Cause di cheratite di Acanthamoeba, trattamento, prevenzione


L'occhio è composto da tessuto delicato con la parte anteriore esposta all'ambiente. È soggetto a una serie di malattie, in particolare le infezioni da microbi nell'ambiente. Tuttavia, l'occhio ha diversi meccanismi per prevenire infezioni tra cui lacrime per lavare via i microbi e gli strati protettivi che possono ridurre al minimo l'ingresso nel tessuto oculare più profondo. Questi meccanismi possono essere interrotti quando le lenti a contatto sono indossate e portano a infezioni gravi come Acanathamoeba cheratite.

Cos'è la cheratite da Acanthamoeba?

Acanthamoeba la cheratite è un'infezione della cornea (cheratite) causata da una specie di parassiti monocellulari noti come ameba. È visto principalmente tra i portatori di lenti a contatto ed è spesso associato all'uso improprio e alla conservazione delle lenti. Però, Acanthamoeba la cheratite può colpire anche i portatori di lenti a contatto fastidiosi poiché il microbo è ampiamente diffuso nelle fonti d'acqua. Questo include l'acqua del rubinetto normale. A volte può verificarsi una co-infezione con batteri che può complicare ulteriormente il trattamento e la gestione della condizione.

Complessivamente Acanthamoeba la cheratite non è molto comune nella popolazione generale, interessando solo circa 1 su 250.000 americani. Tuttavia, l'incidenza è molto più alta tra i portatori di lenti a contatto in cui può colpire fino a 1 su 10.000 persone. L'infezione dell'occhio può essere difficile da trattare, ma non porta a infezioni in tutto il corpo (infezione sistemica) o causare complicazioni potenzialmente letali. Tuttavia gravi infezioni che non vengono trattate possono causare gravi danni agli occhi.

Lenti a contatto

Cause della cheratite da Acanthamoeba

La cornea è la parte esterna chiara del bulbo oculare che consente alla luce di entrare nella parte interna dell'occhio. Cheratite è il termine medico per l'infiammazione della cornea. Può verificarsi per una serie di motivi diversi, ma il più delle volte è dovuto a un'infezione. Normalmente ci sono meccanismi protettivi per prevenire l'insorgenza di un'infezione agli occhi. Tuttavia, quando c'è un trauma all'occhio, un certo numero di microbi può causare un'infezione della cornea.

La ferita agli occhi può verificarsi in diversi modi. Le lenti a contatto causano traumi minori all'occhio per un periodo prolungato di tempo. Di solito è minimo in una persona che sta attenta all'uso dei loro obiettivi. Lo stoccaggio è altrettanto importante. Le soluzioni di lenti a contatto commerciali sono sterili e impediscono ai microbi di causare infezioni. Tuttavia, l'acqua proveniente da fonti naturali (fiumi, laghi) e persino l'acqua del rubinetto non sono sterili al 100%. È da qui che piccoli parassiti noti come ameba possono raggiungere l'occhio.

Esistono molte specie diverse di ameba. Acanthamoeba sono ampiamente distribuiti nel nostro ambiente in tutto il mondo. Si trova principalmente in acqua (naturale e trattata) ma si trova anche nel suolo, nella polvere e nell'aria. Non è possibile evitare il contatto con esso e la maggior parte degli esseri umani ha anticorpi contro questi microbi. Le persone che indossano lenti a contatto non usa e getta, creano le proprie soluzioni fatte in casa per pulire le lenti e indossare le lenti mentre nuota sono più a rischio di sviluppare Acanthamoeba cheratite.

Segni e sintomi

I segni e i sintomi di Acanthamoeba la cheratite non è significativamente diversa dalle infezioni oculari superficiali simili come la congiuntivite. È quindi importante che i portatori di lenti a contatto, in particolare, siano consapevoli dei sintomi e rivolgersi immediatamente a un medico. La congiuntivite virale (occhio rosa) non è un'infezione grave e si risolve spontaneamente dopo pochi giorni. Acanthamoeba la cheratite, invece, deve essere adeguatamente trattata prima che si complichi.

