6 segni che la tua cartilagine articolare è usurata o distrutta


I problemi comuni diventano più comuni man mano che invecchiamo. Non è necessariamente una parte naturale dell'invecchiamento. Alcuni problemi comuni sono malattie che affliggono solo poche persone e potrebbero essere prevenute a volte. Se sospetti che le tue articolazioni si stiano consumando con l'età, dovresti tenere d'occhio i segni di usura delle articolazioni. Le articolazioni sono semplicemente il sito in cui si incontrano due ossa nel corpo. La maggior parte delle articolazioni sono progettate in modo che la parte terminale di ogni osso dell'articolazione possa spostarsi consentendo così alla parte del corpo associata di muoversi. Le articolazioni consentono la mobilità e ci danno la flessibilità che abbiamo. Se le due estremità delle ossa dovessero sfregarsi l'una contro l'altra, il movimento non sarebbe né liscio né sostenibile.

Cartilagine e liquido sinoviale

Il corpo ha due modi per superare la possibilità di sfregamento osseo contro l'osso. Il primo è il fluido nello spazio comune - liquido sinoviale. Il secondo è il tessuto connettivo liscio che ricopre la fine delle ossa - cartilagine articolare.

Anatomia congiunta

In questo modo è la cartilagine articolare alle due estremità che si sfregano l'una contro l'altra. Ma questo attrito è minimo in quanto il giunto è incapsulato con un fluido lubrificante (fluido sinoviale) che circonda le estremità articolari dell'osso. La cartilagine ha anche la capacità di rigenerarsi molto rapidamente che è importante per la sua funzione.

Degenerazione della cartilagine

Quindi, anche se la cartilagine viene costantemente indossata durante il corso del movimento quotidiano, viene sostituita altrettanto rapidamente. Ma questo equilibrio a volte può essere disturbato. Con l'età diminuisce la capacità rigenerativa della cartilagine. Inoltre, uno sforzo eccessivo o un uso eccessivo dell'articolazione possono logorare la cartilagine più velocemente di quanto possa essere sostituita.

Mentre la cartilagine si consuma, una condizione nota come osteoartrite sviluppa. L'osteoartrosi è quindi nota come una malattia degenerativa delle articolazioni. Se la cartilagine si consuma completamente, le estremità dell'osso possono alla fine iniziare a sfregarsi l'una contro l'altra. Non succede durante la notte. L'osteoartrite si sviluppa nel corso di anni e decenni ed è il tipo più comune di artrite.

Colpisce più del 50% delle persone di età superiore ai 65 anni e di 75 anni quasi ogni anziano svilupperà un certo grado di osteoartrosi. Ma può verificarsi prima nella vita, specialmente se sei molto attivo, obeso o subisci una grave lesione all'articolazione. Tutti questi fattori determinano uno stress sulla cartilagine articolare. La genetica e alcune condizioni mediche possono anche accelerare l'insorgenza dell'osteoartrosi.

Le articolazioni più colpite

articolazione del ginocchio

Le articolazioni che hanno maggiori probabilità di essere colpite dalla degenerazione della cartilagine articolare sono le articolazioni più grandi del corpo che portano più forza nel corso della vita. L'articolazione del ginocchio, dell'anca e della spalla sono quindi le articolazioni principali coinvolte, ma è possibile per qualsiasi altra articolazione sinoviale da interessare nell'osteoartrite. Ricorda che l'osteoartrosi è diversa da artrite reumatoide, non solo nel processo patologico, ma anche nelle articolazioni che hanno maggiori probabilità di essere colpite.

  • L'osteoartrite colpisce articolazioni più grandi mentre artrite reumatoide tipicamente coinvolge le articolazioni più piccole come quella delle dita.
  • L'osteoartrite può interessare un giunto solo a volte mentre artrite reumatoide colpisce le articolazioni su entrambi i lati del corpo.
  • L'osteoartrite riguarda principalmente la cartilagine delle articolazioni mentre artrite reumatoide tende a colpire principalmente i rivestimenti in comune.

