Comprensione dell'avvelenamento da crostacei paralitici


L'avvelenamento da molluschi o la PSP è il più comune avvelenamento da molluschi e può causare gravi sintomi. È considerato come una malattia seria con sintomi neurologici dominanti.

Sintomi di avvelenamento da crostacei paralitici

I sintomi sono solitamente formicolio, intorpidimento e / o bruciore della gola, della lingua e delle labbra che iniziano entro 15-30 minuti dall'ingestione. La parestesia si diffonde spesso al collo e al viso e talvolta alle dita dei piedi e alle dita. Può essere seguito da debolezza muscolare sugli arti inferiori e superiori e nei casi più gravi, i pazienti possono anche avere atassia, disfagia e disfonia.

La paralisi può avvenire in meno di 12 ore e non scomparirà prima di 3 giorni. Le vittime possono provare sonnolenza, debolezza, sensazione di fluttuare nell'aria, sete intensa, senso di gola, salivazione e mal di testa. Possono anche verificarsi cecità temporanea, tachicardia, diarrea, vomito, nausea e diaforesi. Questa condizione può essere fatale se i muscoli respiratori sono paralizzati. Se la vittima sopravvive all'attacco per 12 ore, la prognosi è buona. La durata della malattia può verificarsi per alcuni giorni, ma la debolezza muscolare può persistere per settimane.

Diagnosi di avvelenamento da crostacei paralitici

Comprensione dell'avvelenamento da crostacei paralitici

La diagnosi si basa solitamente sulla recente assunzione di molluschi e sintomi caratteristici. Al momento, non esiste un test diagnostico di laboratorio affidabile per le vittime PSP. Tuttavia, il cibo sospetto può essere testato come prova di supporto.

Trattamento avvelenamento da crostacei paralitici

Alcuni esperti sostengono lo svuotamento gastrico come trattamento precoce, mentre il carbone attivo può bloccare l'ulteriore assorbimento tossico. Il supporto ventilatorio e la gestione delle vie aeree sono i metodi di trattamento principali e possono essere essenziali per salvare la vita dei pazienti. Sfortunatamente, questo trattamento potrebbe non essere in grado di prevenire la morte se viene ingerita una grande quantità di tossina. Per correggere l'eventuale acidosi, vengono spesso eseguite la somministrazione endovenosa di bicarbonato di sodio e l'escrezione renale di tossina. Il processo di eliminazione delle tossine ha un valore intermedio di 90 minuti e, se tutto va bene, la concentrazione di tossine può essere ridotta a un livello relativamente innocuo in nove ore. Non ci sono attualmente antidoti per PSP, ma ci sono alcuni risultati promettenti con la somministrazione di 4-aminopiridina. La maggior parte degli incidenti PSP si verificano quando vongole e cozze vengono raccolte e consumate dai collezionisti ricreativi. In tutti i casi, il tasso di mortalità è di poco inferiore al 10 percento, tuttavia, nei paesi sviluppati può raggiungere anche l'1 percento.

Ulteriori informazioni su PSP

Il primo caso registrato di PSP si è verificato nel 1793 in Canada. Si riteneva che Alexandrium catenella fosse il vero colpevole. Occasionalmente, molluschi bivalvi come ostriche, vongole e musseld store STX, una forma complessa di neurotossina prodotta da A. catenella, un'alga. STX è un alcanoide idrosolubile e tra le neurotossine più mortali conosciute. Ci sono attualmente circa 20 analoghi di STX noti e un mollusco può contenere una miscela di pochi analoghi STX. La composizione di STC dipende dalle specie di alghe vicine, dal tipo di animali marini circostanti e dall'area geografica. La biotrasformazione di STX può generare una forma più pericolosa di tossina e il grado di tossicità è determinato dalla carica netta. Circa 150 μg di STX possono causare sintomi moderati nella maggior parte degli adulti e gli incidenti mortali possono verificarsi quando la quantità è superiore a 0,5 mg. L'ebollizione e la vaporizzazione normali non inattivano STX, tuttavia l'elaborazione ad alta temperatura utilizzata nel processo di inscatolamento può ridurre sostanzialmente la concentrazione di STX.

Negli Stati Uniti, A. tamarense e A. catenella sono la causa principale della PSP. A. catanella è la causa principale dei focolai di PSP nella costa occidentale, mentre A. tamerense si trova più comunemente nella costa orientale. Quando i dinoflagellati fioriscono, l'acqua del mare circostante può avere una colorazione rosso-marrone o rossa. Le epidemie di PSP possono verificarsi alcune settimane dopo la "marea rossa". Quindi, è consigliabile per il collezionista ricreativo consultare i locali sul probabile periodo di "marea rossa". Tuttavia, alcune specie di Alexandrium sono relativamente innocue e una marea rossa non è sempre causata da alghe tossiche. Per complicare le cose, i crostacei possono ancora diventare tossici anche quando non c'è la marea rossa nelle vicinanze. STX non persisterà continuamente nei molluschi, ad esempio le cozze potrebbero essere pericolose da mangiare solo per alcuni giorni dopo l'inizio della marea rossa. Ostriche e vongole potrebbero non essere tossiche come le cozze, tuttavia, anche se ci vuole più tempo per accumulare una quantità pericolosa di STX, ci vuole anche più tempo per pulire STX dai loro tessuti.

Tuttavia su alcune specie di vongole, come la vongola al burro dell'Alaska, non è sicuro per il consumo una volta contaminato da tossine di alghe. Dovresti essere consapevole che le capesante possono anche accumulare una quantità elevata di tossine anche quando non ci sono proliferazioni algali nelle vicinanze. Tuttavia, i loro muscoli adduttori sono relativamente sicuri da mangiare. I gasteropodi come l'abalone possono anche accumulare quantità elevate di STX e in Spagna possono raggiungere anche 44 ppm. STX è anche rilevato su alcuni granchi e aragoste, ma di solito non raggiunge un livello dannoso. È probabile che il STX si accumuli nelle branchie, nel fegato e nell'intestino dei pesci intorno alla marea rossa, ma solitamente non nei muscoli.

Sfortunatamente i prodotti del mare contaminati da STX non possono essere disintossicati con metodi di depurazione comuni e spesso l'unico modo è fermare le attività di pesca o raccolta per alcune settimane o mesi dopo la fioritura algale (marea rossa). In generale, i crostacei contaminati con STX hanno un sapore e sembrano normali, mentre i metodi di cottura tradizionali hanno pochi effetti. Uno dei modi più efficaci per prevenire l'epidemia di avvelenamento da molluschi consiste nell'istituire un programma di monitoraggio nei luoghi in cui si verificano regolarmente proliferazioni algali.Quando le alghe tossiche sono presenti in gran numero in un'area, è importante eseguire test giornalieri prima che gli alimenti marini vengano immessi sul mercato. Poiché la malattia può manifestarsi dopo un'ingestione di STX fino a 120 μg e la morte a circa 300 μg, ovviamente, sono necessari test regolari. Le agenzie locali di salute pubblica dovrebbero anche informare la comunità sul pericolo di consumare molluschi durante periodi specifici dell'anno. Inoltre, STX è solubile in acqua, quindi solo consumando il brodo, le persone possono ancora avere avvelenamento.


Link A Importanti Pubblicazioni
">
">