Infezione da HIV Enteropatia (HIV / AIDS), intestino tenue


HIV e AIDS nel corpo umano

L'infezione da HIV (virus dell'immunodeficienza umana) distrugge gradualmente le parti del sistema immunitario e alla fine raggiunge un punto in cui il sistema immunitario non può più proteggere adeguatamente il corpo. Alla fine si raggiunge uno stato noto come AIDS. che rappresenta la sindrome da immunodeficienza acquisita, in cui il corpo è a rischio elevato di numerose infezioni opportunistiche.

La catena di eventi è la seguente:

  • Il virus (HIV) entra nel flusso sanguigno attraverso sangue o fluidi infetti trasmessi durante il rapporto sessuale, le trasfusioni, le ferite da aghi o gli IV farmaci.
  • Il virus entra nei linfociti T CD4, un tipo di cellula immunitaria, e si replica profusamente all'interno di queste cellule.
  • Mentre i virus prodotti di recente escono dalle cellule immunitarie CD 4, lo distrugge.
  • Alla fine il numero di virus travolge il sistema e distrugge quasi tutte le cellule CD4.

Ci sono molte complicazioni associate a HIV e AIDS. È in gran parte dovuto all'incapacità del corpo di difendersi da una serie di minacce nell'ambiente. Questo si manifesta come un numero di diverse malattie in tutto il corpo. In realtà sono queste malattie che alla fine causano la morte, e non il virus stesso.

Cos'è l'enteropatia dell'HIV?

Infezione da HIV Enteropatia (HIV / AIDS), intestino tenue


Cellule infettate da HIV

Una delle molte malattie che si verificano in HIV e AIDS è enteropatia. Questo termine significa che l'intestino tenue è malato. Enteropatia può verificarsi in qualsiasi persona per una vasta gamma di motivi, anche in una persona senza HIV. Quando l'enteropatia si verifica in HIV o AIDS, è più correttamente conosciuto come Enteropatia da HIV o Enteropatia da AIDS.

Enteropatia in HIV e AIDS, come nel caso di una persona che non è immune da compromissione, può verificarsi per una serie di motivi, incluse le infezioni ricorrenti. Tuttavia, il termine Enteropatia da HIV o Enteropatia da AIDS è uno stato malato dell'intestino che si verifica senza infezione identificabile. La caratteristica più importante di questo tipo di enteropatia è una diarrea cronica e persistente.

Sebbene Diarrea da HIV è noto per essere causato da un numero di agenti patogeni, molti dei quali sono infezioni opportunistiche, questi altri agenti infettivi sono privi di Enteropatia da HIV. Allo stesso modo, lo stato malato nell'intestino tenue non è dovuto a nessuna neoplasia (crescita cancerosa) che è più probabile che si verifichi con l'infezione da HIV e l'AIDS. Si ritiene che l'enteropatia dell'HIV possa essere dovuta al virus (HIV) stesso che causa una piccola malattia intestinale direttamente o indirettamente.

Malattia dell'intestino tenue nell'HIV

Gli effetti, diretti o indiretti, dell'HIV sulla parete dell'intestino tenue possono portare a questo stato patologico conosciuto come Enteropatia da HIV. Il processo esatto non è chiaramente compreso ma l'esame microscopico mostra una condizione nota come subtotale atrofia villosa. Per capire cosa questo significhi è importante per lei avere una conoscenza pratica della struttura dell'intestino tenue.

Infezione da HIV Enteropatia (HIV / AIDS), intestino tenue

Struttura dell'intestino tenue

L'intestino tenue è la parte dell'intestino che si trova tra lo stomaco e l'intestino crasso (colon). È la parte più lunga dell'intestino e svolge un ruolo fondamentale nella digestione e nell'assorbimento dei nutrienti. Come il resto dell'intestino, l'intestino tenue è rivestito da un sottile strato epiteliale noto come mucosa.

Questa mucosa tuttavia, è leggermente diverso dal resto dell'intestino perché ha molte protrusioni chiamate microvilli. Queste sporgenze essenzialmente aumentano la superficie interna dell'intestino tenue. Permette quindi a più alimenti digeriti di entrare in contatto con il rivestimento dell'intestino tenue. Più sostanze nutritive possono quindi essere assorbite mentre passa attraverso l'intestino tenue.

Le cripte intestinali sono un'altra parte importante della parete dell'intestino tenue. È qui che gli enzimi digestivi sono prodotti e le cellule staminali sono alloggiate per aiutare la mucosa a rigenerarsi. Al di sotto si trovano altri strati della parete dell'intestino tenue, incluso il tessuto connettivo che fornisce forza e flessibilità e muscoli che si contraggono e si rilassano per facilitare il movimento del cibo.

