HIV, nessun sintomo, linfonodi appena ingrossati (collo, braccio, gomito)


CarolL72 richiesto:

Circa 2 anni fa sono stato in una relazione seria per circa 6 mesi e recentemente ho scoperto che è morto di AIDS. All'epoca non aveva menzionato nulla di essere sieropositivo e dopo aver contattato sua sorella, ho scoperto che conosceva il suo stato di sieropositività per molti anni ancora prima di iniziare a frequentarci. Sono preoccupato che io sia positivo anche se abbiamo sempre usato la protezione da quando non ero preparato ad usare la pillola.

Non ho avuto nessuno dei primi sintomi dell'HIV e ho fatto un test al dito a lavoro circa 18 mesi fa, che era negativo. Sono terrorizzato all'idea di fare un test ora perché mi sento come se qualcosa fosse sbagliato per circa un anno. Ho avuto l'influenza due volte negli ultimi 8-9 mesi, il che è raro per me, perché non ho mai avuto l'influenza. Tuttavia, mi sono trasferito in una parte più fredda del paese circa un anno fa a causa di un cambio di carriera. Ho sentito piccoli grumi sul collo, sulle braccia e sui gomiti in particolare, che sembrano essere linfonodi ingrossati e so che questo è un segno comune dell'HIV. Oltre a questo non ho altri problemi di salute.

Potrei essere sieropositivo e non mostrare alcun segno di sintomi? Non dovrei mostrare alcuni segni e sintomi in questa fase?

Questa domanda è stata pubblicata sotto il I primi segni dell'HIV: sintomi precoci di infezione, rischi, altre cause articolo.

Dr. Chris ha risposto:

L'infezione da HIV è sicuramente possibile ma sarebbe difficile da diagnosticare senza la presenza di malattie che definiscono l'AIDS e i test rilevanti. Mentre fino all'80% dei pazienti manifesteranno i primi segni di infezione, è possibile che tu l'abbia avuto e proprio non puoi ricordare o attribuirlo all'influenza o qualche altra malattia al momento. È anche possibile che tu non abbia mostrato nessuno di questi segni (20% dei casi).

Nella maggior parte delle persone sieropositive, esiste un periodo asintomatico che può durare fino a 10 anni, a volte più lungo o più breve. La linfoadenopatia generalizzata (linfonodi ingrossati in tutto il corpo) che è persistente (il che significa che dura per 3 mesi o più) è uno dei segni comuni nella fase di infezione asintomatica. Anche se non si verifica in tutto il corpo, il fatto che sia presente in almeno 2 diversi siti rende questo molto rilevante. Se i nodi ingranditi hanno un diametro superiore a 1 centimetro (cm) è un altro indicatore importante.

Negli anni '90 nell'Africa sub-sahariana, dove le risorse mediche e le strutture di sperimentazione erano limitate, la presenza di linfonodi epitrocleari palpabili ("può essere sentito") (gomito) insieme a nodi gonfiati altrove era considerata un buon indicatore dell'infezione da HIV.

Molte persone che vivono con l'HIV non manifestano alcun segno o sintomo significativo per questo periodo asintomatico, nemmeno l'influenza stagionale. Molto dipende dal tuo stile di vita (dieta, esercizio fisico e stato mentale / emotivo) durante questo periodo. Un ambiente più freddo, soprattutto se non ci si abitua, può causare attacchi ripetuti di raffreddore o influenza anche senza infezione da HIV. Un cambiamento di carriera oltre al trasferimento è stressante e potrebbe anche aver causato un calo del sistema immunitario durante quel periodo (non correlato all'infezione da HIV). Prima di formulare qualsiasi ipotesi sul tuo stato di HIV, parla piuttosto con il tuo medico o visita una clinica dove sei a tuo agio con lo staff e discuti le opzioni di test. Un test HIV è sicuramente necessario alla luce di ciò che hai scoperto sul tuo precedente partner.

Per quanto riguarda il tuo primo test HIV, è possibile che tu non fossi infetto al momento o che tu fossi nel "periodo finestra" durante questo periodo. È difficile valutare questo in base al tuo account degli eventi che sono emersi al momento, ma da quello che dici, o stavi ancora vedendo il tuo partner o aveva appena terminato la relazione. Il "periodo finestra" può durare fino a 12 settimane e, in casi molto rari, fino a 6 mesi. Un'altra possibilità è che NON si è HIV-positivi. Spero che questo sia il caso.

Tentare di diagnosticare l'infezione da HIV (in particolare l'autodiagnosi) e contemplare la possibilità data le informazioni che ora hai scoperto sul tuo partner può essere molto stressante. È questo tipo di stress emotivo che può influire sul tuo attuale stato di salute se sei sieropositivo o anche se non lo sei, può essere provato. È meglio scoprire il tuo stato al più presto possibile per rilassare la mente. Se sei sieropositivo, una diagnosi precoce e una valutazione della conta delle cellule CD4 e della carica virale consentiranno al tuo medico di controllarti da vicino e iniziare con ART (terapia antiretrovirale) non appena necessario. Ciò potrebbe prolungare in modo significativo la durata della tua vita.

Un punto da tenere a mente: il test non cambia il tuo stato: sei positivo o non lo sei.


Link A Importanti Pubblicazioni
">
">