I benefici dell'olio di cocco


Nel tentativo di mangiare più sano e ridurre l'assunzione di alimenti che contribuiscono allo sviluppo di malattie croniche come malattie cardiache e diabete, le persone hanno sempre più difficoltà a scegliere un grasso sano con cui cucinare. Naturalmente, il grasso monoinsaturo in olio d'oliva lo rende una scelta salutare, ma è meglio utilizzato in condimenti e altri piatti che non sono cotti, in quanto l'alto calore utilizzato durante la cottura danneggia i grassi delicati dell'olio e può generare radicali liberi malsani che hanno stato dimostrato di causare danni alle cellule del nostro corpo. Altri oli vegetali hanno un alto contenuto di acidi grassi omega-6, che nella nostra dieta occidentale ne ricaviamo già troppi. Inoltre, la maggior parte degli oli vegetali è stata danneggiata nel processo di raffinazione, rendendoli più facilmente inclini alla produzione di radicali liberi quando vengono utilizzati in cucina. Quindi che olio può cucinare con quello non nuocerà alla tua salute? Olio di cocco!

Perché l'olio di cocco è meglio per cucinare

I benefici dell'olio di cocco

Di tutti gli oli vegetali, l'olio di cocco è il migliore con cui cucinare. La ragione per cui l'olio di cocco è così utile da usare in cucina è che ha un punto di fumo relativamente più alto (la temperatura alla quale un olio inizia a fumare). Questo rende l'olio più stabile e non incline alla produzione di radicali liberi. Fornisce anche un leggero sapore dolce e ricco di noci, che integra molti diversi tipi di piatti saltati in padella, in particolare la cucina indiana e asiatica.

Meglio di antibiotici

L'olio di cocco possiede la più alta quantità di acido laurico naturale di qualsiasi alimento. L'acido laurico è un acido grasso a catena media sana (MCFA) che ha dimostrato di possedere proprietà antivirali, antifungine e antimicrobiche significative. Funziona distruggendo le membrane lipidiche dei patogeni, uccidendole efficacemente. L'unica altra fonte di acido laurico che è paragonabile è nel latte materno, che è uno dei motivi per cui i bambini allattati al seno sono più sani rispetto ai loro omologhi alimentati con formula. Gli studi hanno dimostrato che l'olio di cocco è più efficace nell'uccidere molti patogeni resistenti agli antibiotici come l'MRSA rispetto agli antibiotici più forti.

Guardie contro malattie cardiache e obesità

L'elevata quantità di grassi saturi nell'olio di cocco (92%) non influisce negativamente sulla salute. Infatti, in quelle popolazioni che hanno il maggior apporto di olio di cocco, come le persone delle Isole del Pacifico, le malattie cardiovascolari sono praticamente sconosciute. I livelli di colesterolo HDL "buono" sono migliorati con un aumento del consumo di olio di cocco, mentre allo stesso tempo diminuiscono i livelli di colesterolo LDL "cattivo". Ha anche livelli sani di polifenoli antiossidanti, che lavorano per rimuovere i radicali liberi dannosi per le cellule dal corpo.

Non tutti i grassi saturi sono uguali. Gli MCFA dell'olio di cocco sono più piccoli e più facilmente analizzati rispetto agli acidi grassi a catena lunga (LCFA) presenti nella maggior parte degli altri oli vegetali. Ciò significa che vengono rapidamente analizzati dal fegato e utilizzati per l'energia, senza causare l'insulina a picco e accelerando il metabolismo. D'altra parte, gli LCFA tendono a essere immagazzinati immediatamente come grassi. Uno studio ha rilevato che un pasto ricco di MCFA aumentava il metabolismo del 48%, in media. Non solo, nei soggetti obesi, questo stesso pasto ha aumentato il loro metabolismo fino al 65%. Quindi l'olio di cocco può essere un aiuto efficace nell'aiutare gli obesi a raggiungere un peso sano.

Olio di cocco per capelli e pelle sani

L'olio di cocco non è solo salutare quando mangiato, ma anche per i capelli e la pelle. È un prodotto eccellente da massaggiare sul cuoio capelluto se si dispone di forfora, in quanto non solo fornisce umidità a un cuoio capelluto secco, ma le sue proprietà antifungine attaccano la causa principale della forfora problema, che è l'infezione fungina. Dona anche ai capelli un sacco di lucentezza.

Quando l'olio di cocco viene utilizzato sulla pelle, i suoi acidi grassi a catena media consentono di penetrare in profondità nello strato dermico, fornendo uno strato di protezione alla pelle e riducendo la quantità di danni da radicali liberi. Protegge inoltre la pelle dai danni dei raggi UV fino al 20 percento e può essere usata per trattare le condizioni della pelle come eczema, dermatiti e psoriasi.


Link A Importanti Pubblicazioni
">
">