Dolore alle articolazioni

Dolore alle articolazioni (artralgia) sono un sintomo comune. Ma potrebbe non essere uno dei primi sintomi che appaiono. Nelle prime fasi dell'osteoartrosi, il dolore è un indicatore inaffidabile della gravità della condizione, soprattutto perché in alcuni casi potrebbe essere assente. L'osteoartrosi non è una condizione infiammatoria articolare come l'artrite reumatoide, quindi il dolore può non essere così importante all'inizio. Ma l'attrito tra le due estremità dell'osso può danneggiare l'osso stesso o le parti associate dell'articolazione. Il dolore tende ad iniziare durante l'attività fisica o anche dopo di esso e può persistere per diversi minuti, ore o addirittura giorni dopo un'attività intensa.

La tenerezza delle articolazioni

Anche se il dolore non è evidente, potrebbe esserci un certo grado di tenerezza dell'articolazione. Applicare una leggera pressione sull'articolazione con le mani può rivelare la tenerezza o si può sperimentare quando si esercita pressione sull'articolazione come in ginocchio se il ginocchio è interessato. La tenerezza dell'articolazione è uno dei primi sintomi. Come per il dolore, potrebbe essere peggio durante e dopo il movimento. La tenerezza può persistere per periodi prolungati anche dopo aver riposato le articolazioni. Si aggrava man mano che la condizione progredisce e può rendere difficile l'uso di un tutore.

Irrigidimento delle articolazioni

Poiché la cartilagine articolare è la parte principale dell'articolazione che la mantiene mobile, una rottura di questa cartilagine porta infine alla rigidità delle articolazioni. Tende ad essere peggio quando si è inattivi per un lungo periodo, come dopo essersi svegliati al mattino o seduti e guardare la TV per ore alla volta. La rigidità tende ad attenuarsi mentre una persona muove l'articolazione lentamente, ma un movimento eccessivo causerà dolore. È quindi importante che una persona con osteoartrite mantenga un equilibrio nelle sue attività quotidiane e non sia né sottomessa né iperattiva.

Meno flessibilità congiunta

Anche senza dolore e rigidità, potresti scoprire che le articolazioni non sono in grado di mantenere la sua normale flessibilità. In altre parole, non puoi piegare allo stesso modo in cui potresti essere nel passato. La gamma di movimento diminuisce gradualmente e viene spesso trasmessa come conseguenza dell'invecchiamento. Ma in realtà potrebbe essere la degenerazione della tua cartilagine articolare.Ricorda che i tuoi muscoli svolgono anche un ruolo centrale nella flessibilità e nella mobilità, quindi è importante distinguere tra un problema cartilagineo e un problema muscolare. La fusione delle ossa con perdita di flessibilità quasi completa è una complicazione tardiva.

Suono grattante o sentimento

La cartilagine articolare è liscia e accoppiata alla lubrificazione fornita dal liquido sinoviale, il movimento articolare è quasi silenzioso. Ma mentre la cartilagine si erode e diventa ruvida, potrebbe esserci un suono emanato dall'articolazione del problema. Nelle prime fasi potrebbe non esserci alcun suono, ma potresti essere in grado di sentire una sensazione di grattugia quando muovi l'articolazione. Alla fine la cartilagine sarà consumata completamente o alcune parti potrebbero rompersi nello spazio comune. Ciò consente al fluido sinoviale di penetrare nell'osso stesso. Le estremità ossee nell'articolazione diventano ruvide e quando si sfregano l'una contro l'altra, il suono del reticolo è udibile anche agli altri nelle immediate vicinanze.

Grumi ossei nel giunto

Nel tempo l'osso esposto senza la protezione della cartilagine articolare viene influenzato in vari modi. Si rompe, i frammenti si staccano, il liquido sinoviale penetra nelle estremità ossee e la riformazione del nuovo osso è anormale. Le escrescenze dall'osso, spesso indicate come speroni ossei, possono svilupparsi all'estremità dell'osso nell'articolazione. Ciò influenza il normale movimento articolare anche oltre. Gli speroni ossei possono essere percepiti come grumi sulla pelle sopra l'articolazione. Potrebbe anche essere visibile come piccoli urti in alcuni casi. Questa è una complicazione tardiva dell'osteoartrosi e potrebbe non essere sempre evidente in tutti i casi.


Link A Importanti Pubblicazioni
">
">