Esame dell'intestino (test, scansioni, microscopi) Immagini, diagnosi


I problemi digestivi sono tra i più comuni disturbi medici. Può essere acuto dove i sintomi durano per un breve periodo di tempo e si risolvono con / senza trattamento, oppure può essere cronico dove i sintomi persistono o si verificano episodicamente. Sebbene i sintomi insieme a una case history possano essere sufficienti per una diagnosi, a volte possono essere necessarie ulteriori indagini diagnostiche. Questi test, scansioni e scopi hanno lo scopo di identificare il problema sottostante al fine di raggiungere una diagnosi accurata e determinare il trattamento più appropriato.

Diagnosi intestinale

Non tutti i problemi digestivi possono essere problemi intestinali. Il tratto gastrointestinale, o l'intestino in breve, inizia alla bocca e termina all'ano. Il cibo viene consumato, digerito e assorbito nelle viscere, con sostanze di rifiuto espulse come feci. Ma ci sono altri organi che svolgono un ruolo integrale nel funzionamento del sistema digestivo nel suo complesso. Questo include fegato, pancreas e cistifellea.

L'intestino umano è lungo da 9 a 10 metri (29 a 32 piedi) con intestino tenue comprendente circa 6 metri (circa 20 piedi) e l'intestino crasso è di circa 1,5 metri (circa 5 piedi). La maggior parte degli organi digestivi sono contenuti nella cavità addominale. L'avvolgimento degli intestini all'interno dell'addome consente di mantenere la sua lunghezza in modo compatto all'interno di questa cavità.

La lunghezza e la complessità del tratto gastrointestinale (intestino) significa che un problema può insorgere ovunque e presentarsi con sintomi spesso simili. Può essere vago come dolore addominale, nausea e vomito, alterazioni del movimento intestinale (diarrea e stitichezza) e generalizzato come malessere (sensazione di malessere), cambiamenti nell'appetito e perdita di peso involontaria.

Senza ulteriori indagini diagnostiche, a volte può essere difficile diagnosticare il problema sottostante solo con i sintomi da solo.

Esame fisico

Dopo aver annotato la tua storia clinica e aver isolato i sintomi più rilevanti, un medico effettuerà un esame fisico. Per quanto riguarda l'intestino, le seguenti tecniche possono essere impiegate per isolare un problema:

  • ispezione - esame visivo dell'addome per rilevare eventuali protrusioni, gonfiore o scolorimento tra le altre anomalie.
  • Palpazione - sentire l'addome nei quadranti a mano con una palpazione più profonda per le aree in cui sono stati notati dolore o altre anomalie.
  • Percussione - picchiettamento dell'addome per identificare diversi organi dal suono e notando il cambiamento di ottusità quando c'è accumulo di liquido.
  • Auscultazione - dove i suoni addominali si sentono attraverso l'uso di uno stetoscopio.
  • Esame della gola e del collo - sia esternamente che internamente.
  • Esame rettale - con o senza uno speculum.

In base alla storia clinica, alla presentazione clinica e ai risultati dell'esame, un medico può decidere che sono necessarie ulteriori indagini diagnostiche.

palpazione

Prove intestinali

Sangue

Ci sono una gamma di analisi del sangue ciò può essere eseguito ma la maggior parte non isolerà specificamente un problema all'intestino. I risultati di questo test potrebbero indicare un'anormalità, ma il problema potrebbe riguardare il fegato o il pancreas piuttosto che l'intestino in particolare. Gli esami del sangue possono rivelare anemia associata a perdita di sangue, anticorpi ai microbi intestinali e marcatori di infiammazione tra le altre anomalie biochimiche.

Test del campione di sangue

Sgabello

Test delle feci sono quindi più accurati in quanto è in grado di valutare i contenuti intestinali per eventuali anomalie. Alcuni dei test delle feci possono essere utilizzati per identificare:

  • Sostanze nutritive parzialmente digerite o non digerite affatto.
  • Sangue nelle feci, anche tracce. Maggiori informazioni sul test del sangue occulto fecale (FOBT).
  • Uova e parassiti nelle feci.
  • Batteri o protozoi nelle feci.
  • Enzimi nello sgabello.
  • Globuli bianchi (globuli bianchi) nelle feci.
  • Proteine ​​e anticorpi nelle feci.