I sintomi includono:

  • La sensazione grintosa negli occhi come questi è un corpo estraneo (come sabbia o ciglia) sulla superficie dell'occhio.
  • Rossore degli occhi (occhi iniettati di sangue) che persistono per giorni anche dopo aver rimosso la lente a contatto.
  • Il dolore è solitamente presente ma potrebbe non essere sempre di primo piano nelle prime fasi.
  • Lacrimazione eccessiva
  • Sensibilità alla luce
  • Offuscamento della vista.
  • Ulcerazione corneale (a forma di anello)

Grave Acanthamoeba la cheratite che non viene curata può portare alla cecità.

cheratite

Trattamento della cheratite da Acanthamoeba

Il trattamento può variare in base alla gravità della cheratite. La diagnosi precoce è importante per il successo delle cure mediche e per prevenire le complicanze. Quando si presentano gravi complicazioni come l'ulcerazione della cornea e la conseguente perdita della vista, è necessario un intervento chirurgico per sostituire la cornea (trapianto di cornea).

Il trattamento medico prevede l'uso di antimicrobici topici applicati all'occhio. L'ameba nella forma delle cisti è altamente resistente agli agenti antimicrobici e pertanto è necessaria una combinazione di agenti. Acanthamoeba la cheratite deve essere sempre trattata da un medico. L'uso di collirio da banco non è sufficiente. Nei casi più gravi il tessuto corneale può essere ampiamente danneggiato e deve essere rimosso (debridement) per accelerare la guarigione.

Come prevenire la cheratite da Acanthamoeba?

Acanthamoeba la cheratite può essere facilmente prevenuta. Tutti i portatori di lenti a contatto devono essere consapevoli del rischio, in particolare se utilizzano lenti non monouso. Alcune semplici misure su base giornaliera sono tutto ciò che è necessario per prevenirlo e queste misure fanno parte della buona cura e dell'uso delle lenti a contatto.

  • Utilizzare una soluzione per lenti a contatto di buona qualità disponibile in commercio per conservare le lenti e sciacquarle prima dell'uso. Soluzioni casalinghe che utilizzano acqua e sale da cucina non sono adatte.
  • Lavarsi sempre accuratamente le mani prima di inserire o rimuovere le lenti a contatto dagli occhi. Idealmente le mani dovrebbero essere lavate con un sapone antisettico. Un disinfettante per le mani può essere utilizzato anche se acqua corrente e sapone non sono disponibili.
  • Scartare le lenti a contatto usa e getta in base alle istruzioni di imballaggio e alla prescrizione del medico. Non si dovrebbero usare lenti lacerate o lenti che improvvisamente si sentono a disagio.
  • Visita regolarmente il tuo oculista. Oltre a garantire che la prescrizione della lente sia corretta per l'attuale compromissione della vista, un professionista può anche identificare le condizioni degli occhi nelle fasi iniziali,
  • NON succhiare MAI una lente a contatto. Come portatore di lenti a contatto, è necessario portare sempre con sé un astuccio per lenti a contatto con un piccolo volume di soluzione adeguata in caso di caduta dell'obiettivo e necessità di reinserimento.
  • Non condividere MAI le lenti a contatto con altre persone. Questo vale sia per le lenti da vista che per le lenti cosmetiche da banco che vengono spesso utilizzate per cambiare il colore degli occhi.
  • Non indossare MAI le lenti a contatto mentre nuoti in una piscina anche se l'acqua è clorata. Le cisti dell'ameba non vengono distrutte così facilmente con i metodi di trattamento delle acque.

Riferimenti:

www.cdc.gov/parasites/acanthamoeba/gen_info/acanthamoeba_keratitis.html

emedicine.medscape/article/211214-overview

www.allaboutvision/contacts/acanthamoeba-keratitis.htm


Link A Importanti Pubblicazioni
">
">