Ascesso nell'addome e nelle localizzazioni intra-addominali


Cos'è un ascesso intra-addominale?

Un ascesso intra-addominale è una raccolta localizzata di pus nella cavità addominale. Il ascesso di solito è limitato ad una piccola area da una barriera formata da aderenze tra gli organi addominali e l'omento (la piega del peritoneo che sostiene gli organi). Un ascesso intra-addominale è una grave condizione chirurgica e può comportare un lungo ricovero in ospedale e può anche mettere a rischio la vita. I sintomi di ascesso intra-addominale sono spesso vaghi che a volte possono ritardare i pazienti dal cercare assistenza medica o ritardare la diagnosi. Questo spesso aumenta la mortalità e la morbilità derivanti da ascesso intra-addominale.

Come si sviluppa un ascesso intra-addominale?

I microrganismi entrano nella cavità peritoneale a seguito di una lesione o malattia dell'organo addominale. Questi microrganismi stimolano una risposta dal meccanismo protettivo del corpo con il rilascio di numerose cellule infiammatorie nella cavità peritoneale. Quando c'è rilascio di cellule infiammatorie, il peritoneo, l'omento e gli organi addominali tendono a bloccare l'infezione e localizzare il sito di infezione. Questo può portare a riduzione dell'ossigeno nella zona interessata e favorisce la crescita di batteri anaerobici. Il processo riduce anche l'efficacia delle cellule immunitarie per combattere l'infezione nel sito. I detriti cellulari e batterici derivanti dalle azioni delle cellule immunitarie accumulano e ingrandiscono la cavità ascessuale. Il ritardo nell'inizio del trattamento può portare alla progressione dell'ascesso a un'infezione generalizzata con setticemia e shock.

Posizione di ascesso intra-addominale

Il peritoneo e l'omento sono importanti strutture protettive nella cavità addominale. I rivestimenti peritoneali degli intestini tendono a restare uniti in presenza di infezione nella cavità addominale. L'omento reagisce anche durante l'infezione formando aderenze alle superfici peritoneali che circondano il fuoco dell'infezione. Queste reazioni possono bloccare le infezioni intra-addominali che portano alla raccolta di pus in vari spazi localizzati nella cavità addominale. Questo è noto come un ascesso.

Gli spazi principali nella cavità peritoneale sono:

  • spazi subfrenici (spazi sotto il diaframma)
  • bacino
  • sacco minore
  • gronda paracolica destra e sinistra

I diversi ascessi intra-addominali si trovano come segue:

  • Ascesso subfrenico - ascesso negli spazi al di sotto del diaframma
  • Ascesso pelvico - ascesso nella sacca recto-vescicola nei maschi e sacca rectouterica nelle femmine
  • Ascesso diverticolare - ascesso in relazione a diverticolite perforata
  • Ascesso appendicolare - ascesso in relazione a appendicite perforata
  • Ascesso retroperitoneale - ascesso in relazione al rene in spazi peri-renali o para-renali
  • Ascesso epatico - ascesso che si sviluppa nel fegato
  • Ascesso interloop - ascesso presente in relazione ai cappi dell'intestino tenue
  • Ascesso pancreatico - ascesso nella cisti pancreatica infetta

Spazi subfrenici sono presenti sotto il diaframma. √ą formato in relazione agli attaccamenti del fegato. In un ascesso subfrenico gli spazi subfrenici sono pieni di pus. Gli importanti spazi subfrenici sono gli spazi subfrenico destro e sinistro (spazio tra il diaframma e il fegato), spazi subpatici di destra e di sinistra (spazi sotto il fegato) e la sacca di Morison o epatorenale recesso (spazio che separa fegato e reni).

La destra e la sinistra grondaie paracoliche sono gli spazi situati tra la parete addominale posteriore (posteriore) e il colon. Le grondaie paracoliche sono collegate agli spazi subfrenici sopra e allo spazio pelvico sottostante. Può consentire il passaggio del liquido peritoneale infetto da uno spazio all'altro spazi intra-addominali.

Un ascesso in sacco minore può derivare da infezioni provenienti da pancreas o appendice. Il movimento del liquido infetto da altri spazi può anche portare allo sviluppo di un ascesso nel sacco inferiore.

Il cavità pelvica di uomini e donne si differenziano a causa della differenza negli organi pelvici. Negli uomini, la sacca recto-vescica si trova tra il retto e la vescica urinaria. La struttura corrispondente nelle donne è la sacca o astuccio rectoutino di Douglas, che si trova tra il retto e l'utero. Il liquido peritoneale infetto, il sangue o il pus degli organi addominali o pelvici tendono a raccogliersi nella cavità pelvica. Questo può portare alla formazione di ascessi nella sacca recto-vescicale negli uomini e nella sacca rectouterica nelle donne.

Ci sono potenziali spazi dietro il peritoneo chiamato spazio retroperitoneale dove si può formare un ascesso. Gli spazi retroperitoneali comprendono spazi perirenali e pararenali. L'ascesso che si sviluppa in relazione al rene può accumularsi in questi spazi.


Link A Importanti Pubblicazioni
">
">