7 fatti sulla spalla congelata (capsulite adesiva)


Una spalla congelata √® una condizione comune. Colpisce circa il 3% della popolazione ad un certo punto della sua vita. Anche se la condizione √® pi√Ļ frequente nelle donne, pu√≤ colpire anche gli uomini. Le persone nella fascia d'et√† dai 40 ai 60 anni sono a pi√Ļ alto rischio di sviluppare una spalla congelata. La causa esatta √® sconosciuta anche se alcune persone con determinate malattie sistemiche hanno maggiori probabilit√† di sviluppare una spalla congelata. Spesso inizia quando c'√® una lesione al braccio e alla spalla che causa immobilit√† all'articolazione della spalla. Tuttavia, non tutte le persone con una spalla congelata avranno una storia di un infortunio al braccio o alla spalla.

I principali sintomi riportati nella spalla congelata sono dolore alla spalla e gamma limitata di movimento. Il dolore è solitamente uno dei primi sintomi ma, man mano che la condizione progredisce, il dolore gradualmente si attenua mentre aumenta la rigidità dell'articolazione. La maggior parte delle persone con una spalla congelata riferisce che il dolore tende a peggiorare la sera e quando si tenta di muovere il braccio. Tuttavia, non è consigliabile immobilizzare l'articolazione della spalla. In realtà le braccia devono continuare a lavorare e lo stretching dovrebbe essere condotto ogni giorno.

Non esiste una cura conosciuta per una spalla congelata. Tuttavia, può essere trattato. Il trattamento è volto a gestire i sintomi fino a quando la condizione si risolve da sola. Segua sempre attentamente le istruzioni del medico. Il trattamento richiede farmaci, farmaci e talvolta anche un intervento chirurgico. Tuttavia, la maggior parte dei casi di spalla congelata non ha mai bisogno di un intervento chirurgico.

Tuttavia, dovresti sempre parlare con un medico delle condizioni. Tentare di gestirlo a casa con farmaci da banco può essere pericoloso per alcuni pazienti. A volte i sintomi di quella che sembra essere una spalla congelata possono non avere nulla a che fare con esso, ma potrebbe essere una qualche altra malattia sottostante che potrebbe anche essere fatale se non trattata tempestivamente.

Ossa della spalla

Il nome medico è capsulite adesiva

Il termine medico per una spalla congelata √® capsulite adesiva. La spalla √® fatta di ossa, legamenti e tendini che portano dai muscoli. Queste strutture sono circondate da una capsula di tessuto connettivo che fornisce forza e sostegno. Quando queste capsule diventano spesse e tese, limitano il movimento sull'articolazione della spalla. La parola capsulite significa infiammazione della capsula. L'adesivo si riferisce alle aderenze che si formano sulla capsula. Queste aderenze sono fasce rigide a fasce spesse che influiscono sulla mobilit√† articolare. Il fluido sinoviale che lubrifica lo spazio articolare e agisce come un ammortizzatore a volte √® pi√Ļ basso del normale nell'articolazione della spalla.

articolazione della spalla

Non correlato al freddo

Il termine comune "spalla congelata" a volte pu√≤ essere fuorviante. Il fatto √® che la spalla congelata non ha nulla a che fare con il freddo. N√© la spalla √® pi√Ļ fredda del normale, n√© la condizione √® causata dal freddo. La terapia termica pu√≤ aiutare ad alleviare alcuni dei sintomi, ma il freddo pu√≤ anche essere utile quando l'articolazione √® gravemente infiammata e dolorosa. Gli esercizi di stretching sono anche utili nella gestione di una spalla congelata, ma non per "riscaldare" l'articolazione. Questi esercizi prevengono la perdita di flessibilit√† che pu√≤ verificarsi nel tempo se la spalla non viene utilizzata per tutta la sua gamma di movimento.

Dura per circa due anni

Una spalla ghiacciata impiega circa 2 anni per risolversi. Alcuni casi possono attenuarsi entro 18 mesi, mentre altri possono persistere fino a 3 anni. Sebbene vari trattamenti possano essere efficaci nella gestione del sintomo, la stragrande maggioranza dei casi richiede solo del tempo per risolverlo. La chirurgia artroscopica è riservata solo ai casi gravi che non rispondono al trattamento o continua a persistere oltre 2 anni con sintomi intensi. Non esiste una cura per congelati dovrebbe e si tratta di aspettare.

Tre diverse fasi (congelamento, congelamento, scongelamento)

La progressione della condizione nei 18 mesi a 2 anni può essere suddivisa in tre fasi:

  • Fase di congelamento dove il dolore si alza e gradualmente peggiora nel tempo con una restrizione dell'articolazione della spalla. Tende a durare da 6 settimane a 9 mesi.
  • Palcoscenico ghiacciato √® dove il dolore pu√≤ alleviare in modo significativo, ma la rigidit√† rimane e pu√≤ anche peggiorare. Tende a durare per circa 4 o 6 mesi.
  • Fase di scongelamento √® dove la normale flessibilit√† articolare ritorna lentamente. Il dolore √® minimo se presente. Questo stadio tende a durare per circa 6 mesi a 2 anni.

Risolve da solo senza trattamento

Mentre una spalla congelata dura da circa 18 mesi a 2 anni, possono essere effettuati vari trattamenti per aiutare nella gestione dei sintomi. Alla fine la spalla congelata si risolve da sola, non a causa del trattamento prescritto. In realtà, nessun trattamento è necessario per una persona che ha sintomi lievi che possono essere tollerati. Ciò significa che la condizione si risolve spontaneamente - se ne va da sola senza bisogno di cure. Tuttavia, questo non significa che il trattamento non sia necessario. Il trattamento può aiutare a migliorare la qualità della vita e possibilmente accelerare la risoluzione. Questo include sia la prescrizione di farmaci, la fisioterapia e gli esercizi di stretching.

Collegato a determinate malattie

Esistono numerose malattie sistemiche che tendono ad aumentare il rischio di una spalla congelata. √ą importante notare che queste malattie non sono una causa della condizione, ma piuttosto contribuire alla possibilit√† di insorgenza della spalla congelata. La maggior parte di queste condizioni di base non hanno nulla a che fare con l'articolazione della spalla stessa. I diabetici sono a maggior rischio di sviluppare la spalla congelata e il rischio quasi raddoppia tra i diabetici insulino-dipendenti. Altre condizioni includono problemi alla tiroide (sia la ghiandola tiroide iperattiva e iperattiva), malattie cardiovascolari, tubercolosi e morbo di Parkinson.

L'immobilità aumenta il rischio

Oltre alle malattie sopra menzionate, ogni persona che √® immobile o che ha una ridotta mobilit√† √® a rischio di sviluppare una spalla congelata. Anche se √® immobilizzato solo il braccio o la spalla, c'√® un rischio pi√Ļ elevato di sviluppare spalla congelata. Per questo motivo una spalla congelata pu√≤ essere pi√Ļ probabile che si verifichi negli anziani, con un braccio fratturato, dopo una lesione della cuffia dei rotatori, un recupero prolungato da un intervento chirurgico o come conseguenza dell'immobilit√† dovuta ad un ictus. Ancora una volta queste condizioni non sono la causa, ma piuttosto un fattore di rischio.

Riferimenti:

emedicine.medscape/article/1261598-overview

orthoinfo.aaos.org/topic.cfm?topic=a00071


Link A Importanti Pubblicazioni
">
">