Bassa Placenta (Placenta Previa) Significato, sintomi, cause


Cos'è Placenta Previa?

Placenta previa è il termine quando il placenta impianta in basso nell'utero (utero), coprendo parzialmente o completamente la cervice, oppure non coprendo affatto la cervice. È una complicanza rara ma importante della gravidanza. UN placenta previa può portare a sanguinamento durante o immediatamente dopo il parto.

Come si verifica una placenta previa?

L'impianto della placenta nelle parti inferiori dell'utero non è raro nelle prime fasi della gravidanza mentre l'utero è relativamente piccolo. Questo cambia durante il corso della gravidanza poiché l'utero in crescita ridefinisce la posizione della placenta nell'utero disteso. Dal secondo al terzo trimestre di gravidanza, la placenta si trova nella metà superiore dell'utero. Con placenta previatuttavia, questo non si verifica e la placenta è a basso livello nell'utero e può coinvolgere anche la cervice.

La placenta è il condotto per i nutrienti e l'ossigeno dal flusso sanguigno della madre per raggiungere il feto. Si distacca solo dopo il parto del bambino, mentre l'utero contratto si restringe a una dimensione più piccola e taglia via la placenta. Se la placenta blocca la cervice, il bambino non può viaggiare lungo il canale del parto durante il parto.

I muscoli uterini sono disposti in modo tale da costringere i vasi sanguigni della parete uterina. Questo assicura che le contrazioni uterine dopo il parto costringano i vasi sanguigni della madre che stavano comunicando con la placenta. Questo meccanismo assicura che vi sia solo una minima emorragia post partum ed è ulteriormente supportata dall'azione dei fattori di coagulazione nel sangue. Con una placenta previa, tuttavia, questo meccanismo viene interrotto quando la cervice e il segmento inferiore dell'utero si assottigliano (atrofia) prima della consegna e le contrazioni uterine non possono restringere i vasi sanguigni.

Tipi di placenta previa

La placenta può essere uno dei tre tipi:

  • Marginale dove la placenta si trova sulla cervice, vicino al bordo dell'os (apertura cervicale) ma non la copre.
  • Parziale dove la placenta copre solo parzialmente l'apertura cervicale.
  • Completare dove la placenta blocca totalmente l'apertura cervicale.

Cosa significa una placenta bassa?

Una placenta bassa è nota come placenta previa e significa che la placenta si trova più in basso nell'utero vicino o sopra la cervice. Normalmente la placenta è posizionata più in alto sull'utero dal secondo al terzo trimestre. Ciò garantisce che il canale del parto non sia ostruito per la consegna.

Il placenta è un punto di comunicazione per la circolazione della madre e del feto. I nutrienti e l'ossigeno vengono trasportati al feto attraverso la placenta. Fornisce inoltre prodotti di scarto e anidride carbonica dal feto al flusso sanguigno della madre in modo che possa essere eliminato. La placenta deve essere saldamente impiantata sulla parete dell'utero (endometrio) in modo che possa mantenere il contatto durante la gravidanza. Dopo il parto, le contrazioni uterine staccano la placenta in modo che possa essere espulsa attraverso il canale del parto. Questo distacco rompe i vasi sanguigni dell'endometrio della madre e vari meccanismi entrano in vigore per limitare il sanguinamento e sigillare i vasi.

Con una bassa placenta, questi meccanismi possono essere ostacolati e possono portare a sanguinamento durante e dopo il parto. Ciò compromette l'afflusso di sangue al feto e mette a rischio anche la salute della madre a causa dell'eccessivo sanguinamento dal sito di impianto. Placenta previa può essere marginale (vicino ma non coprente l'apertura cervicale), parziale (coprendo parzialmente l'apertura della cervice) o completare (bloccando totalmente l'apertura della cervice). A volte, il termine placenta bassa può essere usato per descrivere una placenta che si trova nella metà inferiore dell'utero ma non invadere l'apertura cervicale. Pertanto, non si qualifica come una placenta previa marginale, ma può ancora causare sanguinamento dopo il parto.

Bassa Placenta (Placenta Previa) Significato, sintomi, cause

Cosa causa la placenta previa?

Una bassa placenta è più probabile che si verifichi nelle donne con determinati fattori di rischio. Questo, tuttavia, non significa che ogni donna con uno o più fattori di rischio sperimenterà una placenta previa durante la gravidanza. Questi fattori di rischio includono:

  • multiparity - donne che hanno avuto molti figli. Questo è aumentato se ci fosse un breve periodo di tempo tra le gravidanze o con gestazione multipla (gemelli, terzine e così via).
  • Cicatrici endometriali che può essere dovuto a precedenti interventi chirurgici che coinvolgono l'utero, precedenti gravidanze, sezioni di taglio cesareo, aborti spontanei o aborti indotti.
  • Fumare sigarette, cocaina uso.
  • Utero dalla forma anomala.

Quali sono i sintomi della placenta previa?

Sanguinamento vaginale e occasionalmente contrazioni uterine sono gli unici due sintomi che si vedranno con una placenta previa. Può essere diagnosticata quando si esegue un'ecografia prenatale sebbene la madre non abbia riscontrato alcun sintomo.

emorragia

La caratteristica caratteristica di una placenta previa è il sanguinamento indolore e luminoso dopo il primo trimestre. È più probabile che sia placenta previa se il sanguinamento si verifica dalla seconda metà del secondo trimestre in poi. Il sanguinamento vaginale può variare da un leggero avvallamento a un flusso pesante. Può essere intermittente, fermarsi spontaneamente e quindi ricorrere dopo alcuni giorni o settimane.

contrazioni

Alcune donne con placenta previa sperimenteranno contrazioni uterine con il sanguinamento vaginale. Le contrazioni possono causare dolore addominale o anche un dolore cramping, ma questo non è così intenso come i dolori del travaglio. Le contrazioni uterine possono essere osservate solo in 1 su 5 donne con placenta previa.


Link A Importanti Pubblicazioni
">
">