Subtotal Villous Atrophy

In alcune malattie dell'intestino tenue, gonfiore e distruzione possono abbreviare i microvilli, appiattire il rivestimento intestinale o addirittura distruggere del tutto i microvilli. Ad esempio in una condizione nota come enterite, che significa infiammazione dell'intestino tenue, il gonfiore degli strati interni dell'intestino tenue significa che i microvilli sono quasi assenti. Di solito ritorna normale una volta che il gonfiore associato all'infiammazione si abbassa.

Con l'enteropatia il processo è un po 'più complicato. L'irritazione e l'infiammazione dell'intestino tenue e altri possibili fattori che non sono stati ancora pienamente compresi possono causare il restringimento di questi microvilli. Potrebbe non scomparire del tutto, ma piuttosto essere più corto e più sottile di quanto non sia normalmente. Questo stato è noto come subtotale atrofia villosa. Tuttavia, parte del tessuto dell'intestino tenue, incluse le parti dei microvilli, potrebbe già essere distrutto da precedenti infezioni intestinali ricorrenti che hanno maggiori probabilità di verificarsi nell'HIV.

In definitiva, la superficie dell'intestino tenue viene ridotta.

Cause di enteropatia da HIV

Si ritiene che il virus (HIV) possa esso stesso causare enteropatia attraverso vari meccanismi, molti dei quali non sono ancora completamente compresi.

  • L'HIV stesso può essere presente nell'intestino e può influenzare il rivestimento dell'intestino tenue. Questo è supportato dalla presenza di proteine ​​virali nell'intestino.
  • Il virus è stato anche trovato nella parete dell'intestino tenue all'interno di alcuni tipi di cellule immunitarie conosciute come macrofagi (nella lamina propria che si trova sotto la mucosa).L'HIV è stato trovato anche nella mucosa all'interno delle cellule di enterocromaffina. Si ritiene che la presenza del virus in queste cellule possa influire sulla capacità di difesa locale nell'intestino tenue e possa interrompere l'attività muscolare all'interno della parete dell'intestino colpendo i nervi che la forniscono.
  • Si pensa che la presenza dell'HIV nel tessuto delle pareti dell'intestino tenue possa anche rallentare la rigenerazione cellulare in quest'area. L'intestino tenue subisce costantemente segni di usura e questo deve essere costantemente riparato o sostituito. Se questa rigenerazione non può avvenire o è molto lenta, gradualmente il rivestimento si logorerà.
  • Si ritiene che anche altri fattori svolgano un ruolo in alcuni meccanismi che possono causare una riduzione graduale della mucosa dell'intestino tenue, limitando così la sua funzione.

Effetti dell'enteropatia da HIV

Indipendentemente dal meccanismo di enteropatia, si verifica quanto segue:

  • L'atrofia dei microvilli diminuisce la superficie dell'intestino tenue.
  • Le cripte all'interno della piccola parete intestinale di solito si ingrandiscono.

Tutti questi effetti significano che il cibo non viene digerito correttamente e che i nutrienti non vengono assorbiti in modo efficiente come normalmente accade. Questa maldigestione e il malassorbimento distruggono anche l'ambiente all'interno dell'intestino tenue. Alcuni dei batteri presenti naturalmente nell'intestino tenue iniziano a crescere troppo e altri batteri patogeni possono anche infettare l'intestino.

La parete dell'intestino tenue è compromessa nella misura in cui alcune sostanze possono "fuoriuscire" dal fluido del tessuto e dal sangue che scorre attraverso il muro. Alcune di queste sostanze sono proteine ​​del sangue e questa condizione è nota come enteropatia proteico-perdente.

Sintomi dell'enteropatia da HIV

I principali sintomi di enteropatia sono una diarrea cronica e persistente e una significativa perdita di peso per un periodo di tempo. La caratteristica che la definisce come enteropatia dell'HIV è la diarrea che dura più di un mese senza alcun patogeno (microbi patogeni) oltre l'HIV rilevato nell'intestino tenue. La natura della diarrea può variare dall'essere eccessivamente acquosa ed esplosiva a una grossa sanguinosa delle feci. Possono essere altri sintomi gastrointestinali non specifici come:

  • dolore addominale
  • nausea
  • vomito (raro)
  • gonfiore
  • eruttazione eccessiva
  • distensione addominale

Trattamento dell'enteropatia da HIV

Non esiste un trattamento specifico per l'enteropatia da HIV e può verificarsi anche nelle persone sieropositive in terapia antiretrovirale. L'obiettivo è quindi quello di gestire i sintomi e di aiutare i problemi di digestione e assorbimento con vari trattamenti usati in altri tipi di malattie dell'intestino tenue. I probiotici sono utili per mantenere la popolazione della normale flora intestinale. Diversi studi clinici sono attualmente in corso per studiare l'efficacia di diversi trattamenti per l'enteropatia da HIV.

Il seguente video è una panoramica di alcune delle misure che possono essere utili per la diarrea nei pazienti HIV positivi, che è il sintomo principale dell'enteropatia dell'HIV.


Link A Importanti Pubblicazioni
">
">