Benefici dell'olio di cedro


L'olio di cedro, a volte chiamato anche solo "olio di cedro", è un olio essenziale che proviene dal fogliame, dal legno e dalle radici della maggior parte delle conifere. È usato in medicina, arte e profumi e ha una serie di potenziali benefici, anche se questi variano a seconda del tipo di olio di cedro.

Usi non medicinali

Gli oli "grezzi" sono di colore giallastro e scuro e comprendono oli di Juniperus ashei e J. deppeana. Sono viscosi e possono cristallizzarsi quando vengono lasciati in piedi. Sono spesso utilizzati per la loro fragranza e trovano così la loro strada in saponi e profumi. Allo stesso modo sono popolari in aromaterapia.

Benefici dell'olio di cedro

Un altro uso non medicinale dell'olio di cedro è un insetticida. Quelli tecnicamente non è conosciuto come un insetticida, è molto utile per tenere gli insetti fuori da piante e vegetali in quanto può bloccare il naso degli insetti e quindi impedire loro di respirare. Viene anche usato tradizionalmente nella pittura e veniva usato per l'imbalsamazione nell'antico Egitto. Infine, può essere utilizzato anche per riacquistare l'odore naturale del legno di cedro nei tuoi mobili.

Benefici alla salute

L'olio di cedro può essere usato sia per inalazione, sia per applicazione topica sulla pelle. Applicato alla pelle ha alcune proprietà astringenti ed è in grado di lenire le eruzioni cutanee e ha alcune proprietà antisettiche riportate. Tuttavia vale la pena notare che esistono altre sostanze meglio utilizzate per le loro proprietà antibatteriche - come un buon sapone vecchio stile o una crema antisettica da banco.

Il cedro inalato è anche un espettorante ed è utile per rompere muco e muco e per ridurre la produzione di sebo. Quindi se hai il raffreddore potresti trarre beneficio dall'aromaterapia usando questo olio.

Come fungicida è anche a volte consigliato per curare e prevenire alcune infezioni fungine - non vale nulla se gli squilibri fungini sono molto delicati e variano notevolmente da caso a caso. Non dovresti tentare di auto-medicare, ma piuttosto consultare il tuo medico di famiglia.


Link A Importanti Pubblicazioni
">
">