Rea di più sull'analisi delle feci.

Secretions

Test secretori raccogliere campioni dall'intestino per analizzare i contenuti. Questi test valutano le secrezioni dell'intestino per aiutare nella diagnosi di una condizione. Potrebbe richiedere la somministrazione di determinati farmaci o ormoni per stimolare le secrezioni rilevanti.

Bowel Scopes

Lo sviluppo delle procedure endoscopiche ha rivoluzionato la medicina, in particolare nella gastroenterologia. Per visualizzare l'interno dell'intestino si possono usare tubi sottili e flessibili con una fotocamera e una luce all'estremità. Questi dispositivi sono noti come endoscopi. Un cannocchiale può essere inserito attraverso la bocca o l'ano per esaminare una porzione dell'intestino. Gli scopes possono anche essere inseriti attraverso la parete addominale (Laparoscopia) come parte di una procedura chirurgica per esaminare i contenuti addominali, inclusi gli intestini.

  • Endoscopia gastrointestinale superiore (GI) dove un endoscopio viene inserito attraverso la bocca per esaminare l'interno dell'esofago, dello stomaco e della prima parte dell'intestino tenue. È anche conosciuto come esophagogastroduoscopy.
  • enteroscopia dove si può vedere l'intestino tenue. UN endoscopia a doppio palloncino consente di gonfiare palloncini per esaminare una sezione specifica dell'intestino tenue.
  • Colonscopia dove è possibile visualizzare l'ano, il retto e il colon. Le procedure simili includono a sigmoidoscopia che esamina l'ultima parte del colon nota come sigmoid, o proctoscopy esaminare il retto (rettoscopia) e ano (anoscopy).
  • Capsula endoscopica è dove una fotocamera a forma di pillola viene inghiottita e le immagini vengono prese dall'intestino e inviate in modalità wireless a un registratore. Non ci sono allegati per rimuovere lo scope e alla fine viene passato fuori dal retto.

Una biopsia può essere condotta durante le procedure endoscopiche.Qui viene raccolto ed esaminato un piccolo campione di tessuto per identificare eventuali anomalie.

piloroscopia endoscopica

Immagine dello stomaco vista durante un esame endoscopico

Scansioni intestinali

Gli studi di imaging utilizzano raggi X, onde magnetiche e radio e onde ultrasoniche per formare immagini delle strutture interne del corpo. Alcuni di questi studi di imaging richiedono l'uso di coloranti a contrasto per migliorare la visualizzazione delle strutture.

Raggi X

Raggi X usa una forma di radiazione elettromagnetica. Una semplice radiografia può identificare oggetti estranei e indicare vagamente anomalie dei tessuti molli, ma sono principalmente ossa chiaramente visibili su una radiografia. Questi raggi non passano attraverso i tessuti più densi come le ossa, quindi un pasto di bario o una rondine di bario può essere necessario per evidenziare il tessuto molle dell'intestino su una radiografia.

Radiografia del torace

Immagine di una radiografia

CT Scan

CT (tomografia computerizzata) la scansione consiste nel prendere raggi X da diverse angolazioni e combinarlo per formare immagini 3D di sezioni trasversali di organi. Un colorante radiocontrasto è di solito necessario per una scansione TC che coinvolge l'intestino.

ct scan

Immagine di una macchina di scansione CT e da una scansione effettiva

MRI

RM (risonanza magnetica) utilizza onde radio e campi magnetici per creare immagini dettagliate della sezione trasversale del corpo. Può anche essere adattato per formare immagini 3D.

risonanza magnetica cardiaca

Immagine dalla risonanza magnetica

ultrasuono

ecografia usa onde ultrasoniche per formare immagini. L'emettitore produce le onde e il ricevitore rileva le onde che rimbalzano indietro per formare immagini dell'area target. Di solito viene utilizzato dall'esterno del corpo, ma alcuni dispositivi ad ultrasuoni possono essere collocati all'interno del corpo per l'esame.

ultrasuono

Immagine da un'ecografia addominale


Link A Importanti Pubblicazioni
">
">