma di urina)
  • Anomalie emorragiche come epistassi

La sindrome di Weil può presentarsi con i sintomi di insufficienza epatica e renale e talvolta di meningite.

Cause della malattia di Weil

La leptospirosi (malattia di Weil) è causata da un'infezione da leptospire, batteri noti appartenenti al genere Leptospira. Esistono diverse specie patogene di questi batteri. La principale specie patogena che causa la leptospirosi nell'uomo è Leptospira interrogans. Questi batteri presenti in natura sono mobili e si trovano in acqua dolce e fango. Può infettare un numero di animali diversi e di solito viene trasportato nei reni. Leptospira i batteri generalmente non causano sintomi in questi animali domestici e selvatici infetti. Viene quindi trasmesso agli esseri umani attraverso il contatto con l'urina dell'animale infetto.

Animali che trasmettono Leptospira

Un numero di animali pu√≤ essere infettato da Leptospira batteri. Sebbene sia un rischio professionale, come negli allevatori che si occupano di bovini o suini infetti, la maggior parte degli incidenti si verificano con il contatto ricreativo con animali come ratti e cani. Il contatto con l'urina aumenta le possibilit√† di infezione. Anche se quasi qualsiasi animale pu√≤ essere infettato da Leptospira batteri, i seguenti mammiferi sono i pi√Ļ propensi a trasmettere l'infezione agli esseri umani:

  • Bestiame
  • Cani
  • Cavalli
  • Pigs
  • Roditore

Fattori di rischio

Le persone che entrano in contatto con animali infetti sono a rischio di contrarre l'infezione. √ą passato attraverso il contatto con l'urina dell'animale o con l'acqua e il terreno contaminati dall'urina. Le persone che possono essere maggiormente a rischio di contrarre l'infezione sono quelle che hanno uno stretto contatto con gli animali, i loro organi e i loro prodotti di concepimento.Tuttavia, bere o nuotare in acque contaminate pu√≤ anche portare alla trasmissione umana, nonostante il loro contatto diretto con l'animale. L'infezione √® spesso causata nell'ambiente domestico prendendo contatto con animali domestici infetti. Tuttavia, i lavoratori agricoli e le occupazioni correlate sono a maggior rischio in generale.

Test e diagnosi

Una diagnosi di leptospirosi viene effettuata con esami del sangue. Esistono due tipi di test che possono essere eseguiti:

  • Esame del sangue anticorpale per confermare la risposta immunitaria del corpo ai batteri.
  • Emocoltura in cui i batteri vengono coltivati ‚Äč‚Äčin un laboratorio da un campione del sangue del paziente.

√ą inoltre necessario condurre una serie di altri test per valutare gli effetti patologici della leptospirosi. Questo √® principalmente per valutare la funzionalit√† epatica e renale con test come test di funzionalit√† epatica (LFT) e analisi delle urine, rispettivamente.

Trattamento per la leptospirosi

La somministrazione di antibiotici √® la principale modalit√† di trattamento per la leptospirosi. Pu√≤ anche essere usato come misura preventiva a breve termine (profilassi) in pazienti che potrebbero contrarre l'infezione. Sebbene l'infezione anterteriosa sia auto-limitante, la leptospirosi non deve essere lasciata non trattata poich√© pu√≤ svilupparsi nella pi√Ļ grave sindrome di Weil (itterica) e portare a una serie di complicanze potenzialmente fatali.

antibiotici

L'antibiotico di scelta nel trattamento della leptospirosi √® la doxiciclina, insieme con ampicillina e amoxicillina nelle infezioni lievi. Pu√≤ essere somministrato per via orale in questi casi. Per infezioni pi√Ļ gravi, penicillina G o ampicillina vengono somministrate per via endovenosa. Altri antibiotici che possono essere considerati includono eritromicina, cefotaxime e ceftriaxone.

Prevenzione dell'infezione da Leptospira

I vaccini contro la leptospirosi non si sono dimostrati estremamente efficaci nell'uomo, ma sono disponibili in alcuni paesi. Offre protezione a breve termine e deve essere amministrato ogni anno. Tuttavia, i vaccini animali sono molto efficaci e possono essere utilizzati per campagne di immunizzazione. La doxiciclina a basso dosaggio può essere utilizzata come misura preventiva nei pazienti ad alto rischio, ma per un breve periodo di tempo. Altre misure preventive includono:

  • Evitare fonti di acqua dolce in aree ad alto rischio.
  • Tenere sempre i tagli adeguatamente coperti, specialmente se a contatto con fonti di acqua dolce.
  • Maneggiare animali come roditori con i guanti.
  • Lavarsi accuratamente le mani dopo aver toccato gli animali.


Link A Importanti Pubblicazioni
">
">